Incatenati su facebook

di Morena Pantalone

L’Angolo di Morena

Stiamo ancora incatenati su facebook con l’illusione di stare facendo qualcosa di utile o meno, ma è qualcosa che sembra indispensabile ad appagare quel che ci manca da morire:

la comunicazione fra esseri viventi.

In questo contesto c’è solo comunicazione verbale, un 7% utile a dirci delle cose, ma da cui non può trasparire niente oltre le parole dette.

Ma si.. cancellare neanche serve a molto, quel che è scritto è scritto, ma la domanda è in quanti leggono?

anche ammesso che non tutti passando mettano un segno sul “mi piace” a cosa serve impegnarsi oltremodo per spiegare concetti e sensazioni, se non ci si può vedere e sentire?

Tutta la comunicazione non verbale è tagliata fuori, ed è l’83%.

Sguardi, espressioni del viso, occhi, posture, suono della voce.. tutto ciò è mancante.

Cosa percepiamo veramente e come veniamo percepiti?

In tanti lo abbiamo capito, eppure stiamo ancora nutrendo quella illusoria speranza che si possa comodamente comunicare anche da qui e a distanza.

Inoltre…

il mezzo che ci è stato dato è fallimentare, sia per come è concepito che come tecnologia.

Si scoprono di facebook sempre più cose… e anche fastidiose …

Il mio disappunto riguarda la sempre più limitata disposizione che facebook dà alla rete comunicativa fra le persone.

Vengo a sapere dal componente di un mio gruppo che le cose che io posto, link, foto anche di amici che non hanno una impostazione di privacy limitata, non vengono visualizzati.

Domanda: ma allora a che serve stare qui per cercare comunicazione se questa ci è data con dei limiti??

Illusoria è la nostra attività, che sia ludica o per scopi più nobili di dare informazione… quella che non ci viene data attraverso i canali ufficiali.

Il giorno che non vedrete più qui il mio profilo all’improvviso, saprete anche il perchè…

e spero di vedervi fuori da questo “coso”.

at salut…

Morena Pantalone

Morena Pantalone

 

Incatenati su facebook

2 pensieri su “Incatenati su facebook

  • 29 Agosto 2015 alle 17:44
    Permalink

    Cara Morena, permettimi di non essere d’accordo con Te, face book senz’altro no sarà indispensabile ma è il mezzo che ci ha permesso di comunicare con molte Persone in tutto il territorio Italiano, porsi la domanda “in quanti ci leggono” non è sufficiente a demonozzare questo Social che ci permette di postare le nostre Sensazioni, i nostri Concetti e le nostre Opinioni ed anche se non ci si conosce personalmente instaurare un rapporto di reciproca Stima.
    Personalmente mi sono accorto che la comunicazione verbale che si ha con conoscenti, amici, colleghi di lavoro ecc. non va al di la di normali convenevoli che hanno senz’altro la loro importanza ma quando si vuole affrontare con loro argomenti riguardanti il momento critico del nostro Paese hanno quasi tutti una loro Opinione la quale può essere giusta o sbagliata ma se cerchi un contradittorio la maggior parte no ammette che le loro Opinioni e i loro Ideali siano discutibili, certo che sono molto importanti anche le Sensazioni che hai elencato nel tuo articolo ma sono molto dubbioso che abbiano una alta percentuale.
    Interne con i suoi Social e face book in particolare non la ritengo illusoria ne tanto meno fallimentare, su una cosa hai perfettamente ragione che 80/90 % ci siano cose molto fastidiose e non mi dilungo a descriverle ma quel 10/15 % di Persone che lo usa con criterio per dare messaggi propositivi (che arrivano a tutti) è sufficiente per dargli una certa credibilità, io nel mio piccolo ho constatato di avere instaurato ottimi rapporti molto più importanti della vita di tutti i giorni, ma no perchè non ho Amici o conoscenze ma perchè non ce comunicazione fra di noi.
    Morena non rinunciare al tuo profilo, perderesti molti Amici a presto.

    Rispondi
    • 21 Settembre 2015 alle 14:44
      Permalink

      Caro Mario, devi capire che come donna sono molto pratica e concreta, vivo più di emozioni che di razionalità nei rapporti sociali. Facebook lo considero un buon mezzo per comunicare verbalmente il pensiero a volte anche parte di una emozione, ma insufficente a soddisfarmi appieno. E’ senz’altro utile per diffondere le informazioni, ma a volte penso anche che sia limitato a questo comparto e avrei il desiderio di avere una piazza più grande, ma anche lì… non sono sicura che l’attuale mentalità umana dell’italiano medio sia pronta a recepire messaggi e risvegliarsi da questo incanto. Grazie per il tuo incoraggiamento di continuare ad essere un profilo facebook, ma spero che un giorno sia possibile incontrare dal vivo le persone con cui collaboro. Un carissimo saluto, Morena.

      Rispondi

Rispondi a mario falcone Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.