BLACKWATER: I SIGNORI DELLA GUERRA UTILIZZATI DA GOVERNI E MULTINAZIONALI

di Stefano Becciolini

Blog FAHRENHEIT 912

COPERTINA

A molti lettori questa sigla non dirà nulla, ma si tratta della più grande Azienda di sicurezza mondiale che dal 2011 ha acquisito il nome di “Academi“,dopo la sua vendita ad un gruppo di investitori privati nel 2010.
Fondata nel 1997 da  Erik Prince, ex ufficiale dei Navy Seal di origine Olandese, di ricca famiglia, ed ha il suo centro di addestramento Moyock in Carolina del Nord.
Opera nel settore delle PLC (Private Military Company) a  livello mondiale e tra i suoi maggiori proventi arrivano o arrivavano dal Governo USA. Dal 1997 al 2010 ) prima della sua acquisizione) ha ricevuto 2/Miliardi di contratti dal parte del Governo Americano, di cui 1.6/Miliardi per ingaggi Federali (C.I.A.) considerati non classificati, quindi non rintracciabile la provenienza esatta o lo scopo dell’ingaggio. La Blackwater ha lavorato negli anni anche per altri Governi come quello Saudita, Cinese, Giordano, Canadese, e addestrato le forze di Polizia dei Paesi Bassi e del Brasile, nonchè ha fornito i suoi “servizi” per diverse società multinazionali, tra cui MonsantoChevronla Walt Disney CompanyRoyal Caribbean Cruise Lines e giganti bancari come la Deutsche Bank e Barclays.  Voci non confermate, ma sicuramente attendibili dicono che la Società di Sicurezza ha fornito e fornisce operatori alla Monsanto, da infiltrare nei gruppi di attivisti che si organizzano contro la società Multinazionale di Bio tecnologie.
La BlackWater è stata al centro di polemiche sia per la strage del 2007 al mercato di piazza Nisour a Baghdad, dove quattro operatori della Blackwater aprirono il fuoco contro persone inermi, che per la creazione di 30 società di comodo al fine di ottenere contratti milionari con il Governo Americano. Ma la domanda che sorge spontanea è: quali  sono i motivi per cui una società come la Blackwater che da ora chiameremo con il suo nome attuale “Accademi”, è così quotata sul mercato internazionale della sicuerezza e non solo? Quali sono i reali servizi che svolge per conto dei Governi più’ o meno discutibili moralmente? Gli interessi dell’Accademi ora si stanno rivolgendo per conto del Governo Cinese in Africa, desideroso di accesso ad alcune delle risorse naturali del continente. Una delle Aziende del suo fondatore Erik Prince, la Frontier Services Group, sta fornendo la logistica per le operazioni minerarie, petrolio e gas naturale in Africa alla ditta Citic Group, una grossa società di investimento cinese di proprietà statale. L’Accademi (ex BlackWater) aveva fatto la sua comparsa anche in Ucraina nel 2014 con una delle sue molteplici società, la “Greystone Limited”. Mosca aveva denunciato la presenza di 150 “esperti americani” a Donetsk, dei veri e propri agenti provocatori e destabilizzatori.
Un gruppo para militare, guidato da un’ex Ufficiale dei reparti speciali della marina Americana che fornisce uomini, esperienze e forse armi a governi e multinazionali, al fine di proteggere i loro investimenti in altri paesi conquistati o da conquistare e non solo militarmente. Segnali inquietanti di un mondo che vuole risolvere i problemi assoldando “mercenari” o “contractors”, la globalizzazione ha modificato anche questo aggettivo. Ma non c’è molto da stupirsi se si assoldano mercenari per operazioni diciamo “di polizia”, Henry Kissinger (ex Segretario di Stato USA dal 1973 al 1977  e Consigliere per la Sicurezza Nazionale) è tra le figure più potenti del Club Bilderbergha da tempo auspicato la creazione di una forza mercenaria globale per combattere i terroristi sotto la supervisione del Congresso Americano, come dichiarato dallo stesso ex segretario di stato alla giornalista Americana di Fox News, Bill O’Reilly. Le affermazioni di Kissinger non mi  sorprendono affatto visto che lui ha supervisionato direttamente i colpi di stato contro i governi eletti in Sud America e in altri luoghi, così come il massacro in Vietnam e Cambogia, sotto la giustificazione della lotta contro l’ascesa del comunismo. Kissinger  si considera un “globalista convinto” che all’età di 91 anni continua a scrivere libri che chiedono apertamente la creazione di un governo mondiale, perché, egli suggerisce, gli stati nazionali stanno causando scompiglio nel mondo moderno.

Per concludere questo mio editoriale vi esorto a riflettere su quanto avete letto e se possibile usare un filo logico per determinare e misurare avvenimenti, fatti ed ipotesi future di pacifica convivenza in un mondo globalizzato con un’unico Governo Mondiale, un’unica religione, un’unica economia e un’unico esercito “privato” che risponderebbe esclusivamente alla logica del profitto .
Stefano Becciolini
Stefano Becciolini
BLACKWATER: I SIGNORI DELLA GUERRA UTILIZZATI DA GOVERNI E MULTINAZIONALI ultima modifica: 2015-11-11T10:05:34+00:00 da Stefano Becciolini

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Connect with Facebook