Archive for ilsovranista

Un sito web su Firenze

E’ nato un nuovo sito web su Firenze. Sono tanti e un in più non serviva, ma a volte le cose si fanno per passione e parlare di Firenze non può essere che passionale.

Questo è il link:

www.florencecity.it

Questo è il logo:

logo2-1

La Vignetta 0602 – il sindaco va e viene – di Franco Stivali

angolo

0602 - il sindaco va e viene (30.OTT.15)

vignetta di Franco Stivali

Franco Stivali

La Vignetta 0601 – alto senso del dovere – di Franco Stivali

angolo

0601 - alto senso del dovere (30.OTT.15)

vignetta di Franco Stivali

Franco Stivali

Gli skizzi di Fabu – 02 – isis

isis 02

Gli skizzi di Fabu

di Fabio Buffa

Fabio Buffa

La Vignetta 0600 – ognuno ha i guai suoi – di Franco Stivali

angolo

0600 - ognuno ha i guai suoi (27.OTT.15)

vignetta di Franco Stivali

Franco Stivali

La rubrica Balasso 070

La rubrica Balasso 070

Natalino Balasso mi ha autorizzato a gestire una rubrica utilizzando le pubblicazioni della sua pagina facebook.

“Ego te autorizzo a far quel cazzo che vuoi coi miei scripti, cum publicatione sul tuo sito, basta che scrivi che son miei” Firmato Balasso

natalino balasso

A più riprese tornano inchieste sulle “sofisticazioni” alimentari. Oggi, a tener banco è quella sugli olî d’oliva venduti come extravergine. Abbiamo un bel parlare di spremitura a freddo e di tecniche di lavorazione, la verità è un’altra: la sofisticazione siamo noi.
Pretendiamo che arrivino al supermercato sotto casa, disponibili in quantità industriali sempre pronti sullo scaffale, prodotti che sono soggetti alla variabilità naturale.
La nostra naturale ricerca di una vita scevra da affanni e fatiche si va trasformando nella compulsiva richiesta di qualunque cosa possa somigliare vagamente a ciò che desideriamo. La nostra infelicità autoinflitta ci chiede di spostarci a cazzo per il pianeta e pretendere che l’atmosfera sia pulita, riscaldiamo l’esterno dei bar solo perché non siamo capaci di fumare una sigaretta in piedi e parliamo di risparmio energetico.
La questione dell’olio è ben altra e riguarda tutte le porcherie legislative che in nome di una crescita farlocca si sono succedute fino ad oggi. Prima fra tutte il fatto che nessun produttore è più obbligato a segnalare in etichetta la provenienza delle olive, cosa che mi sembra fondamentale per stabilire se un olio è buono; non me ne frega un cazzo se tu segui tutte le procedure per fare l’olio extravergine e poi compri olive gonfiate con aggiuntivi e antiparassitari e maturate in stiva provenienti da nazioni che non hanno nessuna legge protettiva per il “consumatore”. Perciò quando leggete “olive spremute a freddo” oppure “olio prodotto in Toscana” non avete nessuna garanzia su che cazzo di olive stiano spremendo in quel modo e in quel luogo.
La sofisticazione siamo noi nel momento in cui ci definiamo consumatori, perché accettiamo l’idea che il cibo sia merce, mangiamo merce e diventiamo merce a nostra volta. Questo perché abbiamo sposato il paradosso della crescita che è un parametro che riguarda dati complessivi. Cresce tutto: la qualità della lavorazione, la cura della confezione, il prodotto lordo, gli accessori inutili di cui son fatte le cose che compriamo; ma gli individui no, gli individui sono sempre più piccoli, sempre più compressi dalla mole di merda e di falsità da cui si lasciano volontariamente schiacciare.

ATTACCO AL CUORE DELL’EUROPA

ATTACCO AL CUORE DELL’EUROPA

PARIGI

di Stefano Becciolini

fahrenheit912

Video

Le notizie Che provengono da Parigi Sono drammatiche e convulse. Il Ministro Olanda ha decretato lo Stato di Emergenza e chiuso le frontiere Francesi. Mezzi militari Stanno convergendo a Parigi.
Le notizie di Quello che sta accadenso Sono drammatiche. Un terrorista Si e Fatto esplodere fuori Dallo Stadio Dove si giocava la partita Francia Germania un cui assisteva il Primo Ministro Francese. Altri Terroristi Hanno Sparato con fucili a pompa in mezzo alla folla nel Teatro Bataclan in centro Parigi.
I Punti di attacco dei Terroristi Sono Read more

La Corte Costituzionale boccia ancora Mario Monti.

La Corte Costituzionale boccia ancora Mario Monti.

di Marco Mori

studiolegalemarcomori

thasini

Non c’è due senza tre… La Corte Costituzionale boccia ancora Mario Monti.

E speriamo che davvero non sia finita qui. Mario Monti è stato ancora bocciato con durezza dalla Corte Costituzionale, che con sentenza n. 216/2015 ha sancito l’illegittimità costituzionale dell’art. 26 del decreto-legge 6 dicembre 2011, n. 201 (Disposizioni urgenti per la crescita, l’equità e il consolidamento dei conti pubblici), convertito, con modificazioni, dall’art. 1, comma 1, della legge 22 dicembre 2011, n. 214.

Trattasi della legge che disponeva la prescrizione anticipata della Lira ed il passaggio del relativo controvalore nelle tasche dell’erarioLa sentenza segue le altre due sonore bocciature patite dalla banda Read more

La rubrica Balasso 068

La rubrica Balasso 068

Natalino Balasso mi ha autorizzato a gestire una rubrica utilizzando le pubblicazioni della sua pagina facebook.

“Ego te autorizzo a far quel cazzo che vuoi coi miei scripti, cum publicatione sul tuo sito, basta che scrivi che son miei” Firmato Balasso

natalino balasso

“Per determinare la tua posizione approssimativa, i servizi di localizzazione utilizzano il GPS, il Bluetooth e le informazioni crowd-sourced sulle posizioni degli hotspot Wi-Fi e delle torri cellulari.”

Ecco perché è arrivata a mia madre questa telefonata: “Signora, sono Google Map, sa dov’è suo figlio, esattamente?”

La Vignetta 0599 – quando si dice strafare – di Franco Stivali

angolo

0599 - quando si dice strafare (25.OTT.15)

vignetta di Franco Stivali

Franco Stivali

Processo Renzi – Maiorano il 13 Novembre. Lo sapevate?

di Jacopo Cioni

renziL’udienza del processo in cui Alessandro Maiorano, dipendente del Comune di Firenze è imputato per diffamazione dal premier Matteo Renzi (detto shish) prima è stata rinviata da giugno a marzo adesso anticipata a Novembre. Si terrà il 13 novembre, fra 2 giorni.

I media ovviamente nicchiano, come loro costume, nessuno sa che c’è questo processo in atto se non i pochi addetti ai lavori… meno riscontro mediatico c’è, meglio è. Vorrò vedere quanto i telegiornali dedicheranno di spazio a questa notizia il 13.

alessandro-maioranoLa Procura di Firenze ha accolto la richiesta di Maiorano di accorciare i tempi e il suo avvocato Taormina sembra pronto alla difesa. L’accusa è di diffamazione? Bene la difesa dovrà dimostrare, carte alla mano e testimoni all’orecchio, che i fatti sono reali e quindi cadrà l’accusa. Si aprirà però un altro fronte, e cioè, se i fatti sono reali come potrà la Procura non approfondire?

La linea difensiva diventerà accusatoria! I fatti compariranno in aula e si parla di molti fatti, alcuni conosciuti come:

  • La residenza del premier Renzi, allora non premier, in via Alfana con affitto pagato dal fedelissimo Marco Carrai.
  • La Florence Multimedia.
  • La Fondazione Strozzi.
  • Il Genio Fiorentino.
  • Fondazioni che facevano capo a Carrai. ( Museo di Firenze, Aeroporto di Firenze, Firenze Parcheggi).
  • Il rapporto fra Lusi e Renzi (soldi).

altri sconosciuti e che saranno presentati in aula. (ESCORT?)

maria-elena-boschiLuca-LottiFra i testimoni eccellenti che dovrebbero comparire si parla del Ministro Boschi e del Sottosegretario di Stato alla Presidenza del Consiglio Luca Lotti, non in riferimento alle cariche oggi presiedute, ma rispetto ai ruoli che avevano all’epoca.

La Procura dovrà attivarsi? Il processo contro Maiorano diventerà invece il processo contro Renzi?

Insomma un processo che dovrebbe essere su tutti i giornali e televisioni è invece anonimo, troppo anonimo.

Che dite, Non vorreste saperne di più? Avete due modi, o seguire la stampa libera su internet o partecipare come spettatori al processo, perchè se contate sui mezzi di informazione convenzionali… non saprete mai abbastanza. Se volete partecipare, trovatevi in aula il 13.

Jacopo Cioni

Jacopo

Gli skizzi di Fabu – 01 – La Chiesa!

Gli skizzi di Fabu 001

Gli skizzi di Fabu

di Fabio Buffa

Fabio Buffa

ULTIMA LETTERA AD UN ABITANTE DEL PAESE DEGLI STRONZI

di Gabriele Garzoli

lettera

ULTIMA LETTERA AD UN ABITANTE DEL PAESE DEGLI STRONZI

Nel 2014 decisi che avrei dedicato ancora due anni della mia vita per aiutare almeno cento persone che costituiscono la mia dimensione affettiva e garantire loro una vita accettabile.
In questo paese di stronzi che non investono un ora del proprio tempo nel tentativo di risolvere almeno i problemi locali. All’età di settant’anni perché dovrei farlo io? Perchè i giornali parlino del sottoscritto come salvatore della patria? Per dimostrare che sono onesto , leale e solidale?
Vediamo invece a cosa dovrei rinunciare. A scrivere Read more

La Vignetta 0598 – fondate preoccupazioni – di Franco Stivali

angolo

0598 - fondate preoccupazioni (22.OTT.15)

vignetta di Franco Stivali

Franco Stivali

Al Queda multiuso!

di Fernando Rossi

al queda

Al Queda multiuso!

In effetti la politica estera degli USA, ancorchè guerrafondaia, per la gioia delle multinazionali degli armamenti, appare molto schizzofrenica e non certo solo a causa dei disturbi mentali dell’ex Presidente Bush, visto che Bush padre, Clinton e ora Obama hanno allevato, organizzato e armato quegli stessi gruppi, usati in Afghanistan, Jugoslavia, Cecenia, Libia, e che ora, nei comunicati, chiamano ‘terroristi islamici’, … ma continuano ad usarli, massicciamente, in Siria ed in Iraq …

Fernando Rossi

Fernando Rossi

La rubrica Balasso 069

La rubrica Balasso 069

Natalino Balasso mi ha autorizzato a gestire una rubrica utilizzando le pubblicazioni della sua pagina facebook.

“Ego te autorizzo a far quel cazzo che vuoi coi miei scripti, cum publicatione sul tuo sito, basta che scrivi che son miei” Firmato Balasso

natalino balasso

Emilia Romagna, torneo di calcio dei giovanissimi. Le partite durano un’ora. Una squadra si trova in vantaggio per 31 a zero. La media è di un gol ogni 90 secondi. Il divario tra le due squadre è assurdo, forse non dovevano trovarsi sullo stesso campionato.
Fatto sta che l’arbitro, un ragazzo di 20 anni, si consulta coi due allenatori e decide di finire la partita prima del tempo.
Alla fine l’arbitro verrà sospeso e la partita dovrà essere rigiocata. La federazione degli arbitri dice che il ragazzo sospeso, imparerà e crescerà grazie a questa punizione.
La morale di questa storia è che:
1) Il calcio, fin da giovanissimi, non può essere considerato mai un gioco, è invece un lavoro da affrontare anche quando non ha più senso il confronto.
2) Crescere significa rinunciare al buonsenso e seguire le famose regole.
3) il ragazzo che arbitrava imparerà così a mentire, infatti se non scriveva nel suo referto che aveva interrotto la partita prima del tempo, nessuno gli avrebbe detto niente.

Quando, da piccoli, si giocava sui prati, con due maglioni al posto dei pali, se il confronto era impari si rimescolavano le squadre per ottenere un confronto più equo, non c’erano regole, tutto era autogovernato da bambini, ma eravamo più saggi di questi poveri burocrati del calcio. Ma noi giocavamo per divertirci, mentre ora i ragazzini devono inseguire il sogno di essere miliardari, avere una macchina con la quale possono ignorare le regole della strada, e una moglie di rappresentanza. Mi fa ridere chi dice che si ruba il futuro ai giovani, il futuro non si può rubare e i giovani se lo devono conquistare, la verità è che stiamo rubando il presente ai giovanissimi. Una volta ho sentito una bimba dire “Mia nonna mi ha raccontato una storia dei tempi di quando i bambini potevano uscire da soli” e ho pensato che stiamo creando generazioni di inetti, che in futuro saranno incapaci di prendere una decisione se non su consulto di entità superiori.

Creazione di moneta e denaro emissione

aneddoticamagazine

monete

Creazione di moneta e denaro emissione

SOMMARIO

Locali della Ricerca

1. – Analisi storica della credibilità

1.1. – I concetti biblici di credito, dell’interesse e della moneta

1.2. – Giubileo come la conclusione di un ciclo finanziario

1.3. – Banche Come conseguenza della legge biblica

2. – Circa l’applicabilità della legge biblica di Futuro Finanza

2.1. – La politica come un “gioco a somma zero”

2.2. – Business come un “non-gioco a somma zero”

2.3. – Analisi della domanda e di produzione Funzioni

2.3. – Il diritto di credito in futuro Finanza, come premessa corretta to Business

2.4. – Efficienza Analisi delle Public Utilities, e altri servizi pubblici

3. – Lo sviluppo come creazione di nuova ricchezza

3.1. – Finanza come redistribuzione della ricchezza

3.2. – Business as creazione di nuova ricchezza

4. Conclusione

4.1. – Sviluppo si basa su Business

4.2. – Business as Utile

4.3. – Utile come Worth, Utility, Efficienza.

4.4. – Credito come elemento essenziale di affari

4.5. – Come mezzo per la previsione e controllo della solvibilità.

4.6. – Merito di credito come denaro Creazione – QED

PREFAZIONE

Lo scopo di questo lavoro è quello di verificare se l’attuale sistema monetario è funzionale e utile per le società umane, o meglio è utile per tutti i centri di potere che creano denaro come pillole generiche con effetto placebo.

L’analisi è riportato in tre parti.

  • Part One (creazione di moneta)

  • Part Two (Controllo Denaro)

  • Parte terza (su possibili nuovi sistemi)

Siamo fermamente convinti che, in aggiunta a qualsiasi attrezzature tecniche e dei modelli organizzativi che possiamo sviluppare, in primo luogo dobbiamo rimuovere un profondo senso di ignoranza in materia abbiamo ancora nelle nostre società.

Personalmente, siamo convinti che questo obiettivo sarà raggiunto dalle generazioni future, perché per ora le forze per essere in contrasto e rimosso sono i più forti Read more

La Vignetta 0597 – mai una missione in pace – di Franco Stivali

angolo

0597 - mai una missione in pace (07.OTT.15)

vignetta di Franco Stivali

Franco Stivali

Nanotubi di carbonio trovati nelle vie aeree di bambini abitanti a Parigi

di Rosario Marcianò

tankerenemy

 

Una recente indagine medica ha potuto appurare che nei bronchi e negli alveoli polmonari di bambini residenti a Parigi, la Ville merde, sono presenti nanotubi di carbonio. La causa principale di questa condizione epidemiologica, secondo gli autori della ricerca, non è chiara, ma è ormai assodato che la comparsa dei nanotubi di carbonio non è un prodigio del mago Zurlì, essa si deve alla geoingegneria clandestina. Le chemtrails, come ha dimostrato tra gli altri il Read more

MICROCHIP: Cominciano la pubblicità mentale per le masse!

MICROCHIP

di Jacopo Cioni

chip

Guardatevi il servizio del TG1, canale nazionale, servizio pubblico a pagamento, che bella pennellata ha trasmesso il 27-10-2015 come introduzione al microchip.

LINK

L’introduzione coatta è alle prime fasi in Italia, notate come si presenta il microchip, in mezzo ad un servizio allarmistico atto a mettere paura rispetto alla tecnologia usata; come può essere facilmente hackerata, come le nostre password sono a rischio e così i nostri dati e conti correnti, ma miracolo una nuova tecnologia Read more

5 agosto 2011, BCE scrive le riforme italiane: la lettera “segreta” in integrale.

 di Marco Mori
Sans titre

5 agosto 2011, BCE scrive le riforme italiane: la lettera “segreta” in integrale.

L’abitudine di sconvolgere le politiche nazionali con semplice lettere non è un fatto nuovo. Già accadde nel 1981, con il divorzio tra Tesoro e Banca d’Italia, avvenuto con un semblice scambio epistolare tra Andreatta e Ciampi (clicca qui per leggerle).

Nell’agosto 2011 un’altra lettera (che avrebbe dovuto rimanere segreta nelle intenzioni dei suoi autori), stavolta scambiata tra la Banca Centrale Europea e il nostro Governo, ha addirittura sospeso la democrazia nel Paese imponendo le riforme che abbiamo visto attuate dai Governi Monti, Letta e Renzi. Pensate che stia esagerando? Avete la memoria corta, anzi cortissima.

Rileggiamo la lettera del 2011 a firma della coppia delle meraviglie Mario Draghi, Jean Claude Trichet:

Caro Primo Ministro,

Il Consiglio direttivo della Banca centrale Read more

Un confronto impietoso: Mattarella vs Ghidini. Un Padre Costituente evidenzia l’inadeguatezza del Presidente della Repubblica.

di Marco Mori

downloadghidini

L’On. Gustavo Ghidini fu deputato dell’Assemblea Costituente e Presidente della terza sottocommissione, dunque fu uno dei Padri che lavorò sul progetto di Costituzione.

In un suo intervento, in replica all’On. Catullo Maffioli, del 7 maggio 1947 riassunse perfettamente il modello economico scelto nella Costituzione, quello poi appunto trasfuso nella parte economica della Carta (art. 35-47 Cost.). Il modello costituzionale ha riconosciuto il libero mercato, certamente, ma lo ha messo sotto il controllo ed il coordinamento dello Stato, affinché l’egoismo umano non prendesse il sopravvento su tutto. L’interesse pubblico, prima del profitto. Il “supercapitalismo” aveva fallito e provocato catastrofi Read more

SIAMO AD UNA GRANDE SVOLTA EPOCALE.

di Paolo Ferraro
  1. Alzi la mano chi non ha ancora capito, che, il grande capitalismo produttivo, ormai senza profitto nell’anziano mondo occidentale, e il grande capitalismo finanziario, che controlla il primo, scienza , politica e politici, esercito e classi borghesi dominanti, e poteri dello Stato, moneta e profitti finanziari superfetati, sono al punto di arrivo o di svolta di un percorso gestito per oltre 50 anni .
  2. Per un verso abbiamo DEBITO PUBBLICO ”usurario , degli Stati nazionali,generato con emissione della moneta a debito e con l’acquisto dei BOT CCT ed altro come strumento di pagamento , ma la gente ancora crede che lo Stato sia come il vicino di casa che spende e spande i soldi che si fa prestare a buffo. Senza capire che nella storia moderna le ricchezze di nazioni Read more

STRAMALEDETTISSIMA TASTIERA FEISBUCCHIANA.

Domenico Loche Paba

sardegnaMentre noi ci scambiamo post su post, link su link, c’è chi ci stà restringendo sempre di più il terreno da calpestare; c’è chi facendoci mancare il terreno dai piedi, fa le prove generali per una imminente guerra, ma per noi sardi è più importante sbattere le dita su una tastiera nella speranza di qualche “mi piace”.
Con quelle esercitazioni, ormai si sa quali tipi di armamenti verranno usati, e sappiamo anche che non si tratta di aerosol prescritto dal medico per una infiammazione alle vie respiratorie, lo sappiamo, i più bravi ed informati ce lo dicono, e spargono ai quattro venti ogni sorta di post e commenti come se la tastiera fosse un’arma micidiale atta ad impedire che il nostro suolo, la nostra aria e il nostro mare vengano inquinati, inquinando persino i nostri corpi e soprattutto le nostre menti. Read more

Mattarella insiste: “Più Europa!”

di Marco Mori

mattarella strano

Il Mattarella post Cernobbio non ha più alcun freno…

Prima la surreale affermazione circa la necessità di superare gli Stati nazionali poiché: “Al di là della coincidenza temporale, cosa vi è in comune tra queste due crisi, quella delle economie e quella migratoria ?
Di certo, da queste crisi non si potrà uscire con le ricette del passato. Non devo ricordare ai partecipanti a questo Forum come l’orizzonte cui guardano, e di cui hanno bisogno, imprenditori e operatori economico-finanziari abbia confini ormai ben più estesi di quelli nazionali. Imprenditori e operatori economico-finanziari sono interlocutori necessari per gli Stati nazionali ma questi – gli Stati nazionali – non sono Read more

Il governo Renzi boccia le leggi dell’Assemblea regionale siciliana

PALERMO – Sulla Gazzetta Ufficiale della Regione Siciliana del 21 agosto scorso, la Regione Siciliana ha pubblicato la legge sulla “Disciplina in materia di risorse idriche”.

Una norma che, sulla carta, avrebbe dovuto prevedere il recepimento della normativa europea e nazionale sulla materia. Un problema controverso oggetto di critiche e di polemiche da decenni. La norma introdotta da Crocetta è solo l’ultimo tassello di una vicenda che interessa i siciliani da tanti, troppi anni.

E che pare continuerà a farlo: oggi, il Consiglio dei Ministri, ha impugnato la Read more

Russia in default per restare sovrana o sarà NWO

traduzione di Alessandro Gallo
eskander

Dalla Volkswagen al ‘buco’ di Deutsche Bank…

…esposta con derivati per 75 mila miliardi di Dollari

C. Alessandro Mauceri

L’esposizione in derivati della banca tedesca Deutsche Bank è di gran lunga maggiore del PIL di tutti i Paesi europei messi insieme. Standard & Poors ha ridotto il rating della Deutsche Bank a BBB+ (addirittura peggiore del rating che aveva Lehman Brothers poco prima del suo crollo!). A pagare potrebbero essere anche i correntisti italiani dei 400 sportelli aperti da questa banca nel nostro Paese. Questo grazie al Bail In introdotto dal governo Renzi

Nelle scorse settimane, le prime pagine dei giornali sono state riempite di notizie riguardanti lo scandalo Volkswagen: tutti concentrati nel cercare di capire se lo scandalo coinvolgeva solo questo marchio (sono già state aperte inchieste riguardanti altri marchi BMW, Audi e altri anche non made in Germany) e, soprattutto, in che modo si potrà risolvere il problema. Nessuno, però, ha parlato di un’altra questione, Read more

Meno libertà e più tasse per mantenere la casta

di Alessandro Gallo

cameronIl primo ministro britannico David Cameron rappresenta il grave problema che abbiamo con i politici, caratterizzati per l’ ASSOLUTA MANCANZA di rispetto per i nostri diritti umani; pensano solamente a come saccheggiare le nostre risorse per accaparrare ricchezze per loro stessi e le loro famiglie.Cameron ha sostanzialmente espresso questo concetto: “Nel nostro Paese, vogliamo consentire l’esistenza di un mezzo di comunicazione che non possiamo leggere? La mia risposta a questa domanda è: ‘No, non dobbiamo’ “.

Queste persone sono molto pericolose. Vogliono convincerci che il governo sia l’unica Read more

Delitti contro la personalità dello Stato: non denunciare le cessioni di sovranità è reato

images999

Cosa siano i delitti contro la personalità dello Stato (art. 241 e ss. c.p.) l’ho spiegato più volte. Il codice penale punisce gli atti rivolti a menomare il potere d’imperio, la sovranità.

Nel 2006, due mesi dopo l’approvazione dell’indegno “porcellum”, legge elettorale che ha abrogato la democrazia in Italia, i delitti contro la personalità dello Stato vennero sorprendentemente riformati prevedendo un requisito in più per la commissione del reato: la violenza.

Tuttavia la riforma non ha in alcun modo legittimato le cessioni di sovranità e la menomazione dell’indipendenza nazionale, poiché il concetto di violenza include anche la cooptazione, la coercizione.

La rappresentazione di una falsa Read more