OGM

di Franco Trinca

APPELLO A TUTTE LE ASSOCIAZIONI AMBIENTALISTE, DEL SETTORE BIO, ecc..

AD ADERIRE ALLA DIFFIDA PRESENTATA ALLA REGIONE FVG


Cari amici,


questa è una delle ultime possibilità e occasioni che l’Italia ha per bloccare l’invasione degli OGM. Giovedì 27 Novembre, l’Associazione NOGM, con l’adesione di European Consumers, Associazione Consumatori e Utenti (ACU) Marche e ACU nazionale ha inoltrato alla Presidente Serracchiani e all’intera Giunta Regionale, una circostanziata e ultimativa diffida a NON varare le ipocrite “norme di coesistenza”, in realtà un FALSO SCIENTIFICO visto che è DIMOSTRATO ampiamente, su scala internazionale e da ricerche e studi “sul campo” che, dove arrivano, gli OGM “cannibalizzano” le  varietà agronomiche convenzionali, imponendosi in modo “virale” tramite l’invasività dei loro transgeni programmati in laboratori Frankstein!!
Questi studi sono noti alla presidente Serracchiani e all’intera Giunta, nonché ai funzionari tecnici di alto grado della Regione, a cui da tempo l’Associazione NOGM e altre Associazioni e singoli ricercatori hanno inviato dossier scientifici seri e articolati… quindi non hanno alibi né morali per la loro coscienza, né giuridici per la Legge, a cui l’Associazone NOGM certamente ricorrerà con opportune querele presso tutte le Procure interessate, qualora le richieste della nostra Diffida non venissero accolte.


Abbiamo chiesto e intimato, alla Giunta presieduta dalla Sig.ra Serracchiani, di:

  1.  imporre e far rispettare il divieto di coltivazione di mais Mon 810, tramite una opportuna delibera regionale accompagnata da severe norme sanzionatorie (peraltro già collegabili al Decreto interministeriale per mezzo del Dlgs. 70 del 2005, come puntualizzato ufficialmente dal Ministro Orlando in risposta ad una interrogazione del Senatore Pellegrino);
  2. NON varare le cosiddette e FALSE SCIENTIFICAMENTE  “norme di coesistenza”, che equivalgono ad una sostanziale autorizzazione all’ingresso ufficiale degli OGM in FVG, creando il  primo pericolosissimo precedente giuridico capace di spianare la strada all’invasione degli OGM sull’intero territorio nazionale;
  3. attivarsi, in coordinamento col Governo e anche con altre Regioni, per CHIEDERE CON FORZA E OTTENERE dalla Commissione, dal Consiglio e dal Parlamento europei il riconoscimento del proprio territorio di “Zona esente da OGM”, come ad esempio già concesso nel 2006 alla Polonia (in FVG, oltretutto, la presenza dei forti venti di bora in grado di trasportare in poche ore l’invasivo polline OGM a centinaia di Km., costituisce di per sé un serio e documentato motivo sufficiente a pretendere analogo provvedimento);
  4. deliberare in ogni caso una moratoria definitiva della coltivazione di OGM, a tutela della salute pubblica (NON delgata alla UE nei Trattati di adesione -vedi art. 6 TFUE-) e sulla base del “Principio di precauzione”, in coerenza a studi e ricerche internazionali pubblicate e note peraltro da anni, da noi parzialmente allegate alla Diffida (e sempre integrabili), che documentano la loro nocività per la salute umana;  nonché per i legittimi interessi degli agricoltori, tradizionali, convenzionali e biologici, per l’integrità genetica dell’ecosistema, per la tutela della biodiversità delle specie spontanee e per quelle di importanza agro alimentare.

In caso di mancata accoglienza delle sacrosante richieste sopra illustrate, l’Associazione NOGM, insieme alle altre Associazioni firmatarie della Diffida allegata e a tutte le altre che volessero in seguito aggiungersi, inclusi i singoli cittadini consapevoli, attiverà una CAMPAGNA NAZIONALE DI DENUNCIA dell’operato della Giunta Serracchiani, sollecitando in particolare il popolo friuliano a chiederne le immediate dimissioni e riservandosi di attivare tutte le azioni legali, penali e di risarcimento civile, contro la Regione in quanto Istituzione e contro i singoli membri della Giunta di Governo, a partire ovviamente dalla Presidente Serracchiani e dall’Assessore allo Sviluppo Economico e all’Agricoltura Bolzonello.

Alleghiamo di seguito gli indirizzi e-mail della presidente della Regione FVG e di tutti gli otto membri della Giunta.

Invitiamo tutte le Associazioni a far propria la Diffida e ad aderirvi inviando copia con firma elettronica (da posta certificata), o in alternativa con AR con ricevuta di ritorno.

Anche i singoli cittadini, a titolo di personale adesione, possono fare altrettanto e qualora non disponessero di posta certificata, potrebbero aggiungere i propri dati anagrafici e il n° della carta d’identità.

Cordiali saluti
Invitiamo inoltre tutti i sottoscrittori a darci comunicazione dell’adesione inoltrata, scrivendo a associazione.nogm@gmail.com

Allego due documenti da consultare

Diffida Regione Friuli Venezia Giulia

DOSSIER SCIENTIFICO PER ESPOSTO

Franco Trinca

Presidente Associazione NOGM

Trinca Franco

OGM
Tag:                     

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.