Il pensiero unico corretto e le idee altrui sbagliate!

Il pensiero unico corretto e le idee altrui sbagliate!

Di Jacopo Cioni arrangiato da discussioni a tergo post

barilla

Il Jak Postava:

Zitti tutti per carità, che il pensiero unico prevalga, i grandi d’Italia, Fo, Vecchioni, Sgrena hanno detto come si deve pensare. Che nessuno si azzardi a dire il contrario!

Con annesso articolo:

LINK

Ne nasceva uno scambio umoristico per poi approfondirsi in ragionamento.

Riporto:

  • Anna BiancalaniCindybis ColoursMariano Abis e altri 14 piace questo elemento.
  • Annachiara Piffari I GRANDI D’ITALIA???? Pensavo si chiamassero Pertini, Levi Montalcini, Fellini, Modigliani, Pasolini…. mi sono persa qualcosa?
  • Jacopo Cioni ehehehehe ehh si, hai letto i libri sbagliati!!!!
  • Antonietta Cotugno ahahahah l’ha scoperto anche Barilla??
  • Jacopo Cioni Si ma il bello è che De Cecco l’aveva avvertito!!!!
  • Nicolas Micheletti Pasolini comunque era gay, e per come andava sempre contro le tradizioni sarebbe stato sicuramente contro il signor barilla
  • Jacopo Cioni Essere contro significa impedirti di esprimere il tuo pensiero? Un vero intellettuale, che consideri il suo intelletto veramente libero, con si scaglia contro l’intelletto altrui, lo ascolta e commenta e mai gli impedirebbe di esprimerlo. Oggi non esistono intellettuali, ma schierati di partito e pensieri unici inviolabili, a questo ci si deve ribellare. Jak.
    19 ore fa · Mi piace · 2
  • Annachiara Piffari No, Nicolas, Pasolini era omosessuale, e non un gay isterico. E c’è la sua bella differenza. E, credimi, si sarebbe onestamente battuto per la libertà di pensiero di chiunque.
  • Antonietta Cotugno Si ne sono convinta anch’io…sono d’accordo Annachiara!
    19 ore fa · Mi piace · 1
  • Annachiara Piffari E aggiungo che sarebbe stato il primo a scagliarsi contro le attuali mode radical-chic, degne della migliore tradizione borghese.
  • Jacopo Cioni Il rispetto per gli altri non si articola nel non esprimere la propria idea, ma nell’accettare quella degli altri, discuterla, elaborarla. Nello specifico l’esternazione di Barilla è di tipo commerciale, una idea storica dell’azienda nella famiglia tradizionale, opinabile o meno, ma non censurabile. Si deve distinguere l’idea dal fatto, sono due cose diverse. Si può discutere un’idea, ma si deve accettare un fatto quando dimostrato. Oggi si attacca le idee e si mistificano i fatti. Per capirsi, la mia IDEA è che un rapporto contrattuale fra due persone non mi riguarda fino a che non coinvolge una terza persona non in grado di decidere se accettare o meno il contratto. Tradotto, due persone dello stesso sesso possono avere un rapporto contrattuale simile al matrimonio, ma non possono coinvolgere un minore; FATTO, sono contro l’adozione da parte di omosessuali, motivo? perchè il minore non ha capacità di decidere, non in grado di essere consenziente o meno. Se l’adottato è un maggiorenne la situazione è diversa, ha capacità di scegliere. Quindi si può discutere l’idea senza impedirmi di esprimerla, si discute male un fatto. Nel momento che cambi una legge e affermi che il maggiorenne, in grado di decidere, è a 12 anni allora cambia il fatto, ma questo passa attraverso l’idea di voler cambiare il fatto, quindi dalla discussione. Spero di essermi spiegato…. e non essere stato troppo contorto! Jak
    19 ore fa · Mi piace · 1
  • Jacopo Cioni Guardate le scuse di quest’uomo, un cane bastonato dal pensiero unico, messo alle corde perchè si è espresso, ricattato economicamente perchè di idea diversa, non è forse una dittatura impedire l’espressione personale?

    Clicca sulla foto!

Durata: 0:42
18 ore fa · Mi piace · 1
  • Nicolas Micheletti Beh pensare che ci sia qualcosa di sbagliato negli omosessuali è giustamente da biasimare. La scienza dice che non c’è nulla di strano, l’ignoranza invece dice di sì.
  • Io tra la scienza e l’ignoranza scelgo la prima.
  • 13 ore fa · Mi piace
  • Jacopo Cioni e che c’entra? Qualcuno ha detto qualcosa in proposito? qualcuno ha condannato l’omosessualità come pratica? Qui si condanna la possibilità di pensarla diversamente. Se uno crede che l’omosessualità non sia una condizione normale gli dobbiamo spezzare le braccine? è un retrogrado razzista? e vale la pena condannare un’azienda dove lavorano 1600 operai perchè il suo presidente e proprietario preferisce una famiglia tradizionale? essere contro l’immigrazione selvaggia è sinonimo di essere contro gli immigrati? tutto un calderone….
  • 13 ore fa · Mi piace
  • Jacopo Cioni p.s. la scienza diceva anche che i virus e i batteri non esistevano. Dice anche che non esistono le scie chimiche e che la fusione fredda è una bufala, sapessi quante cose dice la scienza e poi se le rimangia. Questo non è un problema di scienza, ma di rispetto, come al solito. Rispetto per le scelte e le idee di ognuno.
  • 13 ore fa · Mi piace
  • Agnese Bella non penso si affermi che ci sia qualcosa di sbagliato……ma il fatto di andare a sbandierare nelle piazze il proprio disagio è SBAGLIATO così come lo è il fatto che personaggi pubblici rilascino interviste …come se quello che fino ad oggi è stato normalità (persone etero) , oggi non più. Gli etero ( padri e madri di famiglia) dovrebbero fare come loro x par condicio?
  • 12 ore fa · Modificato · Mi piace
  • Nicolas Micheletti Jak le posizioni degli scienziati sugli argomenti che te hai elencato sono tanti e discordanti. Sul tema dell’omosessualità le associazioni di psicologia e gli esperti di antropologia e sociologia sono tutti concordi. Inoltre se uno crede che l’omosessualità sia sbagliata non gli dobbiamo spezzare le braccia, ma essendo convinto di un’inesattezza scientifica non è da biasimare chi gli da contro, anzi. E’ selezione naturale della società. Se uno dice una cazzata è giusto che paghi. Se è un’opinione personale ciò non toglie che possa essere una cazzata. Agnese, gli omosessuali rivendicano dei diritti, che gli etero hanno già. Quindi no.
  • 12 ore fa · Mi piace
  • Agnese Bella potrebbero rivendicarli senza strafare.Io non faccio distinzioni tra etero o no, ognuno col proprio bagaglio di esperienza contribuisce come può e vive come più gli aggrada, QUESTO IL MIO PENSIERO.
  • 12 ore fa · Modificato · Mi piace
  • Nicolas Micheletti Conosco omosessuali che combattono per la chiusura del gay-pride. Quelli che vanno al gay-pride sono solo una piccola parte della comunità omosessuale, la parte degli esibizionisti. Esistono esibizionisti anche tra gli etero. Purtroppo questa cosa fa cadere tutto nel pregiudizio.
  • 12 ore fa · Mi piace · 1
  • Agnese Bella non ho pregiudizi, sono contenta di sentire che non tutti sono esibizionisti. Importante stare bene insieme, il sesso non è un problema ma l’ignoranza si.
  • 12 ore fa · Non mi piace più · 1
  • Annachiara Piffari Nicolas, la moda radical-chic è quella di strumentalizzare una minoranza, facendo finta di tutelarne i diritti, perchè fa figo e soprattutto porta voti.. Hai sentito per caso di recente proposte sul diritto di assistenza al proprio compagno/compagna, ad ereditare, alla reversibilità della pensione, ecc…. No, vero? Eh, certo, molto meglio parlarne nei salotti bene che fare qualcosa di concreto….
  • 12 ore fa tramite cellulare · Non mi piace più · 1
  • Annachiara Piffari Sai, adesso essere amici dei gay è molto “in”…. Io non sono omosessuale, ma se lo fossi mi incazzerei…. Io voglio essere tua amica perchè mi piace stare con te, a prescindere da chi va con chi, e non per esibirti nei salotti come un trofeo di “progressismo e larghezza di vedute”. Capisci la differenza? Fossi nei gay ci starei molto attenta, molto….
  • 11 ore fa tramite cellulare · Non mi piace più · 1
  • Jacopo Cioni Caro Nicolas Micheletti posso portarti decine di articoli che affermano che l’omosessualità è una malattia, pensa te, i coglioni stanno da un lato e dall’altro, cerchiamo di essere svegli e capire le intenzioni, come dice giustamente Annachiara Piffari. C’è una strumentalizzazione in atto, sia per l’omosessualità che per l’immigrazione, sia per molte altre questioni. Io personalmente questa condanno e l’uso indiscriminato del pensiero unico per distruggere qualsiasi idea di altri. La condanno perchè le diversità, appunto, anche di opinione permettono la crescita, non le imposizioni dei benpensanti che pensano sempre con scopi ben precisi.
  • 11 ore fa · Mi piace · 4
  • Dino Carrozzo condivido in pieno Jacopo Cioni, ci vogliono in tutti i modi far passare per normale cio che non è. quais quasi mi sento io discriminato, perche sono etero convinto…
  • 11 ore fa · Mi piace · 2

Credo di aver riportato tutta la discussione (escludo il non attinente) ed è interessante perchè mediamente chi è in rete è per la libertà di pensiero, ma intorno a certi argomenti ci si richiude a riccio quasi che ad esprimere una opinione diversa sia un tabù, e forse in fondo è così.

Aggiungo un’altra discussione, aperta in seguito ad una vignetta della rubrica “l’angolo arguto” di Franco Stivali che mi onoro di ospitare sul ilsovranista.it per la sua satira pungente.

La vignetta è questa:

0497 - discriminazioni (28.SET.13)

 

Questa la discussione che ne è scaturita:
  • Rocco Rossi piace questo elemento.
  • Luca Lauro solo su una cosa sono in disaccordo: il sig. Barilla è stato ingenuo, tanto ingenuo
  • Jacopo Cioni Bhe non è un reato, impedirgli di dire la sua o subire discriminazione lo è, un reato dettato dalla costituzione.
  • Luca Lauro no,ma in un mondo dove tutto è informazione e media (siamo d’accordo sul fatto che siano finte e pilotate), e i riflettori puntano su tutto ciò che è clamore e fa notizia, tu in quanto persona famosa, imprenditore, e quindi esposto, devi andare cauto nell ‘esprimere le tue opinioni, e quindi ponderare maggiormente quel che dici. è stato un ingenuotto
  • Salvatore de Rosa Ingenuo solo per quanto riguarda i suoi affari, altrimenti ha esercitato il suo diritto di libera espressione ed è giusto che chi voglia criticarlo lo critichi per lo stesso motivo. Ciò che è perverso è che ciò che ha detto non è certo quello per cui viene criticato perché la stampa e gli strumentalizzatori ha pervertito il suo messaggio.
  • Jacopo Cioni Infatti. La sua ingenuità doveva essere colta come tale, capita nel senso che era stata detta. Tradizione del marchio associato alla tradizione della famiglia. Non doveva essere esposta dai benpensanti intellettuali al pubblico ludibrio con annesso boicottaggio di tale intensità che per non mandare a spasso la sua azienda e 1600 operai ha preferito fare ammenda e dire a quel punto si una una falsità che realmente non pensa ma che era necessaria per poter sopravvivere. E questo non è forse un ricatto, una coercizione che in una democrazia non dovrebbe esistere? Il tuo pensiero, ingenuo o no che sia, deve essere libero di essere espresso. Capisci Luca Lauro che questa persona è ingenua perchè non ha capito che in tal si fatto regime non è possibile esprimersi secondo canoni diversi dai dettami del pensiero unico? Capisci che è assurdo? E’ la stessa ragione per cui le persone hanno paura a dire la verità, a scendere in piazza. La stessa ragione per cui i giornalisti non hanno più il fegato di fare le giuste domande, ma solo domande di comodo. La stessa ragione per cui chi parla di fenomeni non accettati è un soggetto anche a rischio della vita perchè abbandonato dalle istituzioni e dagli organi di stampo. L’effetto Barilla è un esempio lampante della società in cui viviamo.
  • Luca Lauro libera espressione? e che cos’è la libera espressione? non c’è libera espressione se sei un personaggio pubblico, Salvatore. Cerchiamo di essere coerenti su questa cosa:se sei un personaggio di un certo rilievo, la tua libera espressione te la godi a casa tua, nelle 4 mura. non sarà giusto, ma è sempre stato così, e ovvio che sia così. Quindi, farsi cadere in una trappola preconfezionata è proprio indice di ingenuità.
  • 7 ore fa · Mi piace
  •  
  • Luca Lauro no, no jacopo, per me non è la stessa ragione, non lo trovo uguale al falso giornalismo che dilaga nei media e alla poca partecipazione in piazza. sono d’accordo che s’è fatto un casino per una cazzata, quello si. ma se fuori piove e c’è vento, io esco con l’ombrello e le opportune precauzioni, non mi faccio cogliere impreparato
  • 7 ore fa · Mi piace
  • Jacopo Cioni Cioè non esprimi la tua opinione per timore. Lo sai che quando parliamo di scie chimiche e illuminati rischiamo in qualche maniera? Che fai smetti? Eppure è la nostra idea, non condivisa dalla maggior parte delle persone e spesso ci danno di matto per quello che divulghiamo….
  • Luca Lauro ma io non sono il sig. Barilla, sono 1 anonimo  no, esprimo la mia opinione, ma non mi faccio strumentalizzare, se le mie parole diventano ridondanza per il ruolo che investo: quindi batto il sistema con le stesse armi
  • Jacopo Cioni Il signor. Barilla è un Cittadino.
  • Luca Lauro ovvio dai Jak..
  • Luca Lauro io non so come spiegarmi: già il sistema cerca di fotterti in tutte le maniere.. offrirgli assist è da stupidi.. tutto qua. Lo so anchio che è 1 merda e che non è giusto, ma ciò non toglie che bisogna tutelarsi in ogni modo; proprio perchè ti mettono i…Altro

Si deduce che è proprio l’argomento ad essere mentalmente racchiuso in una specie di insindacabile bolla.

Il concetto omosessualità si contorce fra diritti e opinioni e soprattutto è invischiato in trame costruite ad arte per impedirti un lucido pensiero. Considerando che l’Italia sta affondando come un ferro da stiro aver perso tutto questo tempo, energia, impegno in un argomento si importante ma non vincolante in momento di crisi non fa pensare che sia un sistema, come tanti altri, di distrazione di massa. Attenzione, non dico che non se ne deve parlare, ma che in questo momento l’interesse di un gruppo ristretto di persone non è la priorità sociale che dovremmo affrontare. Però balza su tutti i giornali e televisioni, con mobilitazione delle intelligenze.

Vediamo se a tergo di questo riassuntone si svilupperanno altrettanti commenti.

Jacopo Cioni

Jacopo

Il pensiero unico corretto e le idee altrui sbagliate! ultima modifica: 2013-09-30T20:58:57+00:00 da ilsovranista

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Connect with Facebook