Il referendum in Crimea è illegale!!!

Edizione straordinaria.

referendum crimeaOggi Domenica 16/03 seguendo i Tg (la7) sento che l’Europa e gli USA ritengono illegale il referendum che si sta svolgendo in Crimea; un referendum dove  delle PERSONE facenti parte di una collettività si stanno recando in grande abbondanza affollando i seggi per esprimere un voto che si prevede fortemente indirizzato all’annessione alla Russia. Si grida per le strade “torniamo a casa”. Oltre il 50% di partecipazione…. in Italia lo sogniamo!!

Illegale, rispetto a cosa? Alle leggi che gli stessi uomini hanno scritto?

Sono illegali alla facciaccia dei giuristi?

Illegali rispetto a che cosa? Alla loro Voglia di scegliere come popolo, come comunità, da che parte stare?

Oggi i referendum sono illegali e si dice in TV che sono illegali, si scrive sui giornali, si insinua nella mente della gente.

La possibilità di un popolo di scegliere il proprio futuro è illegale.

Qualcosa non ha funzionato, qualcosa è andato storto, non può essere diversamente e continuare a considerare le leggi sopra ogni cosa anche quando sono palesemente ingiuste, attenzione, ingiuste, non anticostituzionali, perchè anche la Costituzione è un insieme di leggi.

I giuristi si inalberano quando sentono che non ci si riferisce alla Costituzione, alle leggi internazionali, alle forme di limitazioni che ci siamo/ci hanno imposto. Ci dicono di studiare prima di parlare di questa materia. Come se la gente non sia in grado di capire se una cosa è giusta o ingiusta.

Giustizia o giusto, le due parole non hanno lo stesso significato!

Assimilate il concetto, il referendum è illegale ma solo se va contro gli interessi di qualcuno è invece una formula interessante se si esprime nell’interesse di qualcuno.

ILLEGALE, assimilate, assorbite, metabolizzate, la scelta è ILLEGALE.

Jacopo Cioni

Jacopo

Il referendum in Crimea è illegale!!!
Tag:                                         

4 pensieri su “Il referendum in Crimea è illegale!!!

  • 16 Marzo 2014 alle 15:04
    Permalink

    Il piu grande colmo per una democrazia? Non legittimare un referendum popolare

    Rispondi
  • 16 Marzo 2014 alle 17:42
    Permalink

    L’Imperialismo non è mai scomparso. La UE ama ” l’export” come gli USA. I mercati devono vedere soddisfatta la loro fame di nuovi business.
    E la gente muore o di fame o di guerra o tutt’e due le cose

    Rispondi
  • 16 Marzo 2014 alle 23:00
    Permalink

    da ZABAGLIONE
    Libertà

    1. La libertà annoia. Meglio la schiavitù matrimoniale
    2. La libertà annoia. Meglio la dittatura.
    3. La libertà annoia. Meglio la prigione per truffa.
    4. La società non produce libertà ma solo leggi che forse
    rispetti solo tu
    5. Qualcosa d’imposto come le leggi è contrario alla libertà
    in generale.
    6. Gli animali liberi non hanno bisogno nè di leggi, né di
    regolamenti. L’uomo vive costantemente in un giardino
    zoologico.
    7. Essere liberi è la possibilità di dire ciò che si pensa!
    Ma a chi?
    8. Se la mia libertà finisce dove comincia la tua , ma che
    cavolo di libertà è ? E’ solo un luogo comune.
    9. Il massimo della libertà è rompere le palle a chiunque ,
    in particolare a chi ti è antipatico.
    10. La libertà è l’aspetto più animale dell’uomo. In una
    società evoluta non sei mai libero.
    11. Il lavoro ti da una libertà economica. I disoccupati sono
    i nuovi schiavi.
    12. La sola politica non cambia le cose in quanto espressione
    della mediocrità e della decadenza. Via i vecchi e
    spazio ai giovani.

    Rispondi
  • 29 Marzo 2014 alle 23:19
    Permalink

    Incredibile , oramai stiamo arrivando all’assurdo , Obama che si presenta da Renzi chiedendo di chiudere le frontiere ai Russi , manda soldati a Kiev sperando di spaventare Putin che si trova in Crimea su richiesta di aiuto dei suoi cittadini russi .
    Ma perché Obama non si fa i c…… suoi ?

    Rispondi

Rispondi a anto Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.