giornali

Lancio un appello, un grido a chiunque abbia un blog, un quotidiano di informazione on line, un foglio digitale di ribellione. UNIAMOCI noi per primi. Sono disposto a rinunciare al mio sito web, non mi interessa che sopravviva, mi interessa che arrivino le notizie. UNIAMOCI noi per primi, ognuno di noi può portare esperienza, conoscenza, uomini e donne, articolisti, in un unico quotidiano on line dove ognuno degli editori precedenti entra in un consiglio di amministrazione e di direzione. Strutturiamoci, aumentiamo la nostra forza comunicativa. Almeno noi smantelliamo i protagonismi personali, apriamoci all’UNIONE per il bene dei nostri fratelli e sorelle menomati da cecità e sordità, per i nostri figli privati di prospettive, diamogli almeno la parola. Come diceva Borsellino i veri cambiamenti si fanno con la penna. www.ilsovranista.it è pronto a morire e rinascere in qualcosa di meglio, in qualcosa di più potente, magari in qualcosa che esce dalla rete e da binario diventi analogico per raggiungere anche chi attaccato alla tradizione che “se lo dice il giornale allora è vero”, possa finalmente aprire gli occhi. I sovranisti non riescono ad unirsi e se anche riusciranno la nuova legge elettorale impedirà loro di entrare in parlamento. Almeno gli editori possono provarci. UNIAMOCI in un solo quotidiano.

Se vuoi unirti al progetto chiedi l’iscrizione al gruppo: Editori Riuniti in Progetto

Jacopo Cioni

Lancio un appello
Tag:             

2 pensieri su “Lancio un appello

  • 3 Febbraio 2014 alle 15:56
    Permalink

    e quindi il nostro editore ha preso la fatidica decisione….
    per me stai sbagliando , amico mio , mettendo a rischio la sopravvivenza del giocattolo, come ami chiamarlo tu stesso, e perchè?….il progetto mi senbra un pochino troppo nebuloso, molte volte , tra noi, tra gente del popolo, non ci si riesce a mettersi d’accordo per stupidaggini, figuriamoci per un progetto così ambizioso….lo sai benissimo che questa è una predisposizione tutta nostra….Jacopo, ti apprezzo, e collaborerò alla nuova creatura, se mi si verrà dato spazio, ma ti dico già in partenza che il progetto non mi convince, ciaoooo

    Rispondi
    • 3 Febbraio 2014 alle 16:28
      Permalink

      Caro Mariano, non è detto che decolli. Il nostro balocco permane sino a che un eventuale sito comunitario non sia attivo e a regime, anzi servirebbe come quello di tutti gli altri a indirizzare i lettori verso quello nuovo. Quindi il balocco sparirebbe solo a regime dell’altro, in maniera da avere il posto sicuro dove pubblicare in caso tutto vada a pallino. Se son rose fioriranno se non lo sono si mangerà carciofi! Jak

      Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.