Vincent_van_Gogh_-1853-1890-_-_Wheat_Field_with_Crows_-1890-

di Alfredo Cosco

Quando qualcuno viene espulso o si allontana dal cinque stelle inizia la classica e collaudata macchina del fango volta a demonizzare quella persona e a distruggerne la credibilità.

In questo momento in cui molti parlano di “tradimento” del cinque stelle, rivolgendo l’accusa ai dieci parlamentari che hanno recentemente abbandonato il movimento fondato da Beppe Grillo, inviterei a scuotersi, e a vedere dove sta davvero il “tradimento”.

Mi limito a chiedervi se è libero, limpido e democratico un movimento dove:

-Una persona, Beppe Grillo, ha la proprietà privata del simbolo e del logo cinque stelle; e di questa proprietà se ne serve quando reputa giusto servirsene.
-Non esiste alcuno statuto democratico. Non esiste proprio un vero statuto. Anche l’associazione bocciofila di Canicattì ha uno statuto vero, ma non un movimento che raccoglie milioni di voti.
-Il Blog è gestito da una società privata, la Casaleggio Associati, che gestisce anche i siti annessi al Blog. La Casaleggio Associati ha la completa gestione di tutta la piattaforma informatica, comprese le votazioni. E quindi per tutte le votazioni fatte in rete ci si affida in sostanza a un gestore-controllore che è un SPA. Inoltre chi gestisce il Blog quando è opportuno fa sparire i commenti, e decide la tempistica dei post.
-La Casaleggio Associati ha ricavato, l’anno scorso, dalla gestione del Blog e siti affini, 250.000 euro di profitto. E non ne ha parlato quasi nessuno. 250000 euro di profitti, quando al militante, magari anche disoccupato, si chiedono le donazioni per il circo massimo.
-Le piattaforme meet up fanno capo alla piattaforma americana Meetup Inc., con sede a New York che ha tra i suoi investitori eBay, Omidyar Network, Draper Fisher Jurvetson, Esther Dyson, Union Square Ventures e altri venture capitalist che a loro volta si incrociano con tutti i più grandi fondi di investimento esistenti al mondo. In pratica i soldi che gli attivisti pagano ogni anno per i loro meet up vanno a finire in una società internazionale gestita da questi squali economici.
-Centinaia di persone vengono espulse senza un organo di garanzia trasparente e democraticamente eletto a decidere, e senza alcuna forma o procedura. Ovvero, centinaia di persone vengono espulse in modo totalmente illegale ed arbitrario.
-C’è una associazione chiamata “Movimento cinque stelle” che è composta da Beppe Grillo, suo nipote e il suo avvocato; ed è stata questa associazione a indicare le cinque persone tra cui gli iscritti hanno dovuto selezionare due membri su tre (il terzo lo nominava direttamente Grillo) del c.d. comitato di appello sulle espulsioni. Quindi la farsa per la quale crei un comitato di appello che dovrebbe ridiscutere le tue decisioni ma che è composto da persone scelte tra una lista che tu stesso hai indicato.
-Per mesi si urla in tutte le salse che mai ci potrà essere alcun dialogo col PD, e che Renzi è un essere indegno e subito dopo le europee, senza consultare nessuna base, si fa una virata a 180° e ci si propone interlocutori “per le riforme” di Renzi e del PD.
-Vengono nominati staff di comunicatori totalmente alle dipendenze di Grillo e Casaleggio, e tutti pagati con soldi del cinque stelle.
-Gli eletti che non si adeguano agli input dei “vertici”, vengono spesso emarginati o allontanati.
-Ovunque si denuncia il verificarsi di giochi di potere, favoritismi, cordate per fare emergere questo o quel candidato, e affossare questo o quella persona.

E allora, se si vuole davvero essere onesti e coerenti, se lo volete davvero essere… scagliatevi contro le tante magagne e i tanti meccanismi distorti di un movimento gestito in modo oligarchico, illegale, e manipolatorio.
Rivendicate davvero piena trasparenza, piena legalità, piena democrazia e piena moralità.
Altrimenti trasformarsi in lapidatori dell’espulso (o dimissionario) di turno è incoerenza e ipocrisia.

Alfredo Cosco

Alfredo Cosco 2

Cinque Stelle- dove è il tradimento?

2 pensieri su “Cinque Stelle- dove è il tradimento?

  • 31 Gennaio 2015 alle 12:11
    Permalink

    CONDIVIDO IN PIENO TUTTO QUELLO CHE E’ STATO DETTO. CI TROVIAMO DI FRONTE AD UNA VERA E PROPRIA SETTA CHE MANIPOLA LA RETE E STRUMENTALIZZA QUEI POCHI CHE SONO RIMASTI ANCORA IN BUONA FEDE. lA PRESENZA DI bEPPE GRILLO SUL BRITANNIA IL 2 GIUGNO 1992 E’ ORMAIUN FATTO ACCERTATO E DIMOSTRA IL DOPPIO GIOCO DI COSTUI, EVIDENTEMENTE COLLUSO CON LA FINANZA MONDIALE.

    Rispondi
  • 31 Gennaio 2015 alle 12:33
    Permalink

    Hai dimenticato i danni all’ economia con tagli irrazionali che hanno accelerato la dismissione di servizi essenziali ed il letale processo recessivo.

    ***Potevano salvare la Banca d’ Italia portando in Parlamento i decreti attuativi per rendere operante la legge 262 del 2005 e non l’ hanno fatto. Solo pantomime, fra cui la distribuzione di gelati fra gli scranni del parlamento per mimare il gelato di Renzi. ***Ma piu’ grave e’ il taglio dei finanziamenti ai giornali dei partiti ed ai partiti popolari che stenteranno ad avere propri rappresentanti in Parlamento.

    ***Come nella tradizione americana, solo i ricchi potranno partecipare alle costose elezioni e la Sassoon tramite si pentastellati mira a raggiungere anche in italia questo obiettivo.

    ***Il nostro Paese è privo di una opposizione seria e costruttiva che lo difenda dagli attacchi e dai provvedimenti pretestuosi dei criminali della TROIKA che mira, con noto trucchetti monetari, a portarci, giorno dopo giorno, all’ insolvenza ed al saccheggio con sequestri veloci, sia dei beni pubblici che privati.
    ***Nove milioni di voti sono bloccati essendo stati convinti che opporsi significa denigrare con insulti pesanti la sgangherata e corrotta classe politica e partecipare alle adunate dagli esorcizzanti i riti vaffanculisti.

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.