I seguaci di mani.

di Mariano Abis

harrp cervello frittoEgocentrici mitomani maniaci e minacciatori seriali, no non gonfiarti il petto, non è per te, ormai ti abbiamo già messo nel dimenticatoio, e ormai non conti più un piffero di niente, sto parlando di gente che comunque ti assomiglia molto.
Gente come te rovinata dall’effetto combinato di scie chimiche e tecnologia Haarp.
E non solo.
Aggiunto alle ormai assodate negatività di scuola e televisione.
Vibrazioni malefiche.
E’ capitato di aver subito minacce , anche pesantissime.
Sfido chiunque di voi a smentirmi, chi è che non si è sentito apostrofare con termini tipo infame maledetto o bastardo traditore?
Tralasciamo i termini tipo capra ignorante.
O frasi tipo : studia e informati, imbecille.
Quelli sono all’ordine del giorno.
Diventano intolleranti quando qualcuno cerca di svegliarli.
Non tutti vengono capiti, specie se sono impegnati in grandi progetti politici o sociali, ci si aggrappa alle parole e mai ai concetti.
Nessuno si sforza di capire posizioni mentali troppo difficili e innovative.
Troppa fatica ragionare, per chi non è avvezzo a simili pratiche, e si porta appresso sempre il prontuario esemplificativo scritto da altri.
Scie chimiche, tecnologia haarp, ripetitori di tutti i tipi, gli stessi telefonini, i computer, il famigerato televisore e la ancor più dannosa televisione, satelliti che sguazzano nello spazio e distribuiscono chissà cosa.
Inquinamento ambientale di tutti i tipi.
Siamo inquinati, si, il nostro/vostro cervello è inquinato, non fosse altro perchè tutto intorno è un inquinamento pesantemente costante, e incredibilmente penetrante.
Potenza del modernismo a tutti i costi.
E’ più facile prendere ordini che decidere.
E’ più facile restare aggrappati alla rassicurante catena, che prendersi le responsabilità delle decisioni autonome.
La società dei servizi, che immensa fregatura !
Di questa società che ha fatto del bisogno di acquistare la sua fondamentale pietra d’angolo.
Difficile immaginare, ormai, un altro tipo di sistema.
Qualcuno ci prova, ecco, coraggio allo stato puro, l’essenza della razionalità, delle decisioni ponderate, la sofferta predisposizione ad attuarle.
Benvenuti alla fiera della specialità quotidiana, la sagra del cervello fritto, con contorno di neuroni ormai cadaverici.
Cervelli umani e animali.
Quando entro in un centro commerciale ( non mi capita spesso ) , ne esco con strane sensazioni, un senso di disagio, che a questo punto non posso che reputare indotto, mi capita sempre.
Imput che prediligono attivare la parte irrazionale del cervello, inibendo con vibrazioni spurie il lobo cerebrale destro.
Altro metodo di condizionamento di massa.
Quando alla gente le si impedisce, con i metodi su esposti, di far funzionare il suo naturale senso logico, i danni possono essere rilevantissimi.
Si inibisce la capacità di analisi, si spinge all’azione immediata e sconclusionata, senza contare il fatto che con mille sotterfugi, non ci lasciano il tempo per pensare, per staccare da questo sistema e fermarsi a meditare.
Vecchia, sana metologia orientale, ma non ci si illuda, anche loro sono succubi di questo andazzo.
Globalismo mediatico e impositivo, stessa strategia dappertutto, laddove la tecnologia la fa da padrona.
Nel corso di una discussione, un mio amico, che appartiene a quella esigua fascia di popolazione che cito spesso e che quantifico nello 0,05 % della popolazione, non condizionabile dagli effetti di queste tecnologie attuali, un giorno si permise ad un certo punto di esprimere il suo pensiero : “aspettiamo e valutiamo come si evolve la situazione”, mai l’avesse detto!
Fu investito da una gragnuola di improperi e pesanti offese ascrivibili al reato di ingiurie, quanto meno.
L’azione sconsiderata e immediata a tutti i costi, l’illusione di avere la verità in tasca, il manicheismo come regola di vita, il voler apparire combattivi, addirittura contro chi sta dalla sua stessa parte, solo per aver espresso una virgola non contemplata nel prontuario che ha studiato a memoria, manuale che però gli è stato consegnato da chi non vuole bene alla gente, e che adotta azioni per inibire la ragione.
Teoria dulles, la gente non può avere diritto ad esprimere opinioni che dissentono dalla linea tracciata dalla “cultura” dominante.
Un popolo di omologati diffuso su tutto il pianeta.
Ci vogliono far credere che la gente comune è assimilabile alla feccia, solo loro possono legiferare perchè superiori, del resto la tv ci propone programmi che trattano di popolari amori criminali che sfociano immancabilmente in tragedia, salvo omettere le sporcizie che distribuiscono le oligarchie, luridume maleodorante nella loro stessa persona.
Personalmente la teoria dulles mi fa un baffo, riprendiamoci la nostra dignità, crediamo in noi stessi, nelle potenzialaità dell’umanità, deprogrammiamoci, buttiamo in discarica la tv, non assecondimo strategie di potere, ad un sistema del genere la risposta giusta è disobbedienza civile, non meritano niente.
Nemmeno un pizzico di considerazione, percorriamo la nostra giusta strada, disinteressandoci di loro, delle loro regole, del loro pensiero che vorrebbero globale, delle loro medicine, della loro moneta, della loro malvagità.
Noi possiamo benissimo fare a meno di loro, loro di noi no, abituati come sono ad essere serviti e riveriti, morirebbero di fame se non riconosciamo il loro denaro, perchè non saprebbero come coltivare alimenti o allevare animali, mi scuseranno i vegani, che ammiro.
Mariano Abis

Mariano Abis

I seguaci di mani.
Tag:                         

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.