La rubrica Balasso 028

Natalino Balasso mi ha autorizzato a gestire una pagina utilizzando le pubblicazioni della sua pagina facebook.

“Ego te autorizzo a far quel cazzo che vuoi coi miei scripti, cum publicatione sul tuo sito, basta che scrivi che son miei” Firmato Balasso

natalino balasso

Vostro onore. Noi davvero non capiamo perché mai vogliate condannare la nostra impresa per avere avvelenato le falde acquifere ed aver contribuito a fare ammalare e morire tante persone ignare.
Perché quello che ci sembra, vostro onore, è che quelle persone non fossero affatto ignare.
Sono cinquant’anni che buttiamo veleni nel territorio. Avete mai fatto qualcosa? Ci avete mai fatto chiudere? Che non siano intervenuti i politici, possiamo capirlo, la politica si compra a un prezzo così conveniente e poi puoi fargli fare qualsiasi cosa. Basta farla sedere a un consiglio d’amministrazione e si benderà volentieri gli occhi. Ma, vi chiederete, ci sarà stato qualche lavoratore che era proprio addetto alla mansione di avvelenamento. Questi lavoratori potevano denunciare il fatto. Ora, lo sapete meglio di noi che i lavoratori costano ancor meno dei politici; basta prospettargli un futuro senza lavoro e saranno disposti a partecipare a qualsiasi crimine e ancor di più lo saranno i sindacati. È così bastato emarginare qualche dissidente e il gioco era fatto.
Ma allora, vi direte, le forze dell’ordine avranno pur saputo qualcosa, anche perché risultano denunce circostanziate sull’accaduto. Perché non sono intervenute? Cosa aspettavano?
Avete sentito di quella donna sfregiata dall’ex marito? Pare che gli inquirenti sapessero già tutto, ma non sono intervenuti. Sapete perché? Perché, dalle informazioni, è risultato che l’ex in questione volesse fare sfregiare altre donne per sviare le indagini dando l’impressione di un delinquente seriale. Evidentemente l’ex aveva visto un bel po’ di film. Ma anche gli inquirenti li avevano visti quei film, così hanno pensato: stando così le cose non abbiamo prove. Ma se noi lasciamo commettere il primo crimine, blocchiamo gli altri. E così hanno pensato che quella donna fosse sacrificabile. Perché sappiamo bene che un tossico lo si può portare in caserma e pestare a sangue, ma una persona per bene meglio lasciarla stare anche in presenza di una denuncia della donna per tentativo d’intrusione qualche giorno prima.
Ma nel nostro caso, cosa aspettavano gli inquirenti? Quanto veleno dovevamo ancora sversare prima che intervenissero?
Ora, vostro onore, lei rappresenta la magistratura e la magistratura, come lei sa, se viene a conoscenza di qualcosa, deve intervenire. Ma probabilmente in tutti questi anni la magistratura era impegnata in fatti più importanti, come il calcioscommesse. Diciamocelo pure, il calcioscommesse non danneggia la società, danneggia solo il mondo delle scommesse ufficiali. Non ci venga a parlare di moralità e di partite truccate, per favore, forse che Juventus-Pro Patria non sarebbe una partita truccata in partenza? Forse che il fatto che, con tanti soldi che girano, solo i miliardari possano permettersi una grande squadra, non è di per sé un fatto antisportivo?
Era dunque più importante il fatto che qualche giocatore si vendesse a un miliardario che non era il suo proprietario, rispetto al fatto che noi facessimo ammalare silenziosamente tutte quelle persone?
Quindi, vostro onore, io la condanno per averci lasciato avvelenare il territorio per cinquant’anni.

La rubrica Balasso 028

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.