Archive for Istituzioni

L’europa tomba dei popoli

L’europa tomba dei popoli

 

di Antonella Policastrese

diverse-mani-con-la-bandiera-di-unione-europea-39120117

Non si placa il vento della protesta che sta scuotendo l’Europa della finanza e delle banche. Risulta sempre più chiaramente che da quando siamo entrati nell’euro, i popoli hanno perso la loro sovranità e qualsiasi decisione presa per scrollarsi di dosso il giogo della dittatura, finisce con un nulla di fatto. Read more

La Corte Costituzionale boccia ancora Mario Monti.

La Corte Costituzionale boccia ancora Mario Monti.

di Marco Mori

studiolegalemarcomori

thasini

Non c’è due senza tre… La Corte Costituzionale boccia ancora Mario Monti.

E speriamo che davvero non sia finita qui. Mario Monti è stato ancora bocciato con durezza dalla Corte Costituzionale, che con sentenza n. 216/2015 ha sancito l’illegittimità costituzionale dell’art. 26 del decreto-legge 6 dicembre 2011, n. 201 (Disposizioni urgenti per la crescita, l’equità e il consolidamento dei conti pubblici), convertito, con modificazioni, dall’art. 1, comma 1, della legge 22 dicembre 2011, n. 214.

Trattasi della legge che disponeva la prescrizione anticipata della Lira ed il passaggio del relativo controvalore nelle tasche dell’erarioLa sentenza segue le altre due sonore bocciature patite dalla banda Read more

BISCAZZIERE E SPACCIATORE


di Luigi Orsino

Blog FAHRENHEIT 912

COPERTINA

BISCAZZIERE E SPACCIATORE: Che talvolta occorra usare la forza della costrizione per impedire agli esseri umani di fare del male ad altri o se stessi è un dato che diamo per scontato, purtroppo l’uomo o non sa auto regolarsi o manca della morale sufficiente a non commettere azioni a danno dei propri simili.
Fortunatamente non tutti, ma una percentuale, non irrilevante, purtroppo si. Lo Stato, per definizione, deve farsi garante dell’etica umana, promuovere i comportamenti socialmente utili e sanzionare quelli dannosi. Ma è veramente Read more

5 agosto 2011, BCE scrive le riforme italiane: la lettera “segreta” in integrale.

 di Marco Mori
Sans titre

5 agosto 2011, BCE scrive le riforme italiane: la lettera “segreta” in integrale.

L’abitudine di sconvolgere le politiche nazionali con semplice lettere non è un fatto nuovo. Già accadde nel 1981, con il divorzio tra Tesoro e Banca d’Italia, avvenuto con un semblice scambio epistolare tra Andreatta e Ciampi (clicca qui per leggerle).

Nell’agosto 2011 un’altra lettera (che avrebbe dovuto rimanere segreta nelle intenzioni dei suoi autori), stavolta scambiata tra la Banca Centrale Europea e il nostro Governo, ha addirittura sospeso la democrazia nel Paese imponendo le riforme che abbiamo visto attuate dai Governi Monti, Letta e Renzi. Pensate che stia esagerando? Avete la memoria corta, anzi cortissima.

Rileggiamo la lettera del 2011 a firma della coppia delle meraviglie Mario Draghi, Jean Claude Trichet:

Caro Primo Ministro,

Il Consiglio direttivo della Banca centrale Read more

Un confronto impietoso: Mattarella vs Ghidini. Un Padre Costituente evidenzia l’inadeguatezza del Presidente della Repubblica.

di Marco Mori

downloadghidini

L’On. Gustavo Ghidini fu deputato dell’Assemblea Costituente e Presidente della terza sottocommissione, dunque fu uno dei Padri che lavorò sul progetto di Costituzione.

In un suo intervento, in replica all’On. Catullo Maffioli, del 7 maggio 1947 riassunse perfettamente il modello economico scelto nella Costituzione, quello poi appunto trasfuso nella parte economica della Carta (art. 35-47 Cost.). Il modello costituzionale ha riconosciuto il libero mercato, certamente, ma lo ha messo sotto il controllo ed il coordinamento dello Stato, affinché l’egoismo umano non prendesse il sopravvento su tutto. L’interesse pubblico, prima del profitto. Il “supercapitalismo” aveva fallito e provocato catastrofi Read more

Mattarella insiste: “Più Europa!”

di Marco Mori

mattarella strano

Il Mattarella post Cernobbio non ha più alcun freno…

Prima la surreale affermazione circa la necessità di superare gli Stati nazionali poiché: “Al di là della coincidenza temporale, cosa vi è in comune tra queste due crisi, quella delle economie e quella migratoria ?
Di certo, da queste crisi non si potrà uscire con le ricette del passato. Non devo ricordare ai partecipanti a questo Forum come l’orizzonte cui guardano, e di cui hanno bisogno, imprenditori e operatori economico-finanziari abbia confini ormai ben più estesi di quelli nazionali. Imprenditori e operatori economico-finanziari sono interlocutori necessari per gli Stati nazionali ma questi – gli Stati nazionali – non sono Read more

Il governo Renzi boccia le leggi dell’Assemblea regionale siciliana

PALERMO – Sulla Gazzetta Ufficiale della Regione Siciliana del 21 agosto scorso, la Regione Siciliana ha pubblicato la legge sulla “Disciplina in materia di risorse idriche”.

Una norma che, sulla carta, avrebbe dovuto prevedere il recepimento della normativa europea e nazionale sulla materia. Un problema controverso oggetto di critiche e di polemiche da decenni. La norma introdotta da Crocetta è solo l’ultimo tassello di una vicenda che interessa i siciliani da tanti, troppi anni.

E che pare continuerà a farlo: oggi, il Consiglio dei Ministri, ha impugnato la Read more

DIRITTO AL LAVORO: ESPOSTO CONTRO IL CENTRO PER L’IMPIEGO DELLA PROVINCIA DEL VERBANO CUSIO OSSOLA

copertina

 di Stefano Becciolini

 FAHRENHEIT 912

Forse non è professionale che un Blogger scriva un’articolo su se stesso, ma visto che fare il Blogger non è una professione, lo posso fare tranquillamente.
La cosa difficile di quando si parla di se stessi è quella di dare un messaggio chiaro di quello che si vuole dire e del motivo per cui lo si fa.
Di solito sono gli altri che scrivono qualcosa su di te, solo se sei famoso o hai commesso un reato. Fortunatamente io non rietro in quest’ultimo caso.
E all’ora che cosa avrò da dire di così importante che valga la pena di essere letto e magari commentato? Semplice, sono un’Ipovedente Read more

La madre di Totò Cuffaro e la capacità di “sentire”

di Alfredo Cosco

mad2

Mi trovo a rileggere una notizia di dicembre 2014, che mi colpì molto.
Totò Cuffaro, detenuto nel carcere dell’Ucciardone, aveva chiesto un permesso per andare a vedere la madre 91 enne gravemente malata di alzheimer.
Il Magistrato di Sorveglianza rigettò il permesso con questa motivazione:
“Il deterioramento congnitivo evidenziato svuota senz’altro di significato il richiesto colloquio poiché sarebbe comunque Read more

Confessione PD in un Tweet!

Confessione PD in un Tweet!

 di Marco Mori

Tweet di evidente rilevanza penale da parte del PD. Che conferma il lavoro di “sostituzione” dei lavoratori italiani con quelli stranieri.

tweet pd

.

Tale azione è contraria agli interessi nazionali. Leggere il tweet e leggere l’art. 264 c.p.

.

tweet art 264 cp

 

 di Marco Mori
Marco Mori

Uscire dall’euro rimanendo in UE è giuridicamente possibile?

Uscire dall’euro rimanendo in UE è giuridicamente possibile?

 uscire euro

In questo articolo voglio affrontare sotto il profilo squisitamente tecnico le implicazioni giuridiche di un’uscita dall’euro senza lasciare l’Unione Europea.

Le mie personali convinzioni le conoscete: l’UE è una dittatura finanziaria che comporta gravissime cessioni di sovranità a prescindere dall’adesione all’UEM (artt. 3 e 140 tfue) e dunque va abbandonata, auspicabilmente spazzandola via.Più chiaro di così non potrei essere.

Lo scopo però è andare oltre le convinzioni personali ed analizzare tecnicamente un’ipotesi di cui non ho mai dibattuto in precedenza, dimostrandovi, peraltro inconfutabilmente, che la mia personale opinione non inficia minimamente la mia capacità di analisi tecnica.

Dobbiamo partire con l’attenta lettura dell’art. 140 tfue il quale dice cose assai chiare e soprattutto, letteralmente, prevede unicamente una linea di percorso: lo status di paese in deroga è propedeutico all’ingresso nell’UEM, benché ciò possa avvenire solo su successiva richiesta del membro stesso. O meglio come vedremo la richiesta, letteralmente, non è propriamente di entrare nell’UEM, ma di essere giudicati. Una sfumatura, forse sottile, ma che in realtà la dice lunga Read more

Maria Elena Boschi: il padre “destituente” della democrazia italiana.

Maria Elena Boschi: il padre “destituente” della democrazia italiana.

thboschi

Il padre destituente della nostra democrazia, la “giurista” Maria Elena Boschi, è arrivata al dunque del suo scandaloso progetto di riforma costituzionale.

Dopo che il Senato approverà questo disegno di legge, la democrazia in Italia potrà dirsi definitivamente superata. Erano settant’anni che aspettavamo questo momento: ovvero da prima della nascita della Costituzione! Questa non è mia! Ovviamente… Ma del compagno di merende della Boschi, il leader maximo Matteo Renzi (leader teleguidato dalla troika), il quale evidentemente Read more

Con “italicum” e riforma costituzionale è colpo di Stato.

Con “italicum” e riforma costituzionale è colpo di Stato.

di Marco Mori

Colpo-di-stato

L’Italicum, la nota riforma della legge elettorale, e la riforma costituzionale in corso costituiscono, nel complesso, un colpo di Stato. L’equilibrio tra poteri fondamentali è definitivamente accantonato in favore di un esecutivo forte, anzi fortissimo. Una volta tanto, più che specificare le mie idee, voglio farvi leggere direttamente le parole dei Padri Costituenti, con una carrellata di verbalizzazioni che davvero non vi potranno lasciare indifferenti. In esse si evince il totale sfavore verso un Governo che entrasse a piedi uniti nell’attività legislativa che, anzi, veniva, come sappiamo, vietata.

L’On. Tupini rappresentava egregiamente il pensiero fatto proprio dalla Costituente sul ruolo del Parlamento:

Punto centrale e fulcro di tutto l’ordinamento è il Parlamento. Noi auspichiamo che il Parlamento possa, in avvenire, rappresentare per Read more

Da un articolo del giornale.it… morti sospette!

Da un articolo del giornale.it… morti sospette!

di Paolo Ferraro

Questo l’articolo:

Palermo, febbre altissima e poi il decesso: è giallo sulla morte di una giudice

ambulanzaPaola Carotenuto, 49 anni, è deceduta al pronto soccorso, stava male da ventiquattr’ore. È il secondo caso misterioso nel giro di poche settimane, la prima vittima è stata un poliziotto.

Ma nonostante le cure immediate – la gravità della situazione è stata subito chiara, le è stato assegnato il codice rosso – i medici non hanno potuto salvarla ed è morta nel giro di mezz’ora.

È giallo, a Palermo, per la morte di Paola Carotenuto, 49 anni, giudice del tribunale dei minori. La donna, mamma di due bambine e moglie del pm antimafia Paolo Guido, è stata stroncata da una febbre misteriosa che se l’è portata via in un lampo. Proprio come è accaduto sempre a Palermo il 27 luglio scorso a un poliziotto, Alberto Conforti, 30 anni, un giovane apparentemente in perfetta salute Read more

E se il Tribunale di Genova spazzasse via l’UE? Il Giudice si è riservato la decisione dopo la discussione in aula.

E se il Tribunale di Genova spazzasse via l’UE? Il Giudice si è riservato la decisione dopo la discussione in aula.

di Marco Mori

intervista palma

E se il Tribunale di Genova spazzasse via l’Europa?

All’udienza di oggi il Giudice, Dott.ssa Calcagno, dopo la discussione delle parti, ha trattenuto la causa a riserva in merito al fondamentale tema della sovranità nazionale. Il Tribunale emetterà dunque a breve, senza nessuna ulteriore udienza intermedia, un provvedimento che finalmente ci dirà se leggi di ratifica dei trattati europei possano o meno essere considerate in contrasto con la Costituzione, in quanto cessioni illegittime della nostra sovranità. In caso di risposta affermativa, proprio mentre monta la propaganda di regime in favore degli Stati Uniti d’Europa, la Corte Costituzionale si troverebbe costretta a discutere del progetto europeo, per sentenziare se esso sia conforme o meno ai principi fondamentali dell’ordinamento ed ai diritti inalienabili dell’uomo, e davvero non si vede come si potrebbe argomentare, se il giudizio sarà indipendente, una risposta positiva al quesito.

Riepiloghiamo in poche parole il ragionamento giuridico a monte della questione. Per dibattere di sovranità dobbiamo definire ed individuare gli elementi che costituiscono necessariamente uno Stato, qualsiasi sia la Read more

Stati Uniti d’Europa: la fine dell’Italia come Stato.

Stati Uniti d’Europa: la fine dell’Italia come Stato.

IMG_1931.PNG

La foto che vedete è stata diffusa dal Presidente della Camera, Laura Boldrini. Occorre subito precisare che, se nasce una nuova nazione che occupa il territorio italiano, ovviamente il nostro Stato cessa per definizione di esistere.

Ma che cos’è lo Stato? Quali sono i suoi elementi costitutivi fondanti ed indispensabili? Mi rendo conto che oggi la risposta a tale domanda è più attuale che mai. L’ignoranza è purtroppo diffusa…

Lo Stato ha tre elementi fondanti che devono sussistere contemporaneamente affinché esso possa definirsi tale:

a) il territorio;

b) il popolo;

c) il potere d’imperio.

Territorio e popolo sono concetti chiari, il potere d’imperio invece Read more

Europa: L’ombra lunga della dittatura

Europa: L’ombra lunga della dittatura

di Antonella Policastrese

nazeuropaUn’umanità flagellata dalle guerre e dalle ingiustizie preme sull’Europa, per realizzare un sogno. Ma di questi tempi più che sogni stiamo vivendo incubi ad occhi aperti. Europa! Una realtà, che la maggioranza di noi percepisce come un’entità che sta solo determinando disuguaglianze, ingiustizie, perdita di diritti e democrazia. Abbiamo vissuto la fase greca di Tsipras come una nuova alba, una svolta per invertire la marcia e mettere fine a politiche d’austerità, che stanno fiaccando la società civile. In compenso dopo il referendum greco e le trattative serrate che hanno imposto alla Grecia misure draconiane, l’unica cosa che Read more

La politica non deve disporre della sovranità monetaria perché corrotta?

La politica non deve disporre della sovranità monetaria perché corrotta?

di Marco Mori

studiolegalemarcomori

500Parliamo della dottrina della banca centrale indipendente. Trattasi della tesi codificata e resa vincolante dal TFUE (Il trattato sul funzionamento dell’unione europea) secondo la quale la banca centrale, che detiene la sovranità assoluta sulle politiche monetarie, non può neppure prendere consigli dai singoli Stati membri dell’UEM e neppure può prenderli dalle istituzioni europee. Read more

Casamonica: Invasione dal Cyberspazio

Casamonica: Invasione dal Cyberspazio

di Antonella Policastrese

casamonica funerale 2E poi venne il giorno dello scarica barile. Come nelle migliori tradizioni omertose, nessuno sapeva o doveva sapere. Continua a far discutere il funerale di uno dei più importanti re di Roma. I Casamonica, che dal nulla sono artefici della propria fortuna costruita sulla pelle degli altri, in concorso con gli ambienti che contano, hanno voluto tributare l’ultimo saluto al boss in pompa magna, ,paralizzando una parte della Capitale, ed una Chiesa che diventa lo scenario per l’ultimo saluto a chi tanta “beneficenza” ha fatto oliando le giuste macchine. Nessuno sapeva. Non sapevano i vigili chiamati a dirigere il traffico, non Read more

L’EXPO 2015 PROTETTO DALL’ESERCITO….

L’EXPO 2015 PROTETTO DALL’ESERCITO….

di 

vocidalmondo

militari expoL’Expo 2015, per molti, è un grande affare. È un affare per chi ha affittato i terreni (e che tra pochi mesi se li riprenderà con sopra tutte le opere che non saranno state rimosse entro aprile 2016). È un affare per chi ha realizzato molti degli stand (bypassando, con la scusante del ritardo accumulato, regolamenti e norme che in tutti gli altri cantieri, invece, si è costretti a rispettare). È un affare per migliaia di escort che si sono precipitate a Milano e dintorni (addirittura hanno aperto un sito chiamandolo EscortforExpo….).

Ma l’affare più grosso lo hanno fatto gli organizzatori Read more

La nomina di un tedesco ai beni culturali per par condicio

La nomina di un tedesco ai beni culturali per par condicio

di Antonella Policastrese

franceschiniLa grande svolta, annunciata da Franceschini ministro dei Beni Culturali con la barba, con la nomina dei nuovi Direttori museali, non è altro che l’ennesimo regalo fatto alla Germania. La sua barba indice di grande saggezza intellettuale, non poteva che riportarlo sulle orme della Grande Germania, innamorata da sempre dell’arte italiana. Anche Hitler, durante la seconda guerra mondiale andava a caccia dei grandi capolavori del nostro passato, razziando a più non posso quadri appartenenti ai nostri musei; e come nelle migliori tradizioni del secolo Read more

L’Istat dice che il governo dà i numeri …sbagliati.

L’Istat dice che il governo dà i numeri …sbagliati.

di C. Alessandro Mauceri

vocidalmondo

istatPer più di un anno ogni volta che il governo tirava fuori i suoi numeri (e si vantava dei propri risultati), immediatamente fioccavano le smentite sui giornali: i numeri che uscivano dalla bocca di Renzi e dei suoi ministri non sembrava avessero molto a che vedere con i dati “ufficiali”, quelli ricavati da enti come l’Istat o quelli diffusi da decine e decine di blasonate organizzazioni internazionali.

Per più di un anno ci si è domandati da dove il governo tirava fuori i numeri che dava come prova del proprio buon operato.
Oggi, finalmente, a rispondere a questa domanda Read more

Sanità: il Decreto Salute del governo Renzi è un regalo alle compagnie assicurative

Sanità: il Decreto Salute del governo Renzi è un regalo alle compagnie assicurative

di C. Alessandro Mauceri

lavocedinewyork

Di fatto, il capo del governo di ‘centrosinistra’, Renzi, e la ministra della Salute, Beatrice Lorenzin, hanno confezionato un Decreto che taglia 180 prestazioni sanitarie. I poveri non potranno curarsi. Chi invece ha i soldi, o comunque riuscirà a trovarli, sarà costretto a stipulare un’assicurazione. Nessuno lo dice, ma in Italia la spesa sanitaria è tra le più basse d’Europa

Renzi Lorenzin

Nelle scorse settimane si è fatto un gran parlare (e scrivere) della riforma della sanità voluta (anzi, come al solito, praticamente imposta) dal governo Renzi. Tante parole e pochi fatti. Se da un lato appaiono giuste e condivisibili alcune Read more

Si sa: i politici hanno la memoria corta. Ma i loro elettori forse hanno una memoria più corta dei politici che hanno votato!

Si sa: i politici hanno la memoria corta. Ma i loro elettori forse hanno una memoria più corta dei politici che hanno votato!

di C. Alessandro Mauceri

vocidalmondo

berlusconi dimettitiQualche anno fa, il PD fece girare un manifesto (quello riportato sopra) con il quale si chiedevano le dimissioni di Berlusconi, allora presidente del consiglio, dato che la disoccupazione giovanile aveva raggiunto il 29 per cento.

Secondo gli ultimi dati ufficiali resi noti dall’ISTAT, durante il governo Renzi la disoccupazione giovanile ha toccato il record storico (negativo) del 44,2 per cento. E questo a livello Read more

Sud allo sbando

Sud allo sbando

di Antonella Policastrese

sudLe riforme di Renzi si stanno rivelando un placebo, considerato il deserto che c’è intorno. Il mantra ripetuto un’infinità di volte del “ce lo chiede l’Europa” sta solo producendo povertà e miseria e più andiamo avanti più i guasti ormai evidenti ;fotografano un’ Italia al limite del collasso. Ieri è stata la volta di Svimez: ha letteralmente confermato quanto da tempo uomini e donne stanno subendo in un Sud cresciuto meno della Grecia con dati allarmanti destinati ad aumentare il disastro economico. Non c’era bisogno di una zingara per sapere che la condizione del sud è peggiorata e rischia di diventare Read more

L’ITALIA, DI FATTO, È GIÀ COMMISSARIATA…..

L’ITALIA, DI FATTO, È GIÀ COMMISSARIATA…..

di C. Alessandro Mauceri

vocidalmondo

lupa romolo e remoEnnesimo rogo a Fiumicino e, immediatamente, si tornato a parlare si commissariamento per l’aeroporto e per il comune di Fiumicino. E nei gironi scorsi si è pronunciata la stessa parola a proposito di cella capitale: nei giorni scorsi, il sindaco di Roma, Marino, è riuscito ad evitare le dimissioni, ma a patto che acconsentisse al commissariamento dei dirigenti…

Tornano in mente le parole pronunciate da Luciano Canfora: “L’Italia di oggi è un paese a sovranità controllata”.

La verità è che tra sistemi elettorali incostituzionali come il Porcellum (nel frattempo, sono stati nominati ben quattro presidenti del consiglio dei ministri, Berlusconi, Monti, Letta e Renzi e due Presidenti della repubblica, Napolitano e Read more

Finanziamenti pubblici

Finanziamenti pubblici

di C.Alessandro Mauceri

vocidalmondo

partitiQuella dei finanziamenti pubblici ai partiti politici è una storia sporca e che risale a molto, molto tempo fa.
C’era una volta (le favole non cominciavano sempre così?) una legge che prevedeva che si dovessero dare soldi ai partiti per il solo fatto che esistevano. Una legge strana e, per molti versi, ingiusta. Tanto che gli italiani, utilizzando l’unico strumento di democrazia diretta esistente, il referendum popolare, chiesero al Parlamento di abrogarla. Nel 1993, la legge fu abrogata, ma i vari esemplari di homo politicus che vivono in Parlamento non potevano non curare li interessi (bancari) dei loro partiti. Così l’anno dopo, nel 1994, il Parlamento Read more

Per la Cassazione non c’è grave danno se non mangi!

Per la Cassazione non c’è grave danno se non mangi!

di Jacopo Cioni

CassazioneQuesta è alla fin fine la sentenza della Cassazione, se non mangi non è un grave danno; si perchè quando sentenzi che perdere il lavoro non è un grave danno e considerando che il lavoro per le persone significa sussistenza e mantenimento familiare significa che tu non consideri grave che una persona o una famiglia non abbia più niente per sopravvivere.

Questo mio prologo nasce da una sentenza della Cassazione rispetto al caso dell’imprenditore cuneese che nel 2006 trovatosi in cattive acque finanziarie ha preferito usare i soldi che aveva da versare Read more

Le riserve idriche potabili presto non basteranno più, ma nessuno ne parla

Le riserve idriche potabili presto non basteranno più, ma nessuno ne parla

di C.Alessandro Mauceri

dazebaonews

secchio acquaDi acqua ormai sembra che parlino tutti. Addirittura pare che se ne dovesse parlare anche all’Expo 2015. Del resto che senso avrebbe organizzare una manifestazione internazionale come l’Expo 2015 intitolata “Nutrire il Pianeta, Energia per la Vita” e poi non parlare di acqua? Sul sito ufficiale si è parlato anche delle manifestazioni correlate all’Expo e legate all’acqua.

Manifestazioni che si sono svolte nell’ambito di Aquae Venezie 2015: la Giornata mondiale dell’Acqua, il Festival dell’Acqua, le Case dell’acqua. Una sorta di fiera nella quale si è dedicato ampio spazio a iniziative ludiche e ricreative (“parco giochi per bimbi sui gonfiabili”, “cooking show”, “i pesci del Veneto si presentano”, “la via della Seta attraverso le immagini” e simili – come riportato sul sito ufficiale).

Iniziative sempre rigorosamente accompagnate da Read more

Marino, Crocetta, Gabrielli e gli insulti ai sudditi

Marino, Crocetta, Gabrielli e gli insulti ai sudditi

di Augusto Grandi

girano

crocettaLa presunta telefonata tra il delirante Crocetta ed il suo medico e’ davvero fondamentale per portare alle dimissioni il disastroso presidente regionale siciliano? Assolutamente no. Anzi, le discussioni su una telefonata misteriosa servono solo a creare una cortina fumogena sul suo mal operato. Molto più grave, ma lo si dimentica in nome del politicamente corretto, e’ l’aver scaricato sui conti pubblici i costi per lo sbiancamento anale. Ed ancora più grave la telefonata, registrata e pubblicata, tra il medico e Crocetta nel corso della quale il medico parla di politica sanitaria ed il presidente regionale si interessa solo di quanto tempo occorra per farsi togliere i punti dopo l’operazione di lifting anale. Fantastico. Perché mai Read more