Nigel Farage… e Carlo?

 

Cliccate due volte sul titolo per aprire l’articolo.

di Jacopo Cioni

Nigel faragePiù di ogni altro, nel Parlamento Europeo, si è battuto per descrivere l’enorme fallimento dell’Unione Europea, di come questo gigantesco monolito del pensiero elitario e non democratico abbia finanziariamente e politicamente distrutto i tessuti democratici e sociali dei paesi che vi hanno aderito.

Questa carrellata di video sono in ordine cronologico e vogliono solo testimoniare che esiste una opposizione, sia nel pensiero che nelle azioni; che gli anti-europeisti esistono per ragioni solide e non perchè sono contro l’unione dei popoli che è invece auspicata; che si schierano contro la formazione di un potere oligarchico dove la finanza detta le regole e la democrazia è calpestata a tal punto da chiedere ai paesi membri di modificare le proprie Costituzioni in senso antidemocratico; che il potere esercitato nelle decisione dei governi e delle scelte politiche ed economiche dei paesi membri non è certo per favorire i 500 milioni di europei.

Gli anti-europeisti non sono anti a caso, sono coscienti di quello che l’Europa ha determinato annullando i valori fondamentali dell’uomo, la Democrazia, la Sovranità e di conseguenza la Libertà. Gli anti-europeisti auspicano un Europa dei popoli, dove l’aspetto economico non sia il solo unico grande tema, ma il mezzo per sostenere programmi per la gente, per i Cittadini europei. Programmi di sviluppo, del lavoro, dell’arte, dell’ecologia, della bellezza, della democrazia, dell’aiuto a chi è meno fortunato, dello sviluppo energetico, del controllo del cibo come prima medicina dell’uomo. Ecco alcune delle cose che gli anti-europeisti vorrebbero vedere, non le quote latte, non battaglie finanziarie, non banche e mercati, non decisioni che li escludano.

Il popolo è il Sovrano e se non verrà accettato come tale il popolo insorgerà prima o poi, come evidenzia Farage… e quando questo accadrà, ed accadrà, non potrete nascondervi da nessuna parte, come mostri nazisti sarete stanati dalle vostre fortezze e consegnati al popolo e a nulla varranno le vostre leggi e le vostre imposizioni.

Guardatevi i video e vedrete un vero leader che vuol guidare la gente con principi Democratici, nella Libertà della Sovranità popolare.

Il primo video è del 7 Giugno 2007

Descrive l’antitesi di cosa i potenti europei stanno facendo, montando il nostro futuro senza interpellarci, senza chiedere il permesso come sarebbe giusto in una condizione di diritto Sovrano e Democratico, uscire da questa condizione basilare limita, se non annienta la nostra Libertà.

http://www.youtube.com/watch?v=OxkqiDc47Yw

Il secondo video è 24 febbraio 2010

In questo video Farage denuncia l’imposizione del Presidente Europeo come una scelta politica discutibile e evidenzia come il Presidente stesso non è stato eletto ma imposto e che i popoli non hanno nessuna maniera per rimuoverlo. Si evidenzia anche come in seno al parlamento Europeo, ad opera di Schulz in questo caso, si cerchi di far tacere ogni pensiero che si contrapponga ai piani delineati.

Il terzo video è del 7 Aprile 2010

Farage evidenzia come il suo precedente intervento del 24 Febbraio gli sia costato una multa e l’avvertimento che gli impediranno di parlare in barba alla Democrazia e alla Libertà di parola. Farage non si arrende e continua ad evidenziare il fallimento dell’euro e come il Parlamento voglia continuare con la stessa politica per il prossimo decennio. Aggiunge che comunque il vero problema è la cessazione della Democrazia perchè il Presidente è inamovibile e il popolo non ha strumenti per cacciarlo dalla sua carica.

Il quarto video è del 16 giugno 2010

In questo video Farage afferma di aver avuto dei contrattempi, questi contrattempi sono stati un incidente aereo (servizio televisivo sul fatto) il giorno 6 Maggio 2010 in cui miracolosamente non ha perso la vita come invece è successo all’italiano Mattei… inoltre puntualizza come l’euro è una vera catastrofe e che sta creando povertà in Europa e porterà politicamente ad un fallimento tragico, suggerisce di permettere di uscire, ai paesi in difficoltà, dal sistema euro e farli tornare ad una moneta sovrana.

Il quinto  video è del 16 Marzo 2010

In questo video Farage si schiera apertamente contro l’ingresso in guerra con la Libia ed evidenzia come il Presidente Europeo Van Rompuy abbia poco tempo prima incontrato il leader libico Gheddafi e di quanto sia stato inopportuno questo incontro.

Il sesto video è del 16 Novembre 2011

In questo video Farage si scaglia contro i responsabili del disastro euro e accusa tutti i presenti evidenziando che saranno impuniti per questo perchè non sono legittimati da nessuna elezione. Puntualizza di come questa Europa è sotto il controllo della Germania e che l’Europa dei popoli doveva essere creata, nella sua ideologia, proprio per evitare che si ripetessero gli episodi delle precedenti guerre, cosa che invece accade di nuovo con una guerra finanziaria. Fondamentale nel suo intervento è mettere in evidenza come la Democrazia è andata persa sia in Grecia che in Italia dove i governi eletti dal popolo sono stati sostituiti di imperio dalla troika. Nel terzo passaggio conferma quanto Van Rompuy sia l’assassino della democrazia in Europa.

Il settimo video è del 15 Febbraio 2012

Farage ritorna sulla perdita di Democrazia avvenuta in Grecia e di come gli scontri avenuti la domenica prima siano la conseguenza della politica imposta dalla troika e avverte che tutti loro sono responsabili dei futuri scontri e che per evitare questo si deve ridare Libertà alla Grecia di tornare alla sua moneta sovrana.

http://www.youtube.com/watch?v=lzaeGdkCkzw

In relazione al video del 16 Novembre 2011 e del 15 Febbraio 2012 c’è una bella intervista realizzata da Byoblu.

Vale la pena ascoltare questa intervista realizzata da Claudio Messora.

L’ottavo video è del 9 Maggio 2012

Dopo aver evidenziato i rischi di una rivolta popolare e il continuo crescere di movimenti anti-europeisti Farage afferma quello che doveva essere l’Europa Unita e non quello che è diventata e che ne lui ne gli europei devono fedeltà alla bandiera che rappresenta l’Europa.

Il nono video è del 13 Giugno 2012

In questo video Farage sottolinea l’assurdità del sistema economico Europeo che finanzia le banche della  Spagna con 100 milioni che devono provenire anche da nazioni in oggettiva difficoltà come l’Italia, non solo ma questi soldi verranno dati alle banche ad un 3% e le stesse compreranno titoli di stato spagnoli al 7% determinando di fatto un aumento del debito pubblico spagnolo. Evidente è l’esposizione della BCE che in caso di uscita dall’area euro di paesi del Mediterraneo sarebbe esposta finanziariamente al fallimento certo.

Il decimo video è del 17 Aprile 2013

Finalmente si mette a nudo il fallimento euro, Farage paragona la troika ad un ladro che ruba dai conti correnti della gente (vedi Cipro) e che questo è l’ultimo segnale del fallimento stesso dell’euro. Ci si domanda quale allora il vero scopo? Appropriarsi di beni materiali delle persone? Nonostante l’evidenza di tutto questo, palese se si hanno occhi per vedere, l’euro continua la sua strada di impoverimento della gente e delle imprese.

Adesso io vi domando: dov’è il nostro Farage in Italia? Chi è che con lo stesso coraggio parlerà nella verità dell’evidente fallimento dell’euro e dell’europa? Io un volto l’ho visto ma deve ergersi, non basta postare dei video in rete di interventi parlamentari, deve parlare alla pancia degli italiani e per fare questo deve entrare nella tana del lupo, esporsi in televisione e sui giornali, schierarsi con parole pure come quelle di Farage. Allora, e solo ad allora, avremo una persona in grado di fare una differenza e io come tutti gli anti-questa-europa saremo pronti a seguirti. Che dici Carlo, lo vuoi fare questo passo?

Jacopo Cioni

Jacopo

Nigel Farage… e Carlo?
Tag:                                     

Un pensiero su “Nigel Farage… e Carlo?

  • 11 Giugno 2015 alle 00:09
    Permalink

    nigel farage un grande uomo politico peccato che ne esistano molto pochi ed il resto sia solo sporca feccia!!!!

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.