Archive for Toscana

Sulla pescaia a Firenze.. e subito cancellato!

Firenze … e ti pareva che non lo cancellassero al volo; ti pare che scrivere qualcosa sull’amatissimo Primo Ministro non fosse troppo indelicato! La pescaia di Firenze si è caratterizzata di una scritta in bianco riferita a Renzi e devo dire che non ci stava male!

Uno dei pochi casi in cui la vernice usata su un muro non mi ha disgustato. La prossima dove la fate? Stile hollywood su Monte Morello?

Foto per i posteri!

renzi mostro

Pescaia di Firenze

Un paese sott’acqua, o un paese senz’acqua?

Un paese sott’acqua, o un paese senz’acqua?

di Gianni Traversi

acquedotto bucato

Un paese sott’acqua, o un paese senz’acqua?? Come sempre fin tanto si sentono raccontare le cose ma non si vivono non si riesce a capire cosa significa realmente un fatto. Da sempre si sente dire che l’acqua è un bene prezioso, e infatti come tale viene fatta pagare dalle compagnie che la gestiscono, arrivando anche a 5 e passa euro al metro cubo. Si sente dire che non va sprecata, devi adottare accorgimenti per limitarne la perdita, come quando ti lavi i denti devi chiudere il rubinetto mentre ti passi lo spazzolino. Insomma l’acqua è la vita. Poi senti dire che le tubature degli acquedotti sono praticamente un colabrodo, arrivando a disperdere oltre il 50 % dell acqua che portano alle abitazioni. . Ma fin quando tutto questo resta solo chiacchiere non si riesce a capire . Nel paese dove abito oramai Read more

Derivati finanziari, Toscana indebitata fino al 2056

Derivati finanziari, Toscana indebitata fino al 2056

democrazia-diretta

La Regione ha acceso prestiti per quasi un miliardo di euro, firmando contratti capestro da cui adesso non può uscire, pena rimetterci un sacco di quattrini. Se già non fossero abbastanza i milioni che paghiamo tra interessi e prodotti finanziari derivati. E ne abbiamo ancora per i prossimi 42 anni.

soldi_volano_via

 

Praticamente abbiamo indebitato anche i nostri figli. La Regione Toscana ha emesso titoli obbligazionari per quasi un miliardo di euro (921 milioni per la precisione), di cui gli ultimi scadono a luglio 2056. Il valore residuo nominale al 31 dicembre 2013 era pari a 443,6 milioni di euro.

E mentre alcune regioni, come Abruzzo, Campania, Lazio, Liguria e Lombardia, stanno avviando le pratiche per ricomprarsi i propri debiti ed estinguere contestualmente i contratti derivati finanziari (sì, quelli sottoscritti con istituti di credito stranieri, con tassi di interesse esorbitanti), la Toscana è condannata a pagare fino all’ultimo centesimo e fino all’ultima rata per i prossimi 42 anni.

Perché?

Read more

Conferenza stampa Democrazia Diretta

Conferenza stampa Democrazia Diretta

di Jacopo Cioni

Oggi 04/05/2015 alle 12.00 presso le Giubbe Rosse in Piazza della Repubblica a Firenze si è svolta una conferenza stampa tenuta da Gabriele Chiurli e Marco Mori. Gabriele Chiurli è Consigliere Regionale in Toscana ed è candidato alla presidenza della Regione Toscana sostenuto dalla lista di Democrazia Diretta. e Marco Mori, avvocato genovese, membro dell’Associazione Salviamo gli Italiani e candidato per Democrazia Diretta nelle circoscrizioni di Grosseto, Massa Carrara e Firenze.

conferenza stampa democrazia direttaLa conferenza stampa si è aperta con l’introduzione da parte di Chiurli del motivo per cui si sono candidati sia lui che Mori e pur ammettendo che sarà difficile arrivare ad un 5% di soglia di sbarramento (che è stato sottolineato è incostituzionale) è importante che si possa usare lo spazio mediatico messo a disposizione per la campagna elettorale per portare alla ribalta temi come la cessione di Sovranità e lo stato anti-democratico che si è ormai palesato in Italia.

Gabriele ChiurliChiurli ha evidenziato come gli attuali politici sia di destra che di sinistra non rispondono più ai Cittadini ma a lobby e banche evidenziando come la politica europea ed anche quella nazionale sono al servizio di multinazionali private che impongono il loro volere attraverso l’azione degli attuali politici. Ha sottolineato come il Partito Democratico, che dovrebbe essere un partito di sinistra con a cuore la vita dei cittadini e dei lavoratori, è in realtà il primo organo d’azione da parte di queste multinazionali in Italia.

Marco MoriMori è intervenuto citando proprio una frase del Presidente del Consiglio Matteo Renzi che a Mestre ha detto: “Possono mandarci a casa, ma non fermarci” lanciando come interrogativo CHI? Chi non sarà fermato? E’ evidente che l’interpretazione della frase è sibillina se riferita al fatto che il Governo Italiano sembra prendere “ordini” da vari organi sovranazionali non eletti dal popolo.

Mori ha inoltre puntualizzato che le cessioni di Sovranità sino ad ora operate si configurano anticostituzionali e che è incredibile Read more

La Guerra dell’Informazione

La Guerra dell’Informazione

Firenze, 24 gennaio 2015, ore 16
Auditorium Consiglio Regionale della Toscana

MAPPA

 Sabato 24 Gennaio in palazzo Panciatichi sede della regione toscana il Consigliere regionale Gabriele Chiurli di Democrazia Diretta ha organizzato un incontro sull’informazione a cui parteciperanno Marcello Foa, Raymond McGovern  e Claudio Celani attivo collaboratore di MOVISOL. L’occasione è ghiotta per ascoltare come l’informazione viene distorta, vi invito a partecipare.

Gabriele Chiurli dopo l’incontro ” Giornata Informativa sulla Geoingegneria ” si dimostra ancora una volta un degno rappresentante del Cittadino e organizza un altro evento denuncia!

Cliccando su mappa trovate la sede dell’incontro.

la guerra dell'informazione

Giornata Informativa sulla Geoingegneria

Giornata Informativa sulla Geoingegneria

Venerdì 19 Dicembre 2014 sala Gigli della Regione Toscana

di Jacopo Cioni

giornata geoingegneriaIeri Venerdì 19 Dicembre 2014 nella sala Gigli della Regione Toscana si è svolta una giornata all’insegna della geoingegneria. Qualcosa matura, qualcosa si muove. Perchè? bhe i “gomplottisti” escono dalla rete; addirittura i non naviganti digitali erano presenti, persone che si sono accorte del problema sulla propria pelle.

Tutti noi qua nella rete, chi più chi meno, sappiamo che cosa è la geoingegneria, abbiamo coscienza delle irrorazioni dei nostri cieli, abbiamo sentito parlare di H.A.A.R.P, ma la gente comune per strada è spesso all’oscuro di tutto perchè i mezzi di informazione si guardano bene da fare informazione e quelle poche volte che la fanno la distorcono in maniera tale da essere controproducente. Fra la gente qualcuno che comunque si pone delle domande c’è, che si domanda per quale ragione 20 anni fa il cielo non era solcato da binari bianchi e oggi invece lo è. Si accorge che qualcosa di diverso è sempre più presente nei nostri cieli, nella nostra acqua, nel terreno che coltiviamo.

Una sala piena, e non di spettatori distratti con palpebra calante, ma auditori attenti e pronti ad intervenire, puntualizzare, proporre.

Gabriele ChiurliIl merito va Democrazia Diretta nella persona di Gabriele Chiurli, consigliere Regionale della Toscana che a differenza di tanti suoi colleghi politici non chiude gli occhi, anzi cerca di aprirli anche a chi li ha chiusi e lo fa organizzando incontri come quello di ieri con veri e propri professionisti che studiano e ‘informano come il gruppo NoGeoingegneria che con i suoi membri fra cui Maria Heibel hanno tenuto una comunicazione interattiva fra gli astanti. il supporto legale era fornito dal’avvocato Daniele Bianchi dell’associazione Fare Verde.

E’ mancato Domenico Scillipoti, trattenuto in parlamento per “l’ennesima fiducia” da votare, e che più volte si è fatto carico del problema, perchè tale è la GEOINGEGNERIA, un problema che viene taciuto.

Come introduzione è stato proiettato il famoso intervento del Generale Fabio Mini all’incontro, sempre di Firenze, di un paio di anni fa. Incontro a cui ho partecipato e che ricordo ancora come evento puntuale e di massima serietà informativa. Vi metto il LINK perchè chi parla è una persona che era dentro l’esercito italiano e conosce molto bene certe tematiche per averle viste e vissute.

La giornata si è poi svolta all’insegna di vari argomenti. Politici in quanto sono state evidenziate le interpellanze in sede politica sempre disattese, non ultima quella a livello regionale di Chiurli che nonostante sia stato deriso continua a farsi carico di quello che è il suo lavoro, agire per il bene dei Cittadini!

In termini legali l’Avv. Bianchi ha sottolineando la difficoltà anche nell’attivazione della magistratura che a seguito di qualunque denuncia vuole prove e spesso si riferisce per avere informazioni ad agenzie che o non rispondono o tacciano tutto di normalità determinando l’archiviazione della denuncia stessa.

nogeoingegneriaGli esperti di NoGeoingegneria, oltre a raccontare le loro esperienze hanno puntualizzato l’importanza della terminologia. L’uso scorretto del termine scie chimiche si ritorce spesso contro noi stessi in quanto anche una scia di condensazione è una scia chimica… tutto è chimica e fisica. Invitano ad usare terminelogie diverse e promettono un prossimo articolo proprio su questo aspetto, non scordiamo che in campo legale la terminologia fa una grossa differenza fra un’archiviazione e un’approfondimento d’indagine.

Non mi dilungo ancora sui contenuti che i “risvegliati” conosceranno bene e che comunque sono sempre recuperabili sul sito web di NoGeoingegneria, ma insisto sulla partecipazione delle persone che sono intervenute portando esperienze, denunce fatte e pareri su cosa fare.

Un ingegnere si è fatto avanti offrendo la sua collaborazione per analisi e interpretazioni; un altro signore, carte alla mano, ha parlato delle sue due denunce alla procura; un gruppo di attivisti di Firenze hanno portato un interessante collegamento fra l’eccesso di alluminio e come le aziende quali la Monsanto creino mais geneticamente modificato per resistere proprio all’alluminio…. che bisogno c’è se l’alluminio è nelle normali quantità naturali? Un maremmano doc proprio testimoniato la sua esperienza nel far analizzare la terra del suo campo ci ha lasciato tutti esterrefatti. Il campo in oggetto non coltivato da molto tempo e lasciato ad erba, ha avuto come risultato all’analisi della terra 19.000 ppm di presenza di alluminio, un dato sconvolgente considerando che la norma puntualizzata sul Decreto Legislativo 152/2006 fissa i valori limite di concentrazione nel suolo e nel sottosuolo come massimo 200 ppm. Siamo rimasti d’accordo che mi fornirà il documento, in tal caso lo inserirò nell’articolo.

Ciò che fa ben sperare è che anche nelle istituzioni qualcuno raccoglie informazioni e dimostra di conoscere i problemi e che tutti, o la maggior parte dei presenti, hanno lasciato il proprio indirizzo mail per ricevere news o per proporsi per dare una mano.

Altre giornate come questa dovrebbero essere organizzate, non solo sulla geoingegneria, ma sugli OGM, sulla politica economica, sulla deriva assunta da tutti i governi europei e mondiali. L’unione solo può aiutarci, liberarsi del protagonismo personale e unirsi; che si tratti di azione ambientale o politica in senso lato, uniamoci per difenderci e difendere i nostri cari, i nostri figli…. il male che ci fanno colpisce chiunque.

Jacopo Cioni

Jacopo

Li chiamano “Diversamente abili” ma sono ugualmente parte importante del Popolo italiano!

Li chiamano “Diversamente abili” ma sono ugualmente parte importante del Popolo italiano!

di Maria Giovanna Barone

VentitreOggi 13 dicembre 2013 alle ore 13 parte la manifestazione, “Siamo il sociale”. Sono le cooperative e le comunità che sfilano in corteo per la seconda edizione della manifestazione regionale promossa da Confcooperative Federsolidarietà Veneto. Da “Il Mattino” di Padova: «Pochi mesi fa avevamo espresso istanze precise in merito alle fasce più deboli della popolazione – ha spiegato Ugo Campagnaro, presidente Confcooperative Federsolidarietà Veneto – oggi vogliamo avere risposte chiare e puntuali da chi ci governa, a partire dal livello regionale per arrivare fino alla destra e alla sinistra, riunite in un unico governo nazionale». Numerose le lamentele degli operatori relativamente al taglio dei finanziamenti, ai bassi stipendi e all’impossibilità, in molti casi, di dare risposte adeguate agli «ultimi».

TreDiciotto

LINK del VIDEO

Una fortunata coincidenza vuole che questa manifestazione, nella quale c’è stato un confronto con il presidente della Regione Veneto Luca Zaia e il senatore Giorgio Santini, si è svolta in un contesto nel quale l’intero popolo italiano chiede con molta fermezza delle risposte concrete da tutta la classe politica. E se il popolo sta male, figuriamoci come possono vivere i nostri fratelli meno fortunati.

Eppur ..…si muovono. Quando il popolo chiama anche i più deboli rispondono.

Maria Giovanna Barone

maria giovanna barone

A tutti i Toscani.. urge mobilitazione per giovedì 12/12 a Firenze

A tutti i Toscani.. urge mobilitazione per giovedì 12/12 a Firenze

Jacopo manifestazione

 

Salute gente, Sovranisti, stanchi di questa politica assassina, stanchi una gestione della cosa pubblica letale per le famiglie e le imprese, stanchi di una democrazia decaduta, stanchi di una libertà che non esiste più, tutti voi, vi invito ad unirvi e scendere in strada, fianco a fianco, in una manifestazione pacifica e necessaria.

GIOVEDI 12/12 DA PIAZZA INDIPENDENZA PARTIRA’ UN CORTEO DI PROTESTA.

Siate presenti, unitevi anche solo per poco tempo, non rinunciate per fatica o per paura, non c’è da aver paura dei propri diritti.

QUESTO IL LINK DOVE ADERIRE, MA POI VENITE, NON SOLO VIRTUALMENTE MA ANCHE FISICAMENTE.

Corteo del 12/12/2013 Piazza dell’Indipendenza (Firenze)

Dopo le manifestazioni e scioperi avvenuti in tutte le città italiane il giorno 12 dicembre a Firenze, in piazza dell’indipendenza si svolgerà un corteo che finirà in piazza stazione.
Contrariamente a ciò che dicono i mass media non sarà una manifestazione di estremisti o fascisti, ma di tutto il popolo italiano stanco dei soprusi della classe politica.
Il ritrovo avverrà alle ore 8.30 in piazza dell’Indipendenza,
si prega di non esporre bandiere di schieramenti politici, l’unica bandiera consentita sarà quella Italiana.
I Violenti saranno allontanati e isolati poichè la nostra sarà una manifestazione pacifica.

CHIEDIAMO LA MASSIMA PARTECIPAZIONE DI TUTTI PERCHE’ SOLO UNITI RIUSCIREMO A FARCI SENTIRE!!

“IL mondo è quel disastro che vedete, non tanto per i guai combinati dai malfattori, ma per l’inerzia dei giusti che se ne accorgono e stanno li a guardare”
( Albert Einstein)

SAMSUNGSAMSUNG

SAMSUNGSAMSUNG

Firenze 9/12

Firenze 9/12

Firenze: Una manifestazione pacifica radunata alle 7 del mattino e cresciuta nei minuti a seguire, persone senza credo politico ma cantanti l’Inno Italiano e con le bandiere tricolore in mano. Forze dell’ordine coscienti e consapevoli. Una mattinata fredda ma calda nella volontà di un’Italia Sovranista e Democratica, desiderosa di uscire dalla dittatura oligarchica dell’Europa delle Banche. Non tutti i Sovranisti si sono fatti vedere, 250 persone presenti, qualcuno ha preferito rimanere a letto. Non bastano le parole e le riunioni, servono anche le manifestazioni. Mezzi che hanno spento il motore unendosi per alcuni minuti alla protesta, persone sorridenti e interessate raccoglievano i volantini, si soffermavano. Giovani e meno giovani, professionisti, studenti, agricoltori, disoccupati, negozianti, casalinghe, impiegati, persone di tutte le estrazioni sociali infreddoliti ma vivi e con la voglia di ritrovare la propria Libertà.  La protesta prosegue ad oltranza.

Jak.

SAMSUNGSAMSUNGSAMSUNGSAMSUNG

Firenze in prigione

Riadattamento di sconosciuto alla celebre canzone di Marasco “l’alluvione”

bici

 

Se qualcuno avesse un dubbio se Firenze è città che si presta ad ospitare un mondiale di ciclismo gli passi subito il dubbio, non lo è.

Firenze città fatta di stradine e vicoli, progettata per passare con i cavalli e le carrozze, alloggiata in valle e attraversata dall’Arno ha due principali strade per spostarsi da un lato e dall’altro della città. Prima erano tre, ma la chiusura del centro storico le ha ridotte a due dato che nemmeno con un motorino si riesce più ad attraversare il centro.

Una è il piazzale e l’l’altra i viali, in ogni caso c’è da attraversare dei ponti e se questi son chiusi è dura raggiungere qualsiasi meta.

A chi pro questa gara in tal si fatta città?

Vantaggio per Firenze che così sarà conosciuta nel mondo? Non credo dato che Firenze è già conosciuta nel mondo.

Vantaggio per i turisti? Non credo proprio dato che sono a bestemmiare in quanto non riescono a spostarsi liberamente.

Vantaggio per I cittadini? Non credo perchè chiunque non deve essere ricoverato è chiuso in casa.

Vantaggio per gli esercenti, i professionisti, gli imprenditori? Non credo dato che si prospetta una settimana dove esci solo se devi comperare del cibo, cioè spinto dai morsi della fame.

Vantaggio per gli studenti? No perchè le scuole sono in balia degli autobus soppressi e devono chiudere prima i portoni e addirittura non aprirli venerdì e sabato.

MA ALLORA PER CHI E’ QUESTO VANTAGGIO?

renzi

Ma ovvio per il nostro amato sindaco che cavalca la pubblicità di aver portato il mondiale a Firenze…. che grande uomo, che uomo accorto, che gran politico locale e che gran politico nazionale, un grande grande uomo, pregno del desiderio di aiutare l’Italia e Firenze, con una visione globale di vantaggi per il Cittadino, unico in Italia a pensare al bene comune.

A lui tutta la nostra stima.

Bravo, bravo, bravo.

 

Jacopo Cioni

Jacopo

 

Consorzi di bonifica in Toscana

Consorzi di bonifica in Toscana

 

alluvione

Sul quotidiano La Nazione di sabato 24 agosto 2013 nella sezione cronache a pagina 16 c’è un articolo a firma Sandro Bennucci. Ho cercato il link in rete ma sia con google che nel sito web del giornale non sono riuscito a recuperarlo, vi dovete fidare sulla parola. Read more