Archive for MARATRIX di Giovanni Marano

MARATRIX: Figli di Taide e Interminelli.

          MARATRIX: Figli di Taide e Interminelli.

               di Giovanni Marano

lecchini

 

                   Seppur con guisa forbita e costumata

           il Sommo noma chi l’ano altrui venera e lecca,

     assai più sucida e miasmatica è la bolgia in cui li ficca.

         Nelle merde fino al capo sprofondano i lecchini,

       in compagnia delle puttane e dell’omoni meschini.

O anime vigliacche che dello vizio osceno mai foste fiacche,

                 attraversando ere giugnete sino a noi,

                      carchi d’una colpa disgustosa,

    percorrendo strada buia e sotto al piè tanto merdosa.

    La vostra soma è sterco e lo cammino vostro sporco.

Passo lento e lingua lesta, il vostro affanno l’aria appesta,

         arrancando come muli; voi che ieri adulator…

                            ed oggi solo leccaculi!

Giovanni Marano

Maratrix

Giovanni Marano

 

 

 

MARATRIX: Tutti giù per terra!

             MARATRIX: Tutti giù per terra!

                                    di Giovanni Marano

1175292_581294455263488_883735084_n

 

                    11/09/2001: Quando a crollare furono le certezze!
 

Giro, giro tondo, quant’è crudele il mondo.. In quel giorno dell’11 Settembre 2001 non crollarono soltanto edifici e torri ma anche le certezze di moltissime persone. Ci siamo dovuti ricredere su tante cose. Eravamo convinti di aver visto nei bombardamenti atomici quanto di più vile e distruttrice l’uomo potesse concepire. Ma la bestia umana è in grado di ordire e perpetrare azioni talmente crudeli che nemmeno il più fello Dite potrebbe mai immaginare. Guardo e mi riguardo in tondo, quant’è bugiardo il mondo.. In quel giorno migliaia di persone persero la vita; altri persero la capacità di ragionare col proprio cervello, altri persero la fiducia in chi li governava. Questi ultimi si resero conto, nello sconcerto più totale, di aver vissuto fino a quel momento sotto l’egida del loro peggior amico: lo Stato! Quello stesso Stato di cui si erano sempre fidati e affidati, quello stesso Stato che si era sempre dichiarato promotore ed esportatore di pace e democrazia, aveva assunto ora le sembianze del male; aveva ora un volto nuovo, quello del terrore! Quel giorno, quel maledetto giorno, in tanti capimmo che per continuare a sopravvivere dovevamo innanzitutto imparare a difenderci da chi ci voleva proteggere! Casca la torre, trema la Terra.. E fu l’Apocalisse: dal cielo piovve sangue e pianto, vennero giù uomini e storie, caddero sogni e speranze, crollarono milioni di certezze; mentre in piedi rimaneva l’ennesimo meschino inganno! …fai prima un salto in aria e poi tutti giù per terra!   

Giovanni Marano       

Maratrix

Giovanni Marano

 

 

MARATRIX: Scopriti!

MARATRIX: Scopriti!

di Giovanni Marano

1477346_631064283619838_737662507_nGiovanni Marano

Maratrix

Giovanni Marano

 

MARATRIX: Chi è Stato?

MARATRIX: Chi è Stato?

di Giovanni Marano

orologio-strage-BolognaGiovanni Marano

Maratrix

Giovanni Marano

 

 

MARATRIX: C’è nessuno??

MARATRIX: C’è nessuno??

di Marano Giovanni

1973921_691843607541905_5873662187277129096_oGiovanni Marano

Maratrix

Giovanni Marano

 

 

MARATRIX: Masse Mosse da Messia.

MARATRIX: Masse Mosse da Messia.

di Giovanni Marano

1468602_631929626866637_720120747_nGiovanni Marano

Maratrix

Giovanni Marano

 

MARATRIX: Che carattere!

MARATRIX: Che carattere!

Di Giovanni Marano

10469037_796378917088373_7525981019998109696_nGiovanni Marano

Maratrix

Giovanni Marano

 

MARATRIX: Nella vecchia fattoria…

MARATRIX: Nella vecchia fattoria…

di Giovanni Marano

montezemolo-d-alema-1-659305_tnGiovanni Marano

Maratrix

Giovanni Marano

 

MARATRIX: Il meglio del peggio!

MARATRIX: Il meglio del peggio!

Di Giovanni Marano

1800278_793096647416600_952487679626519670_nGiovanni Marano

Maratrix

Giovanni Marano

 

MARATRIX: Siamo ciò che ci insegnano

MARATRIX: Siamo ciò che ci insegnano

di Giovanni Marano

10423713_806013956124869_3406746917142710251_n

 

Giovanni Marano

Maratrix

Giovanni Marano

MARATRIX: Ieri, separati; oggi, con-divisi!

MARATRIX: Ieri, separati; oggi, con-divisi!

di Giovanni Marano

d850c447f4374c9fa73a8195b124779d_p_400Giovanni Marano

Maratix

Giovanni Marano

 

 

MARATRIX: ACRONIMUS.

MARATRIX: ACRONIMUS.

di Giovanni Marano

        Nella Magna Babilonia dell’acronimocrazia, si fa              largo irriverente il mio acrostico insolente.

1489037_627411487318451_1595666702_n

Qualsiasi sia il tuo intento, qualunque sia la causa che tu voglia sostenere, al di là del partito con il quale ti schiererai; guerrafondaio o pacifista, che tu aderisca o faccia parte di un’associazione, movimento o gruppo di volontariato; che tu sia donatore, ricercatore, ambientalista, nutrizionista, se sei un giornalista o animalista, oppure un fondamentalista; che tu sia capolista o ultimo della lista.. insomma! Qualsiasi sia l’azione che tu voglia intraprendere, l’importante è che tu lo faccia nel nome di un acronimo! E’ Certo! Perchè l’acronimo ha un potere intrinseco micidiale, ossia quello (per usare un linguaggio forbito) di confondere la gente, in modo da ottenere (e qui purtroppo il mio tentativo di esprimermi in modo educato è costretto ad avere effimera durata) il rincoglionimento totale della stragrande maggioranza delle persone. Persone che, non essendo particolarmente avvezze nella codificazione di certe sigle, finiscono con l’interpretare erroneamente ed in maniera letterale l’abbreviato che andranno a leggere. Esempio: N.A.T.O. Per alcune persone questo acronimo significa semplicemente: venuto al mondo! Mentre invece tutti sanno che N.A.T.O. sta per Nuova. Associazione. Terroristica. Organizzata. Altro esempio: O.N.U. C’è chi è convinto che sia la pronuncia di uno in chissà quale dialetto meridionale:

Onu, ddoje,  treje.. Pazzesco! Mentre lo sanno tutti che O.N.U. vuol dire Organismo. Neutralizzazione. Umanità. Una gran confusione vero? Per non parlare delle sigle legate al mondo dell’economia: NASDAQ-DAUGION-CCT-BTP-BUND-BOT-BOTT-A-MURO-TRIC-TRAC-MORTARETTI-MORTACCI-LORO etc. etc. Questo per dire che, oggi, le organizzazioni occulte, impegnate nello sterminio del genere umano, sono in possesso di un’arma in più, un’arma micidiale, atta al rimbambimento della popolazione globale, ossia: l’acronimo! Arma a cui noi bisogna assolutamente prendere le contro misure. Queste forze oscure sono ben organizzate tra di loro, come in una sorta di cooperativa universale, simile a quella che noi chiamiamo la C.O.O.P. (Comunismo. Organizzato. Ordine. Permanente.)

Tali organizzazioni collaborano tra loro attraverso una sterminata catena di filiali in tutto il mondo, una mega U.P.I.M(Unione. Per. Imbrogliare. Meglio.Per questo bisogna fermarli! Combatterli con ogni mezzo, magari usando proprio il loro stesso metodo, sigla contro sigla, acronimo contro acronimo, una guerra all’ultima sillaba, all’ultimo slogan! Ed io, forse, credo di aver trovato quella che potrebbe essere la contro-arma, l’antidoto contro il rimbecillimento da acronimo. Per questo ho deciso di rivolgere un appello a tutti voi, uomini e donne di buona volontà, stanchi di esser presi per i fondelli, pardon, PER IL CULO! A voi che siete stufi di essere rintontiti da lemmatiche vessazioni, storditi da slogan incomprensibili, obnubilati da vocaboli singhiozzanti di punteggiature; se mai leggerete questa mia telematica missiva, vi invito ad aderire tutti al mio S.U.C.A. Impavido movimento, da me fondato, il quale oserà contrapporsi alle sinarchie più spietate che hanno come unico scopo quello d’impadronirsi del nostro pianeta!

Vorrei, però, subito precisare una cosa:

il S.U.C.A. non è l’acronimo di Sucateci. Uminchione. Cornutacci. Afijidenamignotta. come qualche malizioso a prontamente tradotto, ma dietro a quella buona dose d’arguzia, si cela il suo vero, nobile e saggio significato, ovvero: Società. Universale. Cervelli. Autonomi. Voi vi chiederete: ma perchè proprio il Suca. Usato. Come. Acrostico?

Perchè.. SonoUnCervello. Astuto!  Sono. UnoChe. Agisce! Sono uno che è rimasto immune ai lavaggi cerebrali, ma sopratutto Sono. Un. CittadinoArrabbiato. anzi, incazzato nero, che ha deciso di dire basta e vuole ribellarsi a questo sistema marcio, e vorrei che anche voi vi arrabbiaste, anzi vi incazzaste, gridando forte il nome di questo icastico acrostico. Il nostro acrostico! Il S.U.C.A. E’ bene che se lo ficchino subito in testa:

SiamoUominiCheAgiscono. e non intendono più restare fermi a guardare, siamo quelli che hanno smesso di abboccare all’amo delle loro cazzate! Loro ci attaccano con il M.E.S.(Meccanismo. Estorsivo. Sionista.Bene!

E noi risponderemo a questi Strozzini. Usurai. CravattariAbbietti.

con il S.U.C.A. perchè SiamoUominiConAttributi. Gli dimostreremo che non siamo più disposti a subire, a sottometterci, e ci ribelleremo ai loro ricatti, affronteremo il loro F.M.I.

(Frode. Monetaria. Internazionale.anche detto (ma la sostanza non cambiaI.M.F. 

(International. Massonic. Friends.). Ci opporremo alla loro B.C.E.

(BancaCriminale. Europea.sgomineremo ciò che loro chiamano

Concilius. Foreign. Relation. il C.F.R. ovvero: Circolo. Farabutti. Riuniti. detto anche

Conclave. Frammassonico. Revanscista. o Consiglio. Fraudolento. Reiterato. meglio conosciuto come Clan. Filibustieri. Ricattatori. E alla fine di questa guerra gli presenteremo il conto, e SaràUn. ContoAmaro. Uniti nel nome di questo acrostico, affronteremo le battaglie più ardite, renderemo la vita dura a tutti i poteri forti che governano in modo illecito il nostro mondo. Che forza sarà il nostro S.U.C.A. Sarà un S.U.C.A. forte, grande, intenso, con cui tapperemo la bocca a chi vuol, senza alcun diritto, continuare a darci ordini. Per tutti quelli che proveranno ad attaccarci..

SarannoUnicamenteCazzi. Amari. Il S.U.C.A. interverrà laddove vi sarà un ingiustizia, una prepotenza, un sopruso. Avanti allora, ditelo anche ai vostri amici, invitateli ad aderire numerosi, senza indugi, al movimento più schietto e sincero che sia mai nato. Questi farabutti dovranno tremare quando gli grideremo SiamoUominiChe. Amano. E difronte al nostro amore il loro odio non potrà che arrendersi. Finalmente, per la prima volta, anche noi avremo un arma potentissima con cui difenderci: il S.U.C.A. Questo S.U.C.A! Noi siamo quelli de: il SignoraggioUccideCombattilo. Adesso. Ci opporremo con tutte le nostre forze ai B.O.I.A. quei Banchieri. Oligarchici. IllecitamenteAutoproclamatisi. nostri governanti, usurpando, così, la nostra nazione! Al grido di: Sotto. Un. Cielo. Azzurro. (inteso come sgombro da scie non meglio identificate) affronteremo le immonde e spietatissime famiglie di questi B.O.I.A. (Banchieri. Organizzati. In. Abusi.) I Rockefeller, gli Oppenheimer, ma sopratutto i ferocissimi, potentissimi ed immarcescibili ROTHSCHILD. Amici, grazie al S.U.C.A. affronteremo impavidi le loro armate di golem,

SferreremoUn. ColpoAvvelenato. dritto al cuore del loro ordine mondiale. Sradicheremo via quel tarlo che hanno impiantato nel cervello delle persone più deboli per indurle a suicidarsi: l’I.M.U. (Macabra abbreviazione di Io. Mi. Uccido.) Verranno per prendere noi e, invece, prenderanno il nostro S.U.C.A. Quindi carissimi amici, sperando e confidando in una vostra massiccia adesione, vi invito subito, fin da ora, a gridare forte il nome del nostro nuovo movimento, S.U.C.A. Allora forza, coraggio, adesso! Urliamolo forte in faccia a tutti i disonesti, ai banchiere e ai loro emissari; in faccia ai politici, ai padroni sfruttatori, agli Illuminati, alle ovinide masse e alle nere messe; strilliamolo in viso a chi non ha fede ma impone agli altri di averne per farci un sacco di soldi; ai massoni e frammassoni, alle sette, alle confraternite, ai misteriosi gruppi, ai papi neri e alle loro brutta Compagnia, al NWO, ai giudici corrotti, ai giornalisti sciacalli, ai medici senza frontiere di scrupoli. Vomitiamolo addosso a quella scuola che insegna bugie, a quelle religioni che raccontano menzogne, a chi dice di essere messaggero della parola di Dio, nonostante Iddio, la parola, non gliel’abbia mai nemmeno rivolta! Strilliamolo a chi vuol tapparci la bocca e censurarci anche i peti; ai sionisti, ai presidenti delle nazioni così dette virtuose che non sanno che prima o poi la fine arriverà anche per loro; gridiamolo in faccia alla Bombocrazia degli AmeriCani, agli ipocriti quaccheri, ai subdoli filantropi, ai falsi moralisti, a chi sostiene che infondo tutto questo male ce lo meritiamo, a chi non crede che la crisi sia una truffa e il debito pubblico un inganno. Insomma, sputiamolo in faccia a tutto il marcio che vi è su questo mondo. Adesso, tutti in coro! Dal profondo del nostro cuore, con quanto fiato abbiamo in gola, verso tutto questo schifo.. va il nostro più profondo, più grande, sentito e caloroso S.U.C.A!     

GIOVANNI MARANO

Maratrix

Giovanni Marano

 

 

MARATRIX: Smisi di studiare per saperne di più!

MARATRIX: Smisi di studiare per saperne di più!

di Giovanni Marano

10427365_804128742980057_1292140052190050033_nGiovanni Marano

Maratrix

Giovanni Marano

 

 

MARATRIX: Se Ego, poi, raglio-io-io-io-io…

MARATRIX: Se Ego, poi, raglio-io-io-io-io…

di Giovanni Marano

lustiges_bild_hypnose-bildGiovanni Marano

Maratrix

Giovanni Marano

 

MARATRIX: Se taci ti ascolto!

MARATRIX: Se taci ti ascolto!

di Giovanni Marano

1545186_712928592100073_1782839504212688358_nGiovanni Marano

Maratrix

Giovanni Marano

 

 

MARATRIX: L’italiano media!

MARATRIX: L’italiano media!

di Giovanni Marano

tumblr_inline_moat81Ixyl1qz4rgp

 

Giovanni Marano 

Maratrix

Giovanni Marano

MARATRIX: Morti di soldo!

MARATRIX: Morti di soldo!

di Giovanni Marano e Mariano Abis. 

 Per la serieAttenti a quei due, Giovanni Marano e Mariano Abis presentano:                                       “La moneta è sovrana, noi i suoi servi ” ossia 

      “Sudditi di sua maestà il denaro” ovvero Schiavi di un Re di Denari”

doppio

Giovanni Marano e Mariano Abis

Maratrix e Jolao77

Giovanni Marano        Mariano Abis

MARATRIX: Vai ora in onda.

_21-82289990

MARATRIX: VAI ORA IN ONDA.

 

Di Giovanni Marano

 

“Si consiglia il gentile pubblico, per una maggior comprensione di questo programma, e al fine di rendere bene l’idea del messaggio in esso contenuto, di leggere l’intero testo interpretandolo con fare perrfido, e pronunciando quelle parole con le doppie vocaali, o consonanti, con tono ancor più maliigno. Grrazie e… buona visione!”

 

Buonaseera. Benvenuto. Puntualisssimo come sempre. Non avevo dubbi. Sei fantastico come al solito, con quella tua ebete espressione.. sei stupendo! Non ci capisci un cavolo eppur continui ad osservarmi; ti dimostri attento, fai lo sguardo acuto come a chi non sfugge nulla. AHAHAHAHAAA… scusami ti prego.. ahahah.. perdonami se rido, non volevo ma.. sei veramente buffo! Ma poi, a cosa presti l’attenzione? Cosa ti attrae così tanto? No, non sforzarti a pensarci, per carità! Potresti fonderti. Te lo dirò io: le cazzate! Si, ecco cos’è che attira tanto il tuo interesse: l’enormi quantità di stupidaggini che introiettiamo continuamente nel tuo cefalo. Sono come droga per un tossico, ormai Read more

MARATRIX: In fondo… ci sono gli altri!

MARATRIX: In fondo… ci sono gli altri!

di Giovanni Marano

alto

Giovanni Marano

Maratrix

Giovanni Marano

MARATRIX: Teste di Gaza

MARATRIX: Teste di Gaza

di Giovanni Marano e Mariano Abis

“Per la serie “gentili” ma non troppo, Mariano Abis e Marano Giovanni presentano un collage di amenità sioniste dal titolo: Teste di Gaza.”

ttrr

Giovanni Marano e Mariano Abis

Maratrixjolao77

Giovanni Marano Mariano Abis

MARATRIX: Che occasione!

MARATRIX: Che occasione!

di Giovanni Marano074_NeroGiovanni Marano

Maratrix

Giovanni Marano

MARATRIX: Nozionismo

MARATRIX: Nozionismo

di Giovanni Marano

Nozionismo

Giovanni Marano

Maratrix

Giovanni Marano

MARATRIX: Shhh!

MARATRIX: Shhh!

di Giovanni Marano

Shhh!

Giovanni Marano

Maratrix

Giovanni Marano

MARATRIX: Troppo vera per sognarti!

MARATRIX: Troppo vera per sognarti!

di Giovanni Marano

Troppo vera per sognarti!

Giovanni Marano

Maratrix

Giovanni Marano

MARATRIX: Belle glosse.

MARATRIX: Belle glosse.

di Giovanni Marano

Belle glosse.

Giovanni Marano

Maratrix

Giovanni Marano

“Schiavi della libertà”

MARATRIX: “Schiavi della libertà”

di Giovanni Marano

25 aprile

Giovanni Marano

Maratrix

Giovanni Marano

MARATRIX: Inconfessabili preterizioni.

MARATRIX: Inconfessabili preterizioni.

di Giovanni Marano

Inconfessabili preterizioni

Giovanni Marano

Maratrix

Giovanni Marano

MARATRIX: A Vincent.

MARATRIX: A Vincent.

di Giovanni Marano

A Vincent

Giovanni Marano

Maratrix

Giovanni Marano

MARATRIX: Informati!

MARATRIX: Informati!

di Giovanni Marano

Informati!

Giovanni Marano

Maratrix

Giovanni Marano

MARATRIX: Io come Cambronne!

MARATRIX: Io come Cambronne!

di Giovanni Marano

Cambronne

Politici: Figure ambigue ed indecenti, fabbricanti di menzogne, uomini scevri d’orgoglio e dignità, abili opportunisti, lacchè Rothschildiani che non disdegnano di usar come bidet le loro bocche, entro le qual vi fanno abluzioni i luridi sederi dei lor padron banchieri.

Ecco cosa siete! E’ questa di sicuro la definizione che più vi si addice!

Voi, viscidi filibustieri, razza di farabutti lestofanti, esseri subdoli, bestie mutanti, schierati come un unico plotone d’esecuzione, pronti a far fuoco sulla vostra stessa gente.

Sacrificate vite umane in nome del dio Potere e della madonna Cupidigia, convinti di poter contare su di un vivere meno effimero degli altri. Stupidi illusi! Sciocchi Ovinidi!

Magari pallottole! Vi sarebbe più onor nel morire!

La vostra arma, la quale maneggiate con magistrale ottusità, è invece assai più devastante e distruttrice di mille cannoni, di mille fucili, essa è caricata con la polvere d’infamia e spara proiettili di disumanità.

E allora avanti! Sparate pure! Mirate dritto al cuore, quel cuor di cui voi ne siete privi! Forza luridi vigliacchi, facciamola finita, premete quel grilletto e… In un attimo la fine!

Trafitto al petto mi accascio al suolo piegandomi sulle ginocchia, affanno e poi tossisco, ho brividi di freddo… ma il capo ancor non abbasso, anzi, sogghigno malgrado l’agonia, stringo i pugni, spalanco gli occhi, recupero l’ultimo respiro e prima di spirare.. vi apostrofo in guisa che resti indelebile!

E seppur meno immediato dei vostri colpi, di sicuro d’eco perpetuo sarà il mio legittimo epiteto.

Destinato a risuonar per sempre nei vostri timpani, accompagnandovi per il resto delle vostre vacue vite come ignominioso distinguo, tatuaggio cerebrale, si imprimerà per sempre nella memoria vostra e degli astanti, che tramanderanno ai posteri come preziosissima testimonianza!

E non fatevi ingannar dall’eleganza della romanza lingua parigina con cui a voi mi rivolgo, essa, dietro il suo forbito eloquio cela il massimo disprezzo, il mio più totale schifo: Messieurs.. Vous n’êtes pas des hommes, vous êtes.. de la MERDE!”  

Giovanni Marano

Maratrix

Giovanni Marano