Le 15 domande ad Anonymous Italia

 

anonymous

 

Riportiamo i link di Anonymous:

Sito web

Pagina Facebook

0) Credo sia corretto domandare come Anonymous stesso si definisce.

– Anonymous si definisce una legione, in quanto movimento indipendente di protesta contro i vari sistemi, governativo, del sistema bancario, del sistema di informazione che dovrebbe essere al nostro servizio, ma che invece lavora contro di noi, del controllo e della manipolazione della privacy dei singoli e altro ancora. Lottiamo su moltissimi campi e contro moltissimi settori della nostra società fasulla.

1) Evitando di chiedere chi, dato che sarebbe una domanda inutile, sarebbe interessante sapere quante persone sono, non discepoli, ma attivi nelle scelte e azioni di Anonymous in Italia?

– Dobbiamo puntualizzare che non esiste una lista di anonymous (sempre considerando che i governi e le aziende che ci mettono a disposizione piattaforme per la comunicazione non ne abbiano stilata una a nostra insaputa), di conseguenza è quasi impossibile sapere QUANTI anonymous ci sono..ma possiamo comunque permetterci di dire che esiste una “ristretta” cerchia di elementi che hanno un influenza maggiore sulle decisioni del gruppo “italiano”, anche se costoro tendono a proporre più che a decidere. Le decisioni si prendono si, in separata sede, ma senza il consenso della grande maggioranza non si muove nessuno, in nessuna direzione e se qualcuno si muove senza consultarsi con il gruppo viene comunque “bacchettato” in quanto nessuno è capo, non esistono esponenti di rilevanza vera. C’è sicuramente chi ha una mentalità anonymous più influente, che potremmo definire più “chiara” sotto diversi punti di vista, ma non esistono capi, tra noi si fanno proposte, si dialoga, ma nessuno prende una decisione per tutti.

2) Queste persone, legionari se non sbaglio, sono tutti realmente esperti della rete o esistono persone che pur non essendo abili informatici sono invece esperti in altri campi?

– NO, non siamo tutti informatici o se vogliamo “Hacker”, questa è una parte fondamentale del nostro “movimento” ma non l’unica. Anonymous è composto per lo più da persone stanche di una repressione silenziosa, stanca di un controllo costante e immotivato, da persone che sono stanche di essere prese in giro e rimanere li ad ascoltare quello che “loro” (chi ci segue dall’alto) vogliono che noi ascoltiamo. Tanti di noi, come me ad esempio, fanno informazione, divulgando materiale dopo un’attenta analisi dei vari casi, da diverse fonti, cercando ovviamente di scrutare una verità che tendenzialmete ci viene nascosta, ci viene negata, lottiamo ogni giorno per questa verità perchè riteniamo che sia nostro diritto conoscerla, per poter capire come si muove il sistema che fino ancora oggi milioni, se non miliardi di persone sostengono, senza nemmeno domandarsi se sia una verità o una gigantesca menzogna, quella che ascoltano ogni giorno alla radio, o nelle varie tv o sul web ecc.

Combattiamo su diversi campi, dall’informatica alla semplice informazione, dal web alle strade, dalla bocca di un individuo, alle orecchie di un’altro, ma sempre cercando di passare dal suo cervello, di risvegliare la sua razionalità.

3) Legionari di Anonymous sono anche all’interno delle Istituzioni e sono disponibili ad agire in seno alle stesse Istituzioni?

– C’è da dire che anonymous non si identifica in una particolare tipologia di persona, basti guardare a un Menning, che come sappiamo faceva parte di un’istituzione, e che ha deciso di ribellarsi ad essa, rendendosi conto di quanto “marcio” questa racchiudesse al suo interno, quindi si, anonymous può essere presente all’interno delle istituzioni, perchè è un’ideale basato sulla libertà, sotto ogni suo punto di vista, anonymous è basata su in ideale di giustizia, e chiunque senta in cuor suo che c’è qualcosa che non va nel nostro mondo, che c’è qualcosa di estremamente marcio, e si mobilita per combatterlo può definirsi un anonymous, anche se non segue le nostre pagine nel web, anche se non frequenta blog o partecipa ad attività organizzate da noi, ogni singolo individuo che lotta per un mondo migliore, libero dalle menzogne e dal controllo mentale e non che ci viene imposto può sicuramente definirsi anonymous.

4) L’azione che conduce Anonymous è anche di tipo spionistico, cioè entra in sistemi protetti solo per acquisire informazioni da poter poi essere utilizzate in altro momento, oppure agisce solo dopo aver scelto l’obbiettivo.

– Anonymous sceglie un’obbiettivo in base a comportamenti e azioni specifici di quest’ultimo, si tratta di una questione di etica morale e di rispetto. non viene praticato spionaggio, il nostro movimento informatico è puntato a protestare e danneggiare coloro che a loro volta danneggiano noi schiacciando i nostri diritti e il nostro volere come popolo Il sistema dovrebbe muoversi secondo il nostro volere e se ciò non avviene noi ci mobilitiamo e mettiamo in atto la nostra protesta.

Per quanto riguarda le informazioni, se queste dovrebbero essere di pubblico dominio, perchè no, infondo ci prendiamo ciò che in fin dei conti ci appartiene di diritto, rivendichiamo semplicemente il nostro diritto di conoscere determinati dati, determinate situazioni e informazioni che ci vengono nascosti dai “gestori” al fine di potersi muovere liberamente e trarre vantaggio dalla nostra “ignoranza” e dalla loro manipolazione.

5) L’obbiettivo che Anonymous attacca è concordato fra i componenti oppure è scelto dal singolo che agisce con il consenso degli altri o anche in piena libertà?

– Gli obbiettivi vengono SEMPRE valutati e selezionati dalla collettività o comunque da un delimitato gruppo di persone che successivamente cerca il consenso della collettività proponendo operazioni di protesta.

6) Essere Anonymous implica un credo politico tradizionale, sinistra o destra che sia, oppure nelle fila possono risiedere ogni tipo di persona.

– Anonymous è un movimento assolutamente apolitico, non vogliamo una libertà totale, quindi nessun controllo, vogliamo un controllo giusto, nel rispetto della privacy dei singoli, vogliamo essere informati di ciò che conta, ed esserlo al 100%, e non avere solo le briciole che “loro” (governi ecc.) vogliono fornirci, la loro attività è una manipolazione bella e buona.

Non esiste un pensiero politico all’interno di anonymous, le parole DESTRA, SINISTRA o POLITICA sono assolutamente bandite dal nostro vocabolario.

7) E’ reale che Anonymous basa il suo credo su una società di tipo anarchico oppure è solo un modo usato da detrattori per limitare la “visione” di Anonymous rispetto alla società?

– Non è una questione di anarchia, tutti noi ci rendiamo conto che una libertà senza controllo si limita da sola, vogliamo solo ciò che ci spetta di diritto, quindi la conoscenza, la considerazione e il rispetto che meritiamo in quanto siamo NOI ad essere tutto, è il popolo che conta, non contano i governi, quelli che devono essere soddisfatti siamo NOI. NOI abbiamo creato i governi perchè mantenessero l’ordine e la giustizia e limitassero la nostra libertà, sempre nel rispetto di quest’ultima e dell’individuo.

8) La società in senso classico è tutta condannata da Anonymous oppure esiste una società con base democratica che sia accettabile e in quali termini?

– Non è la forma democratica il problema della società, ma il modo in cui viene esercitata. Oggi viviamo in una democrazia finta ed artificiale, che non ha più nulla a che vedere con il significato vero del concetto democratico, negli ultimi anni molti hanno anche abusato della forma democratica, pensando che questo significasse la possibilitá di fare ogni tipo di azione ai danni della società, pagandone un prezzo basso, mentre democrazia significa partecipazione del popolo alle scelte politiche che li riguardano. Non possiamo dire se sia meglio uno stato democratico o l’anarchia assoluta, ciò che è certo è che il nostro compito è e sarà sempre quello di correggere le devianze della nostra società mediante atti di ribellione e di protesta, nel web e non solo.

9) Come giudica Anonymous l’attuale situazione politica rispetto all’Europa unita, la ritiene un passo avanti per la società dell’uomo oppure crede che sia una regressione?

– Riteniamo che possa essere un passo avanti nel momento in cui tale unione si muova a favore del popolo, ma siccome tutto lascia presupporre che non sia così, si tratta di una regressione forzata bella e buona. Basta pensare al trattato di Velsen, che implica la sostituzione delle forze armate di diversi paesi europei, con una forza armata controllata unicamente dall’europa, che non risponde alla legislazione di nessuna delle nazioni che vanno ad occupare, basta pensare che di questo cambiamento non deve NECESSARIAMENTE essere informato il popolo, mi chiedo a questo punto: “cos’è che dobbiamo sapere e cosa no? chi decide? e in base a quale criterio questi soggetti giudicano e decidono cosa NOI dobbiamo o meno sapere?? non sarebbe più giusto se lo decidessimo noi? non è nostro diritto?”

L’unione europea sarebbe un ottimo mezzo di comunicazione tra paesi, se non fosse sotto molti punti di vista anti costituzionale, se avesse rispetto per il popolo, e si muovesse in direzione di esso, invece di aggirarlo, invece di mentire e nascondersi dietro un dito.

10) Anonymous ritiene che l’Unione Europea sia una unione di popoli o una dittatura oligarchica?

– Assolutamente una dittatura Oligarchica..

11) Come intende agire Anonymous nel prossimo futuro? Concentrerà, aumenterà gli attacchi rispetto a gruppi oligarchici di potere o no?

– Queste sono informazioni riservate, non possiamo in alcun modo svelare i nostri progetti futuri, ma possiamo liberamente dire che saranno sempre basati sul nostro ideale di libertà e giustizia.

12) Anonymous ritiene che la massoneria, gli illuminati, la religione deviata, il bilderberg, ecc. siano realmente gruppi di potere che desiderano la schiavizzazione del genere umano mediante un nuovo ordine mondiale oppure ritiene sia fantapolitica?

– Anonymous ritiene che esista una ristretta cerchia di persone che opera sotto il nome di “Nuovo Ordine Mondiale” e che ogni volere o decisione di questa società occulta trovi sempre un riscontro oggettivo in ambito di politica mondiale. Sappiamo con certezza che quello che sta accadendo in questi ultimi anni non sia un caso, ci riferiamo in particolare alla crisi economica che ha colpito l’intero globo e che taluni hanno cercato di ricondurre al crack finanziario della Lehman Brothers.

Quello che tutti credono il più grande crack economico della storia (paragonato alla crisi del 1929), altro non è che una manipolazione bancaria che ha lo scopo di indebolire le finanze mondiali per avvalersi di una condizione di forza sui vari governi che non possono più far fronte ai debiti riscontrati se non cedendo in tutto o in parte – alle banche – la sovranità popolare.
Il principio della Sovranità popolare asserisce che “il popolo ha il diritto di intervenire attivamente sulle decisioni del governo”. Questo è il motivo per il quale il Nuovo Ordine Mondiale preferisce essere risarcito – al mastodontico debito economico generato dalle varie nazioni mondiali in riferimanto alla stampa monetaria – non con il semplice denaro ma, per l’appunto, con la cessione della sovranità popoloare.
Questo Nuovo Ordine Mondiale ha per scopo finale la sottomissione della razza umana.
E’ previsto l’inserimento di un piccolo micro chip all’interno del corpo umano di ogni singolo individuo. La TECNOLOGIA dell’ RFID (radio frequence identified device) é potenzialmente in grado di MARCHIARE e SEGUIRE ogni essere UMANO sul pianeta (o ogni singolo oggetto: dalle lamette da barba al barattolo di verdure). Si tratta di CHIP in collegamento con i SATELLITI, e questo è solo un quadro generale di questa situazione, andando ad analizzare il caso nello specifico, potremmo dire che è raccapricciante il numero di scheletri che potremmo trovare se scavassimo in certi armadi, partendo dalle aziende multinazionali, fino ad arrivare ai politici e a personaggi dello spettacolo.

13) Gli attacchi che Anonymous ha condotto sino ad ora non hanno provocato danni ingenti o eclatanti, la sensazione è che non si è voluto realmente portare colpi “partigiani” è una sensazione reale o sono solo azioni-premesse a qualcosa di più grosso nel prossimo futuro?

– Se volessimo danneggiare lo faremmo, a differenza di moltissime aziende multinazionali o governi che si muovono solo nel proprio interesse e senza rispetto e pietà alcuna per il popolo noi lottiamo pacificamente, non spargiamo sangue.

In ogni caso, molte operazioni sono state fatte, anche di alto profilo.

14) Anonymous ha realmente la capacità e la volontà di attaccare siti governativi o privati non solo oscurandoli, ma danneggiando archivi o sistemi di vitale importanza?

– Assolutamente si, ovviamente questa è competenza degli anonymous che hanno le capacità e conoscenze necessarie, e queste sono scelte legate sempre al fatto che i governi si sono presi la libertà di decidere quello che noi dobbiamo e non dobbiamo sapere, “noi gli abbiamo dato un dito, e loro si sono presi l’intero braccio” come si suol dire.

15) Quale futuro vede Anonymous nei prossimi 10 anni e che ruolo avrà Anonymous in questi anni?

– Nessuno può sapere cosa accadrà in periodo di tempo così lungo, possiamo certamente dire che come sempre saremo in prima fila nella denuncia e nella battaglia contro tutto ciò che possa ostacolare e limitare ingiustamente la sovranità del popolo.sicuramente saremo qui a ribellarci contro questa tirannia.

16) Ritengo giusto che Anonymos possa rilasciare un proprio pensiero indipendente dalle domande poste. A voi libera parola.

Noi siamo Anonymous, siamo legione, siamo famiglia.
siamo persone come voi, ragazzi ragazze uomini donne bambini anziani.
siamo il popolo che lotta per i diritti del popolo,
siamo l’informazione ove questa viene omessa,
siamo la voce di chi vien fatto tacere,
siamo gli occhi di chi viene accecato.
siamo guerrieri sia nelle strade che su tutto il web
vogliamo la nostra libertà, ciò che è nostro..lo vogliamo e ce lo prenderemo..
expect us.

Video di Anonymous sul 5 Novembre 2013

 

Le 15 domande ad Anonymous Italia
Tag:                                     

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.