UNA SENTENZA STORICA
GIUSTIZIA SOCIALE

di Mauro Adriani

index

      In Germania: tre persone, una famiglia, padre, madre ed una figlia minorenne, in opposizione alla riforma sociale restrittiva dell’ex Governo Gerhard Schröder (riforma Hartz. I entrata in vigore nel 2005) hanno citato in causa lo stato perché da gennaio 2005 dovevano vivere con soli 850 euro al mese (e naturalmente affitto e riscaldamento a carico dello Stato).
Insufficienti per la Corte Costituzionale federale Tedesca che ha giudicato, in parte, antiCostituzionale la suddetta riforma in quanto non in sintonia con il principio dello stato sociale, che deve garantire ad ognuno di noi una vita dignitosa, di conseguenza ha imposto al legislatore di definire con più precisione e trasparenza il bisogno materiale di chi percepisce il sussidio sociale, invitando il governo a rivedere soprattutto i parametri riguardanti il bisogno dei figli minorenni.
GIUSTIZIA SOCIALE
In Italia: Continua tutt’oggi a regnare, in ogni ambito, la cleptocrazia (ovvero governo del furto).
SALVIS IURIBUS
24/Gennaio/2015

Mauro Adriani

1385908_760014657378433_2474152081856180465_n

UNA SENTENZA STORICA. GIUSTIZIA SOCIALE.
Tag:             

Un pensiero su “UNA SENTENZA STORICA. GIUSTIZIA SOCIALE.

  • 17 Febbraio 2015 alle 16:56
    Permalink

    Salve
    Siccome dall’altra parte citate il bombardamento di dresda come un crimine contro l’umanità comincio da questo; a dresda c’erano solo donne e bambini, che, pensavano di essere al sicuro, un pilota inglese, che aveva preso parte a questi bombardamenti, a detta dei suoi famigliari venne tormentato dai rimorsi fino a suicidarsi.
    Ma cominciamo dall’inizio la lettera di Hitler con la quale comandava la distruzione degli ebrei NON E’ STATA MAI TROVATA.
    L’ebreo David Cole, che ha fatto delle ricerche sul posto ha detto che Auschwitz era un normale campo di concetramento che produceva armi per la Wehrmacht, perciò i tedeschi NON avevano nessun interesse a trattare male i prigionieri, perché servivano al Reich.
    La storia la scrivono i vincitori e la seconda guerra mondiale NON fa eccezione.
    Furono i sovietici i responsabili a Katyn e non i tedeschi, ormai i tedeschi erano in ritirata e non avevano nessun interesse a commettere quel genocidio di ufficiali, che invece poteva interessare molto ai sovietici, per evitare future ribellioni.
    Ma la cosa più interessante è che il bandito Rotschild un ebreo convertito, perché il suo DNA era CURDO Rimase CALMO fino a quando Hitler NON si fece venire “L’infelice idea” di dare al popolo tedesco la sovranità monetaria a questo punto si scatenò l’ira del “BANDITO” ROTSCHILD, che fece fuoco e fiamme affinché la City di londra vendicasse questo misfatto e NON trovasse pace finché l’intruso ne sistema bancario dei Bankster non venisse annientato.
    La Germania a tuttora NON ha sovranità politica.
    Il criminale OBOMBA, che ha portato guerre in tutto il mondo travestendole da guerre di liberazione, dice che è bene così.
    Il popolo tedesco è un popolo nobile che, mi trovo d’accordo con il negazionista Francese del quale adesso non mi viene il nome,
    Avevano leggi severissime contro i militari che infierissero contro le popolazioni civili.
    Stalin fece travestire da SS coloro che commettevano crimini contro i civili.
    Che dire di noi italioti?
    Una casta di criminali rotti a qualsiasi truffa.
    Dopo l’infornata di democristiani siamo arrivati all’ineffabile raccontatore di balle Renzi NON ELETTO DA NESSUNO, dopo che re giorgio ha deciso univocamente di abolire la costituzione e abolire le elezioni politiche.
    E che dire dll’ineffabile signora ricchiuti, che, pur essendo convinta che una legge presentata dal pagliaccio Renzi NON fosse favorevole al popolo lavoratore, sceglieva “eroicamente” la disciplina di partito e si piegava alle pressioni che riceveva.
    Renzi sta coltivando il culto della personalità altro che in Corea del Nord, si sta circondando di individui a lui fedeli e NON al PD e sti cretini del PD manco se ne accorgono
    Mi fermo qui altrimenti mi becco una denuncia.
    La sentenza da voi citata fa onore al popolo tedesco e il signor Schroeder, traditore del suo popolo come la Merkel,
    dovrebbe vergognarsi.
    “Wer hat uns verraten? die Sozial demokraten”
    Chi ci ha tradito i socialdemocratici!

    Rispondi

Rispondi a Giuseppe Siano Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.