TASSE PER UN ASSURDO REALE

di Gabriele Garzoli

tasse

1) ISTRUZIONE
La società del domani non lascerà più spazi alla non conoscenza e al dilettantismo, per accelerare questo processo di ricupero culturale è determinante il rilancio dell’insegnamento e della professionalità. Andrebbe istituita la : “ Tassa sull’ignoranza “

2) SALUTE
Economicamente un bene inestimabile, coloro che contravverranno al suo mantenimento non accertando periodicamente le proprie condizioni psicofisiche e non si attiveranno adottando provvedimenti idonei per conservarla dovranno pagare la “Tassa sulla prevenzione”

3) IMMOBILI
La casa è un diritto sacrosanto ma coloro che non la gestiranno in modo corretto per mantenere uno stato di conservazione decente dovranno pagare la “ Tassa sul degrado “

4) PROPRIETA’
Il non utilizzo di un bene potrà comportare la requisizione e una: “ Tassa sull’abbandono”

PREMI E INCENTIVAZIONI

Alla stessa stregua vanno ricercati i momenti per rilanciare le attività produttive e di servizi premiando coloro che attueranno una politica occupazionale e sociale intelligente

1) OCCUPAZIONE
Il lavoro ha un suo mercato che va direzionato concordando una strategia valida con i sindacati Coloro che offriranno posti usufruiranno di un consistente abbattimento sul proprio reddito

2) PENSIONI
Minimo di sopravvivenza uguale per tutti, contratto obbligatorio dalla nascita fino a cinquantanni, possibile integrazione attraverso una assicurazione parastatale

3) SANITA’
Sottoscrizione di quote per case di riposo o residenze anche con contratti di nuda proprietà. Assicurazione per ricovero in case protette. Medicina preventiva naturale e ricerca per la medicina quantica.

Questi correttivi potrebbero portare ad una presa di coscienza nelle nuove generazioni e modificherebbero notevolmente il rapporto pubblico privato con un notevole risparmio sulla spesa

Gabriele Garzoli

Gabriele Garzoli

TASSE PER UN ASSURDO REALE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.