Piccoli spiragli di luce in poche menti PD

di Jacopo Cioni

Guardatevi questo video…. a parte il gran talento della giornalista ad interrompere al momento opportuno e a cambiare discorso per rendere tutto meno chiaro, ascoltate D’attorre del PD.

VIDEO di D’attorre.

sovranitàChe il PD sia il partito servo delle multinazionali e delle banche è evidente a tutti, forse gli unici che ancora non l’hanno capito sono proprio quelli che lo votano e che vedono in Renzi il nuovo. C’è da domandarsi quanto una persona come D’attorre potrà sopravvivere al suo interno. I casi sono due: o D’attorre soffocherà la sua coscienza come i suoi colleghi piddiini o lo ritroveremo fuori dalla politica alla stregua di Veltroni e Tremonti (vedi i video) che hanno vuotato il sacco. Visto che c’era D’attorre poteva spiegare che tutto è sempre e comunque conseguenza dell’aver ceduto Sovranità, in particolare Sovranità monetaria ed aver permesso alle banche di non subire i limiti della legge ma di modificare la legge a loro proprio vantaggio, vedi glass steagall act, ma anche l’emissione dell’euro da parte della BCE (banca privata), o ancora il sistema della riserva frazionaria. D’attorre parla di rinegoziare i trattati, forse dovrebbe approfondire perchè i trattati sono contratti internazionali e per essere rinegoziati devono avere l’avvallo di tutte le controparti. Secondo voi può esistere tal fatta condizione? NON esiste nessuna possibilità per uscire dalla condizione di progressivo schiavismo (dato dalla perdita di Democrazia, Sovranità e quindi Libertà) se non recedere dai contratti unilateralmente secondo l’art. 50 del trattato di Lisbona e poi recedere da tutti gli altri sino a riassestare la nostra Costituzione allo stato esistente pre-Europa. Solo da li possiamo ripartire.
Il pezzo pubblicato oggi dal “libero” di cui metto il LINK è spaventoso in quanto la notizia non sono “i soldi”, argomento su cui il giornalista insiste, ma l’idea che la Corte Costituzionale sia succube delle decisioni dell’europa, argomento che il giornalista appena sfiora. Un altro pezzo di potere nazionale, e che potere, se ne andrebbe. Solo per il fatto che una qualsiasi decisione sulla modifica della Costituzione sarà subordinata a poteri sovranazionali non eletti è obbrobrioso. Poniamo che la Corte Costituzionale dichiara incostituzionale la legge elettorale italicum appena approvata (magari fra 8 anni), non è detto che la sua decisione sia approvata dalla Corte di Giustizia Europea che magari imporrà la costituzionalità e zitta l’Italia. Cediamo tutte le nostre Sovranità ad organi superiori (come disse il sor Monti), organi che non sono eletti dal popolo e che quindi non hanno in delega la Sovranità, ma l’acquisiscono, la rubano, per poterla distruggere. Ricordiamo che l’unico organo eleggibile in Europa è il Parlamento Europeo che non ha nessun potere legiferativo e scarsissimo potere ostruttivo ad una legge!

USCIRE DALL’EUROPA, UNICA SPERANZA PER L’EUROPA VERA, QUELLA DEI POPOLI E NON DELLE MULTINAZIONALI.

Jacopo Cioni
Jacopo

Piccoli spiragli di luce in poche menti PD
Tag:                                     

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.