Regalo di fine Anno ai Contribuenti

di Mario Falcone

giorgio napolitanoIn questi ultimi giorni dell’Anno è Giorgio Napolitano a prendere la scena di questa Farsa Infinita,spostando di molto i Confini del suo Potere e dettando i Tempi della Politica alla Faccia della Costituzione.

Firmando il Decreto Mille Proroghe (che sa tanto di Mille Rattoppi e contrario alla Trasparenza) Salva momentaneamente la Maggioranza di Governo, ed in questo Decreto è finito anche il Decreto Salva Roma, ritirato dal Governo quando già il Parlamento lo stava Convertendo…problema che oltre Roma, con un Buco di 600 Milioni, ci sono altre grandi Città che rivendicano l’Aiuto del Governo per le loro Casse Dissestate, e circa 500 le Città già Fallite….ma è mai Possibile che Città Industriose come Roma, Milano, Torino, Genova ecc. e Città del Sud come Napoli, Palermo, Reggio Calabria, Bari ecc.che oltre la Corruzione dei loro Amministratori deve anche Sopportare la loro Connivenza con la Mafia e l’Andrangheta, le quali potrebbero Sostenersi Autonomamente solo con gli Introiti dei loro Cittadini delle loro Industrie dal loro Standard Commerciale ed altre Entrate, come è possibile siano arrivate così in Dissesto per Richiedere un Sostegno Tangibile dalle Istituzioni? Ciò vuol dire che le loro Amministrazioni le loro Giunte, i loro Sindaci non Operano con la giusta Determinazione, e lo stesso vale  in Percentuale alle Medie e Piccole Città che hanno gli stessi Problemi,  vuol dire che in questi ultimi Anni gli Amministratori di queste Città hanno Accettato la Corruzione già Estesa, creata dai precedenti Amministratori ed invece di Correggerla  per poi Eliminarla, l’anno Ampliata, portando le loro Comunità al Dissesto Finanziario, e chi Paga?……chiaro i Contribuenti, ma i Soldi queste Entità li hanno Incassati e dove sono andati a Finire?………..agli Amministratori Strapagati che, non contenti pelucchiavano altre Centinaia di Migliaia di Euro dalle Casse sotto forma di Rimborsi.

Lo Sperpero di Denaro Pubblico per Lavori inerenti alla Manuntenzione Cittadina con opere Pubbliche date in Appalto ad Aziende ed Operatori Privati che più  Convenivano (Tangenti) agli Assessorati………..lo Sperpero? un Esempio:  mi è capitato (ed anche Voi fateci caso nelle Vostre Città) di assistere a Manuntenzioni tipo: rifacimento manto stradale, tubazioni acqua, luce e gas, segnaletica ecc.di solito con non meno di 3/4 Operai per Opere piccole  e oltre 6 Operai per Opere più Importanti (quando ne basterebbero  solo la metà) e ad Assisterli uno o due Geometri, il Progettista (Architetto, secondo l’importanza del Lavoro) dell’Opera in corso e un dipendente Comunale, e non è finita, perchè Opere che potevano essere fatte in due o tre Giorni, ne duravano oltre una settimana e tutti i Giorni con i loro Assistenti ai Lavori……non è Sperpero questo?               E’ tutta l’Italia in queste Condizioni, Noi PAGHIAMO e loro ci ASSISTONO.                                                     Di questo passo dove andremo a Finire?……….penso sia arrivato il momento di REAGIRE che ne dite?

 Mario Falcone

Falcone Mario

Regalo di fine Anno ai Contribuenti
Tag:                         

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.