LA MANO PESANTE DEL POTERE

di Mariano Abis

La nuova Sardegna

Che non passi l’idea che chi è vessato dallo stato e dalle sue strutture NON ABBIA IL DIRITTO DI DIFENDERSI COME PUO’!!!!!!
Questo concetto NON deve passare, non siamo ANCORA degli schiavi!!!!
Non è soltanto una questione di autostima, è una questione di DIGNITA’ E . O N O R E.
****************************************************************************
Esistono, in azienda Spanu, degli allevamenti, capre, pecore, maiali, un simpaticissimo asinello , Chachi/lè, ebbene , vorrebbero, se ancora non lo hanno fatto, appropriarsi anche di quegli animali.
E’ stato nominato dal signor

Spanu, un custode di quegli animali, quello scritto non è stato preso in considerazione.
Esistono, in azienda Spanu, delle coltivazioni IN ATTO di carote e fragole, ebbene vorrebbero espropriare anche quelle, frutto di lavoro, spese e sacrificio.
Esiste un decreto di sfratto risultante da acquisizioni ben al di sotto del reale valore dell’azienda.
Esistono, mi pare di capire, macroscopiche IRREGOLARITA’, ma questo non posso dirlo io, se così è, si farà luce anche su questo, la verità, nonostante questo sistema di parte (dalla parte dei ricchi e dei potenti), viene sempre a galla.
****************************************************************************
Che non passi l’idea che chi è vessato da uno stato ingiusto, che preferisce, ( perchè comodo e senza rischi), vessare i deboli, e lasciare in pace i potenti, subisca senza reagire.
Che non passi l’idea che le persone coraggiose e con un forte senso di giustizia, non si RIBELLERANNO a tutto questo.
Che non passi l’idea che ORMAI l’azienda è sotto il controllo statale, e tutto è perduto!
NO!
Non ci rassegneremo MAI al compimento di questo esproprio!
Un giorno, e lo sapremo solo noi, entreremo, faremo una grande festa in azienda, inviteremo tutti i sardi, centinaia di sardi, e la rioccuperemo, canti, balli, e l’azienda Spanu sarà quel giorno il simbolo che il popolo sardo è di nuovo unito.
*****************************************************************************
La mano pesante del potere, quel giorno, nulla potrà, di fronte alla volontà della gente, e le forze dell’ordine, sorprese, rifletteranno, e magari ci affiancheranno, e decideranno, quel giorno, di arrestare altrove i veri criminali, quelli che non hanno le mani sporche di terra, ma sporche di sofferenze altrui, arresteranno quelle mani che non sanno cosa vogliano dire le parole lavoro e fatica.
Quelle mani piene di denari sudati dalla povera gente, che si sono insudiciati nel momento in cui hanno cambiato proprietà.
****************************************************************************
Alla famiglia Spanu, vogliamo suggerire di non disperare, ma essi lo sanno già, la gente è con loro, e se abusi e irregolarità ci sono state, e noi pensiamo che esistano, in tutta questa vicenda che NON FA ONORE allo stato italiano, quelle verranno giudicate.
E verrà giudicato chi, agendo in nome dello stato, avrà commesso abusi.
Questa vicenda è stata gestita in maniera grossolana, senza rispetto, nè per le cose, nè per le persone, e questa sentenza comminata al signor Juanni Spanu dovrà essere riesaminata attentamente.
Mariano Abis

Mariano Abis
******************************************************************************************

POPOLI LIBERI SARDEGNA
*********************************
COMUNICATO STAMPA
*********************************
popoli sardiIn riferimento. all’ articolo pubblicato sulla NUOVA SARDEGNA in data odierna sulla sentenza di 1.mo grado perpetrata contro SPANU GIOVANNI..noi di POPOLI LIBERI SARDEGNA in totale disaccordo con un sistema giudicante obsoleto e pregiudiziale contestiamo apertamente la sentenza in oggetto verso il SIG. SPANU già decisa e senza una prova reale e tangibile del reato a lui contestato.
Pertanto a GIOVANNI SPANU E A TUTTA LA SUA FAMIGLIA confermiamo decisa la nostra solidarietà e vicinanza da tutto il gruppo di POPOLI LIBERI SARDEGNA nell’ attesa di un rigetto delle accuse a lui rivolte sperando che la VERITA’ venga realmente alla luce in quanto conosciamo la famiglia come persone per bene e oneste, senza il bisogno di essere nuovamente umiliate da un sistema vessatorio e oppressore dello STATO. oltre ad essere stato etichettato come ribelle da un fantomatico giornalista poco informato dei fatti , in un contesto come quello della vicenda SPANU, dove una famiglia stia o nel loro caso gia perso la sua casa e la sua terra , si è opposta con tutte le forze in maniera ferma e decisa senza perdere la dignità e la speranza contro il sistema vessatorio dello STATO..
POPOLI LIBERI SARDEGNA

Roberta Modena

 

LA MANO PESANTE DEL POTERE
Tag:             

5 pensieri su “LA MANO PESANTE DEL POTERE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.