Condizionamento Sociale

di Gabriele Garzoli

Redazione: mi permetto un LINK

Condizionamento SocialeAutodistruzione da condizionamento sociale
Il terrorismo psicologico andrebbe punito con pene superiori a quello politico.
L’uso di questa procedura si avvale di mezzi messi a disposizione dal potere occulto, la cosiddetta mafia dei colletti bianchi, oggi ribattezzata massoneria. I messaggi che ogni giorno bombardano il cittadino comune attraverso i media agiscono a livello conscio e molti sul subliminale in modo disastrante, producendo danni energetici devastanti , grazie alla stimolazione costante dell’aspetto emotivo. Vedi rabbia repressa , violenza verbale e fisica, odio e razzismo. Un disegno studiato a tavolino per minare l’efficienza fisica . Analizziamo il risultato finale di questa terapia demolitrice. Un aumento di suicidi, di malattie su base immunitaria che vanno dal cancro alle leucemie, agli infarti alle allergie e sui decessi conseguenti alla somministrazione di farmaci. Facciamo le campagne contro l’utilizzo degli animali come cavie nella sperimentazione farmacologica e noi veniamo manipolati alla grande da questo sistema che ci usa quotidianamente imponendoci una serie di imput condizionanti. La demolizione delle nostre difese segue un iter molto semplice che alla fine produce un risultato strabiliante. L’uomo oltre venir condizionato
Viene disciplinato a seguire un percorso che lo conduce inevitabilmente all’autodistruzione. Prima ci si affidava alle guerre e alla fame per contenere l’aumento demografico, oggi utilizziamo il terrorismo psicologico per minare alla grande la salute individuale. Vi faccio questa premessa in quanto solo avendo un quadro preciso del complotto in atto, potrai difenderti e cercare il modo più efficace per contrastare questo perenne attentato. Dobbiamo innanzitutto usare le emozioni in modo diverso. Non dobbiamo dare l’opportunità alla mente di elaborarle in termini negativi traducendole in pensieri. Ci vogliono fare arrabbiare , bene decidiamo noi le modalità reattive. Adesso faccio una sceneggiata e mi divertirò un mondo! Trattenersi e risentirsi sono verbi che devono scomparire dal nostro vocabolario. Questo è il primo passo, ma l’aspetto determinante per un cambiamento reale è la rimozione della paura. Siamo sommersi e ci fanno annegare in un mare di paure. Sta a noi eliminarle mettendoci alla prova e smettendola di fare gli spettatori passivi. Non necessariamente dobbiamo diventare trasgressivi tuttavia dobbiamo imparare a portarci rispetto ribellandoci nei confronti di chi intende manipolarci. Non escludete una reazione fisica adeguata. Io non sostengo la “non violenza “ ma il detto romano “ quando ce vò, ce vò.”
Accantonando l’aspetto animale siamo riusciti a far implodere questo nostro cuore, a far bollire il sangue, a paralizzare il cervello. Un risultato eccellente. Se ora avete le idee un pochino più chiare posso ricordarvi che voi diventerete esattamente ciò che pensate. E allora?
Imparate a non pensare in negativo!!! Mi direte che ho scoperto l’acqua calda. Bene incomincia a berla e aspetta il risultato. Ti anticipo che le cose che dai per scontate sono le più difficili da conseguire pertanto oggi ti lascio, ma ricordati di fare il compitino che ti ho assegnato. Mi dirai quale risultato hai ottenuto.

Gabriele Garzoli

Gabriele Garzoli

Condizionamento Sociale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.