La rubrica Balasso 014

Natalino Balasso mi ha autorizzato a gestire una pagina utilizzando le pubblicazioni della sua pagina facebook.

“Ego te autorizzo a far quel cazzo che vuoi coi miei scripti, cum publicatione sul tuo sito, basta che scrivi che son miei” Firmato Balasso

natalino balasso

Non voglio entrare in un dibattito scientifico di cui non ho nessuna competenza per giudicare. Ma, come ogni persona dotata di logica, posso fare una piccola considerazione sul senso delle critiche al così detto “metodo stamina” che a quanto pare metodo non è, ma che si vorrebbe sperimentare da parte dell’ideatore dott. Vannoni e della Stamina Foundation. Le considerazioni sono le seguenti.
1) la cura con le staminali potrebbe essere dannosa per la salute.
Ora, per una malattia come la SLA per la quale, per ammissione degli specialisti, attualmente non c’è cura, non vedo quale danno si possa arrecare alla salute che sia maggiore di quello già arrecato da una malattia degenerativa senza cura.
2) Le aziende che vendono staminali alzeranno i prezzi e ci sarà un business gonfiato di un prodotto utilizzato per una cura che non è ancora affidabile.
Ma questo non è l’effetto di qualsiasi cura? I farmaci per l’Aids sono a buon mercato? Non si tratta forse di un effetto “di mercato” più che di questa idea di cura in particolare?

È chiaro che esiste un metodo scientifico e una comunità scientifica i cui pareri andrebbero rispettati.
Scrivo però “andrebbero” perché il profano non potrà mai fidarsi del parere di uno specialista se questo specialista collabora con aziende farmaceutiche le quali potrebbero trarre svantaggi o giovamenti dai suoi pareri.
Io personalmente poco mi fido di una comunità scientifica inserita nel mercato la quale, a più riprese, si è dimostrata tanto sensibile ai lauti guadagni offerti dalle multinazionali.
Ovviamente lo stesso discorso vale per il prof. Vannoni e per la fondazione legata a Stamina, nel caso abbia in prospettiva guadagni che si suppongono forti se supportati da un’ufficializzazione da parte dello Stato.
Insomma, siamo alle solite, finché lo scopo della medicina sarà guadagnare prima che curare e finché le informazioni sulla sanità saranno infarcite di pareri politici che poco c’entrano con la salute e molto con le campagne elettorali, le persone saranno in balìa di una marmellata di pareri dei quali è difficile individuare il senso.

La rubrica Balasso 014

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.