Perchè si a Judicau de Sardinnia ?

di Mariano Abis

Perchè si a Judicau de Sardinnia?
guvernu saedu provvisoriu
.
Italy spa vs Jaudicau de Sardinnia.
.
Il tricolore tanto osannato dai media e vilipeso dalla gente, oppure il vessillo dei sardi tanto ignorato dai media del potere, ma tanto amato dalla gente?
MLNS
Movimentu de Liberatzioni Natzionali Sardu.
Chi siamo.
Siamo tutto il popolo sardo, anche chi non si riconosce ANCORA nel movimento, ma che ne è rappresentato, in sintesi, dal suo gruppo dirigente.
Chi sono?
No, niente nomi, intendo spiegare cosa siamo, cosa ci proponiamo, quali strategie adottiamo, cosa chiederemo ai sardi, cosa chiederemo a noi stessi.
Già lo facciamo, ma da questa estate il nostro impegno per la sardegna sarà H24.
Ricordatecelo con forza se vedrete che per un momento avremo fatto una pausa, H24 e boh !
Però il nostro impegno deve essere assecondato, appoggiato.
Senza di voi non potremmo fare NIENTE.
Come non avremmo potuto fare niente se la gestione fosse ancora quella precedente.
Quella della fatidica data del 6 dicembre, giorno che ci ha visti confrontarci in una incredibilmente accesa riunione, con la parte ormai ininfluente e sostanzialmente immobilista del movimento.
Quella dell’ex presidente.
I proclami guerreschi e inutili, se non dannosi, contro la posatezza di ragionamenti logici, la forza del confronto pacato, le blindature contrapposte alla trasparenza.
Per nostra iniziativa a quella riunione di governo, parteciparono semplici appartenenti al popolo sardo, loro hanno visto tutto.
NOI siamo noi e la precedente gestione è fuori come un balcone.
Per il bene dei sardi.
Quella data ha certificato il nuovo corso del movimento.
E nessuno, nessuno ci può dire che non abbiamo fatto di tutto per appianare i contrasti, abbiamo dovuto constatare di essere di fronte ad un muro di gomma.
E infatti, da quella data in poi, ma questo, per ora, lo sappiamo solo noi, abbiamo lavorato duramente, quasi H24, portando a casa significativi risultati, i sardi ne verranno messi a conoscenza tra non molto tempo, ogni mela va colta al giusto punto di maturazione, frase sentita da qualche parte, ma la faccio finalmente mia.
Il fine è nobile, è la libertà di questa terra, ma dovremo essere convinti che i sardi la vogliono senza se e senza ma, Libertà e boh!
Non fateci pensare che a voi non interessi, non smussate la nostra determinazione.
Non distruggete il sogno della nuova gestione !
Vi vogliamo tutti intorno a noi, e non solo la gente, ma TUTTE le sigle indipendentiste, con le quali abbiamo intenzione di relazionarci con pari dignità.
Siamo nati per unire un popolo intorno ad un sogno.
Vorremmo un segno da parte vostra, ogni paese o città, dovrà avere un gruppo operativo, costante, non importa che si riconosca o meno nel movimento, serve che certifichi che in ogni dove dell’isola, ci siano patrioti che sposino i fini per i quali il movimento è nato.
Siamo alla ricerca “disperata” di menti pensanti e carismatiche, se tu pensi di esserlo, esci allo scoperto, se pensi di avere idee valide ed originali, ti vogliamo con noi.
Se pensi di avere ottime competenze, in qualsiasi settore, se vuoi, sei già al nostro fianco.
Siamo in una situazione che non consente più a nessuno l’ignavia, e se ti blocca il pensiero che esponendoti troppo, potresti generare guai per i tuoi cari, per la tua famiglia, sappi che con il tuo colpevole immobilismo già lo stai facendo.
E non accusare il movimento delle parole che seguiranno, sono espresse a titolo personale, le dice mariano abis.
Sono convinto che acquistare la libertà sia immensamente più semplice che esprimere una rappresentatività adeguata.
Perchè abbiamo sempre sbagliato nello scegliere.
Perchè ci hanno sempre rappresentato i peggiori, e la colpa è . u n i c a m e n t e . NOSTRA!
Non diamo, per carità, la colpa ad altri, loro, secondo il loro modo di pensare, hanno fatto bene, siamo noi che ci siamo sempre fatti impollare, con promesse e lusinghe fallaci.
Ma ciascuno di noi NON deve sentirsi rappresentato, ciascuno di noi deve essere il cambiamento.
Ciascuno di noi DEVE sacrificarsi per esso, prima il popolo , poi gli affetti, i nostri cari fanno parte del popolo, non è una contraddizione, se pensi che i tuoi cari possano star bene, in confronto agli altri, in un ambiente negativo, di sofferenza generale, stai sbagliando di grosso.
Come stai sbagliando, se pensi che il raggiungimento della nostra libertà sia il termine delle nostre lotte, no, sbagli, non possiamo star bene se intorno a noi esistono troppi fattori da cambiare, fattori mondialisti che ormai inglobano tutto il pianeta.
Noi sardi dovremmo essere il cambiamento globale, smettiamo di ragionare in termini locali, abbiamo il dna giusto per fare grandi cose a livello planetario.
CREDIAMOCI !
Se voglio arrivare a 100, a 100 devo mirare, se non a 120, poi il risultato dipenderà dalle nostre capacità e dalla nostra intelligenza, ma soprattutto dall’impegno che metteremo, H24, appunto.
Pensi di essere un gherreru balente? Coraggioso? Bene, non è certo un difetto, ma noi siamo pacifici, arriveremo alla libertà senza armi fisiche, ma con le armi della ragione e della passione.
Anche con le armi dell’esempio, a breve ne riparleremo.
Pensi di possedere un cervello realmente pensante? Una buona dose di carisma? Ecco, di te abbiamo bisogno.
DI TE ABBIAMO BISOGNO.
Di te che anteponi il benessere della tua gente ai tuoi interessi personali, di te che hai le capacità di relazionarti con il nostro progetto, di te che hai capito che ci stanno portando ad una disonorevole schiavitù.
Disonorevole perchè se non abbiamo combattuto per contrastarla, ce la saremo meritata.
Il momento è topico, rendiamocene conto, ciascuno dovrà fare la propria parte, secondo le sue capacità e attitudini, tu che militi in una formazione indipendentista, non ti chiediamo di abbandonare i tuoi compagni, convincili che stare ANCHE col movimento, porterà giovamento a tutti.
Abbandoniamo gretti atteggiamenti che ci vedono (no, che VI vedono) osannare partiti italiani in terra sarda, loro dipendono da roma, anzi no, sto sbagliando, dato che roma non conta un beato piffero di niente,  loro dipendono dai biechi finanzieri speculatori che stanno distruggendo il pianeta.
NOI SIAMO SARDI !!!
Riacquistiamo il nostro orgoglio di popolo, noi siamo noi, e dobbiamo lottare unicamente per il benessere della nostra gente, non vorrei vergognarmi di voi, una volta raggiunta la libertà, perchè la raggiungeremo, di vedervi, ancora una volta, scegliere gente che si vende al mondialismo più sfrenato, VIVIAMO E AGIAMO DA SARDI, solo questo vi chiediamo, e soprattutto scegliamo il cambiamento, non bisogna aver paura di cambiare, la realtà è sotto i nostri occhi, siamo alle soglie di una disumana schiavitù !
Tu che pensi di avere carisma e determinazione, che conosci le regole basilari del diritto internazionale, mettiti in contatto con noi, costruiremo nel tuo ambito locale, nel tuo paese, un gruppo che divulghi le tematiche care al nuovo corso del movimento.
Tu che sei esperto di coltivazioni, di progresso rurale, di te abbiamo bisogno !
Tu che sei esperto di informatica, di te abbiamo bisogno, estremo bisogno, in un ambito che riconosce il potere della rete come rilevantissimo, e chissà che non ti assegneremo dei grandi compiti, ai quali potrai essere orgoglioso di lavorare.
Tu che hai competenze nella difesa fisica di persone e valori,  tu che sei stato barracellu, o guardia giurata, delle tue competenze abbiamo bisogno.
Abbiamo bisogno di azzerare le inique aste giudiziarie, gli sfratti e i pignoramenti.
Anche tu, artista della penna, del pennello o del pentagramma, collabora con noi, abbiamo bisogno di comunicatori validi.
Tu che hai esperienze dirigenziali, noi le valorizzeremo.
Tu che sogni di costruire una comunità a impatto ambientale zero, tu che riconosci i valori della civiltà contadina e le aberrazioni del consumismo, ti metteremo nelle migliori condizioni di realizzare il tuo sogno, che sarà un esempio che certificherà che si può vivere felici senza le logiche che finora ci hanno imposto.
E tu che finora hai salvato famiglie e aziende dalla piovra bancaria ed equitaliana, dalla piovra italiana, sarai il benvenuto se deciderai di mettere al servizio dei sardi le tue competenze.
Hai un progetto innovativo?
Esponicelo.
Ci servono ingegneri, scienziati, comunicatori, esperti di istruzione e formazione, personalità introdotte in vari settori, storici, appassionati di archeologia, di tematiche energetiche, ci servono sardi motivati.
Ci servono costruttori.
Costruttori di libertà.
Ci servono sardi motivati.tutto questo solo a titolo personale, ma non solo, senza falsa modestia, o supponente e falsa umiltà, la teoria dulles (minuscolo, come minuscolo è il personaggio ) ci fa un baffo.

 

Mariano Abis
Mariano Abis
Perchè si a Judicau de Sardinnia ?
Tag:         

5 pensieri su “Perchè si a Judicau de Sardinnia ?

  • 9 Maggio 2015 alle 23:56
    Permalink

    Ma perché non la piantate con queste idiozie ? Possibile che la vostra infamia arrivi al punto di compromettere il futuro dei vostri figli ? State cercando, inutilmente, di screditare l’unico movimento che realmente può portare all’indipendenza il popolo sardo. Non esiste nessun nuovo corso in quanto le uniche modifiche che ci sono state in quella riunione, in cui si è ricostituito il Guvernu Sardu Provvisoriu dopo lo scioglimento del 21.11.2014, sono state quelle delle NON RICONFERME nei loro incarichi di Mariano Abis, Pier Paolo Orrù e Maria Mu. LA GESTIONE CHE VOI QUATTRO GATTI DEFINITE “IMMOBILISTA” HA RAGGIUNTO DEI RISULTATI STORICI CHE MAI NESSUN ALTRO AVEVA RAGGIUNTO PRECEDENTEMENTE….E LO HA FATTO SENZA IL VOSTRO AIUTO, anzi riuscendo anche ad evitare che l’immensa incapacità e maleducazione dell’ex vice presidente Pier Paolo Orrù compromettesse il lavoro svolto dal sottoscritto e da altri componenti il Direttivo. Tale incapacità e maleducazione ha portato la maggioranza dei membri del Direttivo a richiedere al Presidente (il sottoscritto) l’immediata deposizione dell’Orrù dalle sue cariche. Queste richieste sono state inoltrate tramite e-mail, e quindi comprovabili, nientemeno che dal mese di ottobre 2014.
    Continuate ad esibire un’atto costitutivo del MLNS ben sapendo, almeno l’ex vice presidente Orrù è sempre stato ben al corrente di questo, che un Movimento di Liberazione Nazionale non è un partito politico e non ha uno Statuto o un’atto costitutivo; un MLN ha solo un Codice Etico ! Quello che continuate ignorantemente ad esibire non è altro che una BOZZA preparata precedentemente alla costituzione del MLNS, una bozza che non ha mai avuto un seguito ed infatti non è mai stata firmata da nessuno proprio per le ragioni suesposte: UN MOVIMENTO DI LIBERAZIONE NAZIONALE NON HA NESSUN ATTO COSTITUTIVO MA SOLO UN CODICE ETICO. L’Orrù ben sapeva questo e in malafede ha tirato fuori, in quella riunione, quel foglio solo per creare confusione tra le persone che non erano a conoscenza di questo fatto.
    Non c’è e non ci può essere alcuna esautorazione del Presidente del MLNS in quanto, oltre al fatto che comunque siete in netta minoranza, l’incarico del Presidente fondatore termina con il raggiungimento dell’obiettivo per cui è stato costituito il MLNS, la piena e totale sovranità del Popolo sardo sui suoi territori, per decesso o con le sue dimissioni; tutto questo è ben specificato nell’Ordinamento Giuridico Sardo Provvisorio…..ed anche di questo il truffaldino ex vice presidente Orrù era ben al corrente.
    In definitiva non c’è e non ci sarà mai un’altra gestione del MLNS, a meno che non sia il sottoscritto a passare la mano.
    Se proprio volete fare un MLN perché non ve ne costituite un’altro ? Tanto oramai è chiaro che il vostro scopo è quello di dividere !
    Danni ne avete fatto abbastanza, o almeno ci avete inutilmente provato, e costituendo un altro MLN non farete altro, data la vostra ignoranza ed inettitudine, che continuare la vostra opera di distruzione.
    Sergio PES (Presidente MLNS e GSP)

    Rispondi
  • 11 Maggio 2015 alle 12:53
    Permalink

    BELLISSIMO ARTICOLO, PECCATO CHE LA RISPOSTA DELL’EX PRESIDENTE SIA PENOSAMENTE FALLACE!

    Al Sig. Sergio PES
    Via Omissis…….
    09128 – CAGLIARI
    RACCOMANDATA AR
    Spett.le O.N.U.
    Palais des Nations,
    1211 Genév
    (Svizzera)
    e, p. c. A tutti i Sigg. Componenti del Direttivo del MLNS
    A tutti i Componenti del GSP
    A tutti i SARDI
    Via Facebook
    OGGETTO: Allontanamento-Dimissioni.
    Tenuto conto dell’infausto esito della riunione tenutasi in Oristano, in data 6 Dicembre c. a., dei direttivi del Movimentu de Liberatzioni Natzionali Sardu nonchè del Governu Sardu Provvisoriu; considerata la Tua manifesta incapacità a gestire correttamente e coerentemente dette strutture per le legittime aspettative della Nazione Sarda tutta; preso atto che in alcuni (minoranza) dei partecipanti alla citata riunione, vi era la precipua volontà di creare fazione e faziosità sotto Tua spinta quanto mai provocatoria col fine di eliminare altri componenti (maggioranza) del direttivo stesso; accertato ampiamente che il Tuo rifiuto, di trattare e concludere correttamente gli atti realativi all’ acquisizione dell’azienda zoo-agricola della fam. Spanu di Arborea , con altri componenti il direttivo; preso altresì atto che tutto (MLNS-GSP), viene da Te gestito con fare estremamente personalistico con metodi altezzoso-dittatoriali (per usare un eufemismo);
    in nome e per conto mio, di iscritti e simpatizzanti che ho avvicinato al MLNS, spendendomi personalmente alla causa nonchè in nome del popolo sardo tutto,
    C h i e d o
    le tue formali dimissioni nonchè l’immediato allontanamento per le ragioni suesposte.
    Contestualmente, provvedi con ogni urgenza e senza ulteriore ritardo, a consegnare tutto l’archivio, dall’inizio fino ad oggi del Movimento stesso, corredato, immancabilmente, della relativa rendicontazione patrimoniale, puntuale delle entrate ed uscite anch’esse dall’inizio fino ad oggi.
    La consegna dovrà inevitabilmente avvenire nelle mani del V. Pres. In carica Pier Paolo ORRU’, godendo egli, in questo momento, della fiducia dei tanti all’interno ed all’esterno del Movimento, il quale provverà ad espletare tutte le rituali formalità nel rispetto di regole e buon senso, a formare direttivo e governo aventi legittimazione piena di fronte ai Sardi.
    In difetto, io stesso in quanto iscritto e Sardo avente diritto, provvederò a porre in essere iniziative e quanto altro, volte a screditare il Tuo operato che brilla per aver mantenuto in piedi il sistema italico; ciò per tutelare in maniera definitiva i veri interessi ed aspettative dei Sardi e di quanti iscrivendosi hanno dato maggiormente fiducia al MLNS.
    Concludendo, auspico nel Tuo personale interesse, che Tu comprenda la solennità nonchè la gravità del momento e che in un impeto di dignità sappia trarre le logiche conclusioni.
    Tempio Pausania, li 9 Dicembre 2014.
    Un iscritto al MLN SARDU
    domenico paba , mariano abis (componente del governo provvisorio del popolo sardo )
    e-mail:omissis……..
    TRADUZIONE – OMISSIS…………..

    Rispondi
  • 11 Maggio 2015 alle 14:09
    Permalink

    EX presidente , per la precisione.
    La solitudine gioca brutti scherzi, in calce le firme, palesemente VISIBILI e ingombranti per lui, della netta maggioranza del direttivo MLNS.

    *******
    Comunicato del Movimentu de Liberatzioni Natzionali Sardu
    21 marzo 2015 ilsovranista
    Comunicato del Movimentu de Liberatzioni Natzionali Sardu
    Il Movimentu de Liberatzioni Natzionali Sardu ci invia questa comunicazione con la richiesta di pubblicazione e diffusione per rendere il comunicato ufficiale e di pubblico dominio. ilsovranista.it accetta la richiesta e pubblica.

    guvernu sardu provisoriu

    Movimentu de Liberatzioni Natzionali Sardu

    Comunicato

    Con la decisione presa in assemblea straordinaria del Consiglio Direttivo in data 18 gennaio 2015, si dichiara Sergio Pes DECADUTO dall’incarico di presidente Del MOVIMENTU DE LIBERATZIONE NATZIONALI SARDU a seguito della sua ESAUTORAZIONE.

    Esautorazione-Sergio-Pes

    *********
    http://www.ilsovranista.it/wp-content/uploads/2015/03/Esautorazione-Sergio-Pes_Doc_Pubblicazione.pdf

    Rispondi
  • 11 Maggio 2015 alle 16:01
    Permalink

    Sergio Pes
    “” Non ho mai parlato di ordini dall’alto perchè ordini non ne ho mai preso da nessuno; quello che ho detto, in determinate occasioni, era che per certe cose non potevo, e non volevo, decidere da solo in quanto esiste un trattato di alleanza con altri Movimenti di Liberazione Nazionale e siccome il sottoscritto, al contrario di te, rispetta i patti ne avrebbe prima dovuto parlare con loro.”””
    ****
    ***ok, come mai i componenti del governo sardo provvisorio non erano a conoscenza di questi ACCORDI SEGRETI ? Non ti sembra che sia una mancanza di rispetto riguardo, soprattutto ai sardi?
    Le parole dicono molto di più di quello che trasmettono, RIVELANO !
    L’ex presidente ha quindi considerato i nostri alleati più importanti del popolo sardo, complimenti a lui.

    la storiella dei 4 gatti che l’ex presidente racconta è vera, ma sta parlando di se stesso, sono ben visibili le firme degi otto componenti il direttivo che hanno deciso di esautorarlo, nettissima maggioranza, per mancanza di trasparenza e , come si può ben capire dalle parole da lui stesse scritte , per atteggiamenti scopiazzati dalla peggiore tradizione italiana.

    Rispondi

Rispondi a mariano abis Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.