Nazionale??????…….che Delusione.

di Mario Falcone

nazionaleIl calcio Italiano arrivato ad un punto di non Ritorno, la sconfitta della Nazionale ha Innescato automaticamente quella che dovrà essere un’Augurabile Rinnovamento, come nella Politica, della Federazione Italiana Gioco Calcio, che si adegui e rivisiti col nuovo Presidente tutto ciò che i suoi predecessori non hanno saputo o voluto Fare, ma non facciamone un dramma di questa sconfitta, il Vero Dramma è la morte di Ciro Esposito, Tragica, dovuta ad una Inaccettabile Violenza progredita negli negli anni e strumentalizzata dai Media ai quali va Imputato l’aver portato questo Sport ad una esasperazione Brutale e Violenta, sfogo per i milioni di Italiani che lo seguono, accentuando con le loro affermazioni sulla Stampa nazionale e sui programmi in TV dove intervengono giornalisti e Opinionisti che di calcio ne sanno quanto il due di Picche e che la già carente Informazione porta gli ignari Lettori e Spettatori ad accentuare la loro fragile Bile per colpa di Dementi Opinionisti e Giornalisti che con le loro affermazioni e i loro punti di Vista, come se fossero loro gli addetti ai Lavori, i quali portano un Imput a quei pochi Fanatici che ogni Domenica dentro e fuori dagli Stadi creano Vera Violenza che neanche le forze dell’Ordine riescono ad Arginare e la morte di Ciro Esposito e di tanti altri casi analoghi successi negli anni scorsi ne sono un eloquente Evidenza.

Qui non si vuole dare la Colpa a nessuno, perchè la Colpa è di tutti, in primis dei Cittadini che seguono il Calcio nello stesso modo della Politica cioè interessandosene solo marginalmente e disinteressandosene completamente nel momento in cui ne avrebbe più bisogno e come nella Politica è solo una questione di scelta delle Persone che Conducono questo grande Gioco che , con le Dimissioni di Giancarlo Abete da Presidente della Federazione Italiana Gioco Calcio apre ad una successione che Giovanni Malagò Presidente del CONI, sempre in contrasto con Abete, vorrà sfruttare con un cambio rivoluzionario cercando l’appoggio della sua area Politica molto vicina a Matteo Renzi; ma questa ambita Poltrona che per Statuto non prevede uno Stipendio ne tanto meno un ricco appannaggio ma solo un Rimborso Spese, ecco perchè nel tempo i vari eletti sono stati Professionisti e Imprenditori quali: Franco Carraro, l’Avv. Sordillo, l’Avv. Nizzola, Antonio Mattarrese e buon ultimo Giancarlo Abete, i quali non avendo bisogno di Appannaggi hanno sfruttato professionalmente la loro Immagine con l’immensa popolarità che ne derivava dall’essere Presidente della FIGC.
Essendoci poco tempo a disposizione per l’incombere immediato a Settembre degli Impegni della Nazionale per le partite di qualificazione al Campionato Europeo 2016 che con le dimissioni di Giancarlo Abete seguite anche da quelle di Cesare Prandelli, si arriva alla necessità immediata di Eleggere un nuovo Presidente il quale dovrà subito dare l’incarico ad un nuovo Commissario Tecnico della Nazionale.

Questa Eliminazione stata un gran bel pasticcio che ha portato giocatori Influenti come Buffon e De Rossi ad esprimere giudizi su compagni, convocazioni e scelte Tecniche che intelligentemente sarebbero dovute restare nell’ambito dello spogliatoio ma purtroppo anche per il loro Ego si sono dimostrati scorretti e i Media ci hanno messo del loro, imputando fra le righe capri espiatori che fino ad un momento prima, dopo la vittoria sull’Inghilterra avevano quasi osannato prevedendo per la nostra Nazionale un Campionato del Mondo più facile del previsto.
Mario Balotelli non si merita le accuse che gli vengono rimproverate, Mario ha un solo difetto la poca intelligenza nel Gestire la sua Immagine, ora come ora non sarà ne un Messi ne un Ronaldo, ma come giocatore i numeri li ha e non si possono discutere e se mettesse una piccola parte del suo Cervello a disposizione del suo Essere potrebbe avere più Comunicativa con se stesso, con i suoi Compagni, con la Società e per i Media che fino ad oggi lo hanno sempre sostenuto, potrebbe potenzialmente diventare uno dei più forti giocatori perchè al contrario di Messi che nel suo DNA ha il calcio nel sangue, oltre ai numeri ha un grande strapotere fisico.

Cosa si può dire di Cesare Prandelli?……….che è un Ottima ed Onesta Persona, che aveva iniziato bene il suo Mandato aprendo le Convocazioni a molti giovani di talento ma che col poco tempo che Federaziobne e Club gli mettevano giocatori a disposizione per poter assemblare e dare un gioco alla squadra, e con gli Impegni sempre più ravvicinati e pressanti, lo anno portato a Convocare anche giocatori di esperienza che, secondo il suo giudizio gli davano garanzie sia di tenuta che di comportamento per poter affrontare gli avversari di turno nelle migliori condizioni e bene o male nel Campionato Europeo del 2012 ci è riuscito arrivando alla Finale…l’appunto che gli si può fare?……..la mancanza di Coraggio e la mania tutta Italiana di mandare sempre in campo una squadra per non perdere.
Se dopo la Vittoria con l’Inghilterra Prandelli con più coraggio avesse capito che la partita con il Costa Rica era solo da Vincere a tutti i costi per qualificarci immediatamente e non era proibitivo, avrebbe dovuto inserire da subito una prima punta a fianco di Balotelli che non lo è, ed un trequartista alle loro spalle, metodo che qualsiasi squadra anche se debole, dovrebbe adottare per ottenere risultati………questi giocatori in panchina li aveva, Immobile è un centravanti quindi una prima punta e oltretutto è stato capocannoniere nel campionato appena terminato, come trequartista Cassano era l’ideale con davanti due punte come Balotelli ed Immobile avendo questi giocatori che potenzialmente gli permetterebbero di vincere le partite perchè non metterli in campo?……..se no per quale motivo sono stati convocati?………..poi la scelta di Buffon che ancora non si era ripreso completamente dall’infortunio, al posto di Sirigu che non si meritava l’esclusione dopo la buona partita contro l’Inghilterra e non avrebbe sminuito il valore del nostro Portierone e col senno di poi forse il gol con la Costa Rica non lo avremmo preso.

In Italia quando si parla di Calcio, diventiamo tutti Allenatori e Direttori Tecnici e pur di dire la nostra si sminuiscono Persone che senz’altro possono sbagliare o avere sbagliato ma che la loro professione li porta ad ottenere secondo il loro giudizio risultati positivi e poi il Calcio è uno Sport che si presta ad essere complicato e criticato sia nelle sue Regole sia nei suoi moduli di gioco e viene molto amplificato dai Media e dagli addetti ai Lavori, mentre come tutti gli Sport è un gioco di squadra molto semplice, ci si difende e si attacca e da che mondo mondo la miglior difesa è l’attacco, sempre che se ne abbiano le possibilità e la Nazionale Italiana queste possibilità le aveva, questo l’unico rimprovero che si può fare a Cesare Prandelli, poi per carità si poteva perdere lo stesso.

Ora stiamo a vedere chi ci propineranno come Presidente della FIGC dato che il tempo a disposizione è poco, corre voce di mettere come Commissario Traghettatore un Politico o ex Politico e per quanto riguarda l’organico Tecnico i Media anno fatto nomi che oltre ad essere onerosi sono molto accentrativi e non è un Bene per condurre una Selezione, il Tecnico ideale non deve insegnare Calcio a Professionisti affermati, deve solo Psicologicamente comunicare e assemblare il meglio del Campionato rispettandone i ruoli e creare un gruppo unito senza Invidie e Gelosie.

Mentre stavo scrivendo questo Articolo, ho visto anche la patita Brasile/Cile finita dopo i tempi supplementari ai Rigori con la vittoria del Brasile e mi rimane ancora di più il rammarico di questo mediocre Campionato del Mondo nel quale potevamo avere le credenziali per meritare qualcosa di più.

Mario Falcone

Falcone Mario

Nazionale??????…….che Delusione.
Tag:                         

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.