Sondazzo euro si euro no!

Addio euro e ritorno alle monete nazionali. Sei d’accordo?

euro 2A questo LINK c’è un sondaggio, dentro o fuori dall’euro…. interessante il risultato, forse viziato dal fatto che gli internauti sono mediamente più coscienti del resto dei Cittadini, però la differenza è talmente abissale che dovrebbe far riflettere molte persone.

Magari vai anche tu ad esprimere la tua preferenza.

Questo è il risultato…..

SI 84%
NO 16%
Hanno votato si: 3.118 / Hanno votato no: 578
La coscienza di dove è il problema sta forse emergendo? La gente comincia a capire che senza una propria moneta, senza una propria politica, senza una separazione bancaria, senza una banca centrale privata, NON SI VA DA NESSUNA PARTE?
Sondazzo euro si euro no!
Tag:                 

4 pensieri su “Sondazzo euro si euro no!

  • 8 Novembre 2013 alle 14:58
    Permalink

    SENZA UNA BANCA CENTRALE DI PROPRIETA’ DELLO STATO SI DIVENTA SCHIAVI DELLE BANCHE PRIVATE,LE BANCHE PRIVATE VANNO NAZIONALIZZATE.

    Rispondi
    • 9 Novembre 2013 alle 11:09
      Permalink

      Non credo sia necessario nazionalizzare le banche, credo debba essere nazionale la banca centrale, alle dipendenze del Tesoro, come era un tempo. Credo che le banche private debbano essere regolate diversamente, a cominciare dalla separazione bancaria in banche commerciali e finanziarie, ma tutto questo ha poco senso se non abbiamo il controllo della moneta, la moneta deve essere sovrana. Jak

      Rispondi
  • 9 Novembre 2013 alle 01:23
    Permalink

    Se non sovranità monetaria andremo sempre peggio, ai signori che sostengono la permanenza nell’euro suggerisco di capire bene cosa è l’aggio bancario, come funziona la BCE, cosa è il MES e poi quando avranno compreso pensassero un attimo a come nasce il debito; alla schiavitù che le banche private (BCE compresa) ci portano. La perdita di valore è lo spauracchio che mettono davanti, ma pensate un attimo, avendo la sovranità monetaria si potrebbe stampare una quantità infinita di denaro (Giappone docet) e nessuno speculerebbe sui titoli perchè verrebbero immediatamente pagati stampando moneta. Riflettete gente riflettete!

    Rispondi
    • 9 Novembre 2013 alle 11:11
      Permalink

      Tutto giusto, ma nella realtà non si può stampare ad oltranza; la possibilità di aumentare o diminuire questa stampa, in equilibrio con i titoli di stato e le tasse, permette di mantenere un rapporto valido fra inflazione e debolezza/forza della moneta a fronte di esportazioni e importazioni.

      Rispondi

Rispondi a Vittorio Gobbi Mandis Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.