La guerra in Ucraina è voluta dall’Elite?

di Sergio Tracchi

hackthematrix

carro

Jhon Mearsheimer, professore americano di scienze e politiche, il 6 Marzo 2015, ci racconta sul canale RT tedesco ciò che segue.
“L’ ingegneria sociale ha luogo quando l’Occidente cerca di distruggere i governi che non sono pro-USA in tutto il mondo e rimpiazzarli con governi pro-USA.
Fondamentalmente gli Stati Uniti hanno, una strategia con tre possibilità per svincolare l’Ucraina dall’orbita russa.
La prima possibilità di questa strategia è l’espansione della NATO.
La seconda possibilità è l’espansione della UE e la terza è la promozione della democrazia.
Oggi giorno l’opinione generalizzata in Occidente è che la crisi fu provocata da Vladimir Putin, ed in generale che i russi siano responsabili di questo disastro nel quale ci troviamo adesso.
Credo che sia un grosso, un enorme errore.
Di fatto, considero che l’Occidente sia il principale responsabile di questa crisi.
La mia opinione è che Putin ha reagito davanti al tentativo occidentale di far sì che l’Ucraina faccia parte dell’Occidente.
Le grandi potenze insistono che i loro vicini applichino una politica estera che non pregiudichi la grande potenza.
Così possiamo intensificare la situazione e i russi possono reagire, ma penso che l’idea che questo faccia gettare la spugna a Putin e far sì che si arrenda non sia corretta.
Credo invece che quello che succederà è che la guerra si intensificherà, moriranno ancora più ucraini e le relazioni tra l’Occidente da un lato e la Russia dall’altro, peggioreranno ancora di più.
Così aumentare il rischio armando gli ucraini è una politica insensata.

ucrainaCosì come la sanzioni non stanno producendo nessun risultato, nemmeno armare gli ucraini funzionerà”.
Intanto la situazione in Ucraina è allarmante, il paese è in liquidazione totale all’ombra della guerra.
Quindi potete immaginare lo scenario, FMI e la Banca Mondiale, gli stati in questa situazione di totale emergenza sono il loro preferito campo di attività.
Parlando in termini medici, “il paziente” è salvato dalla morte e mantenuto in vita in modo artificiale, le condizioni perfette per trarre vantaggio lentamente “dalla vittima”.
Il 5 Marzo 2015 Paul Craig Roberts, ex-sottosegretario del Tesoro dell’amministrazione Reagan, che dice che l’Ucraina dovrebbe vendere tutte le sue terre a Monsanto per pagare l’FMI..e ciò è veramente inquietante.
Dall’altro lato Rothschild spera di organizzare i possessori delle obbligazioni d’Ucraina in vista dei colloqui.
Michael Hudson, economista statunitense poi aggiunge queste parole: “Così l’Ucraina sta rallentando la sua economia perchè è l’economia più corrotta dell’emisfero settentrionale.

morti bimbo mammaI cleptocratici stanno prosciugando tutto il denaro di proposito e adesso vanno in Occidente e li hanno una posizione privilegiata.
Possono dire, dateci tutto il denaro e vi promettiamo che venderemo tutte le nostre terre, tutte le nostre materie prime, tutte le nostre risorse naturali, i nostri diritti sul gas”.
Dunque l’unico modo per poter pagare i loro debiti è vendere tutto ciò che hanno agli investitori americani ed europei, ma c’è un problema molto più grave con l’FMI, non gli è permesso concedere prestiti a paesi che sono insolventi.
L’Ucraina è insolvente, non c’è nessuna possibilità che possa pagare il prestito, con l’eccezione di privatizzare e liquidare tutte le sue proprietà a stranieri.
Dunque, questo è molto interessante perchè se l’FMI non può dare credito a paesi che sono in guerra e se non può dare credito ai paesi che non possono pagare, allora se ci fosse una versione ucraina del partito greco Syriza potrebbe dire: “Guardi questo prestito è stato concesso con pretesti illegali, è nullo e senza nessun effetto secondo le leggi internazionali, non dobbiamo pagare nemmeno un penny.
E a proposito, stiamo riprendendo possesso delle proprietà che erano state concesse”.
Quindi il compito dell’FMI non è aiutare i paesi, è svuotare i paesi, è imporre austerità e costringere gli stessi paesi a liquidare tutto. Non è li per aiutare.

carri2Stiamo assistendo al solito “gioco” sulla pelle della gente dunque.
Provocare una guerra civile per poi sfruttare economicamente il paese non è un procedimento ben calcolato dell’Elite per annientare la popolazione, impoverire il paese e teneri tutto?
E’ tutto veramente assurdo.
Non è forse responsabilità di ognuno di noi aprire gli occhi e guardare dietro le quinte per riconoscere queste manovre già applicate in vari casi?
Purtroppo regna la disinformazione totale, i nostri TG non ne parlano neppure più non fa più notizia e la gente muore tutti i giorni. Oggi tocca all’Ucraina ieri all’Iraq e domani?
Il sistema è sempre quello e il risultato è sempre lo stesso le vittime sono sempre le popolazioni che pagano in termini economici e di vite umane.
Ma tanto alla gente non importa specialmente qui in Italia l’importante è che la propria squadra di calcio la domenica vinca.

Sergio Tracchi

Sergio Tracchi

La guerra in Ucraina è voluta dall’Elite?
Tag:                             

4 pensieri su “La guerra in Ucraina è voluta dall’Elite?

  • 21 Aprile 2015 alle 17:01
    Permalink

    articolo perfetto! ormai lo sappiamo in tanti!

    Rispondi
  • 21 Aprile 2015 alle 17:24
    Permalink

    anche questo non può che essere condiviso perchè è la politica dei poteri forti ,la tipica politica del ti rovino ma ti aiuto (spera popolo)e dopo tutto ciò che era vostro sarà mio,il classico sistema dei poteri forti (banche , mercati finanziari mutinazionali ad essi legate) per impossessarsi delle risorse dei diversi paesi dove essi hanno agito con molta “umanità” in difesa della “libertà e della democrazia” principi dei quali non conoscono nemmeno il significato questi luridi despoti criminali meritevoli solo di essere trucidati e sterminati.la morte e la fame di migliaia ,se non milioni , di persone non gli muove nemmeno un pelo luridi bastardi!

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.