ATTO 2° A-320 Germanwings differenti chiavi di lettura: trilogia di Marcianò

ATTO 2° A-320 Germanwings differenti chiavi di lettura: trilogia di Marcianò

La redazione: A seguito “dell’incidente” del volo A-320 Germanwings sono state fornite spiegazioni ufficiali successive fino alla definitiva linea ufficiale di un suicidio con conseguente strage ad opera del secondo pilota Andreas Lubitz. La spiegazione ufficiale sembra aver fatto presa con accettazione remissiva sui tutti i quotidiani e TV con la conseguenza che il grande pubblico ha accettato questa versione supinamente. Come sappiamo le spiegazioni ufficiali sono ormai ben accettate dai media che non sanno più che cosa è il giornalismo investigativo. La redazione del ilsovranista.it nutre sempre un dubbio rispetto alle versioni ufficiali se non per il fatto che ci mentono talmente tante volte attraverso i media che sarebbe sciocchi non aspettarsi ennesime menzogne. Oltre questo però ci siamo sempre posti delle domande su tante piccole incongruenze. Rosario Marcianò in tre articoli successivi si pone le stesse domande e ne trae delle conclusioni diverse dalla linea ufficiale. ilsovranista.it preferisce pubblicare punti di vista diversi rispetto alle versioni ufficiali in maniera che le persone ricomincino a porsi delle domande. Per questa ragione pubblichiamo i tre articoli di Marcianò in sequenza temporale.

Jacopo Cioni

ATTO 1°

ATTO 2°

lunedì 30 marzo 2015

Germanwings schiantatosi sulle Alpi francesi: l’analisi del fattore altitudine induce ad ipotizzare che l’aereo sia stato abbattuto!

di Rosario Marcianò

tankerenemy

La torre di controllo ha perso il contatto radar, quando il velivolo si trovava a 6.800 piedi (circa 2.073 metri di quota) ed incrociava una zona sita a non più di 1.349 metri di altitudine. Almeno questo si evince dalle informazioni relative al punto di impatto del Germanwings. I sistemi a bordo dei moderni aeromobili permettono di ottenere una traccia radar pulita sino ad altezze minime, tanto da poter seguire un segnale sino all’atterraggio dell’aereo. Ci chiediamo quindi: “Per quale 
motivo la torre ha perso il contatto radar del volo 4U9525 D-AIPX, quando l’airbus volava a 2.073 metri di quota, se questa traccia risulta essere sulla verticale di un’area ubicata a non più di 1.349 metri sul livello del mare?” Ciò implicherebbe la possibilità che l’A-320 sia scomparso dai radar, poiché abbattuto in volo da intercettori? Noi pensiamo di sì. [1][1] Marsiglia ha dato l’allarme non appena 4U9525 ha cessato di rispondere alle chiamate e ha iniziato a perdere quota. Nel giro di pochi minuti i caccia che erano in volo in altre aree della Francia hanno iniziato ad arrivare sul posto. C’è una presenza accertata e confermata di un Mirage 2000C, di un KC-135R e di un E-3F Sentry A.W.A.C.S. Quest’ultimo arrivato solo a metà pomeriggio per rilevare le operazioni del secondo.Citazione:”Selon l’hebdomadaire Air & Cosmos, ainsi que le blog Lignes de défense, dans un premier temps, l’Armée de l’Air a déployé un Mirage 2000C, de l’Escadron de Chasse 2/5 “Ile de France”, qui assurait la à la permanence opérationnelle, afin de repérer le lieu de l’accident.Par la suite, un ravitailleur C-135FR ou KC-135R a été “retaské” de sa mission de ravitaillement en vol dans le centre de la France afin de coordonner et d’assurer la liaison radio entre les différents moyens déployés sur zone, et en particulier pour les hélicoptères. A 16h00, ce ravitailleur a été relevé par un E-3F Sentry A.W.A.C.S.”.

Articolo correlato: Precipita velivolo commerciale sulle Alpi francesi: completamente falsa la versione ufficiale!

Rosario Marcianò

Rosario Marcianò

 

 

ATTO 2° A-320 Germanwings differenti chiavi di lettura: trilogia di Marcianò ultima modifica: 2015-04-14T10:55:41+00:00 da ilsovranista

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Connect with Facebook