Meteo del 30 gennaio 2014

di Chiara&Antonio

Vediamo il gioco completo del Nord, ecco il motivo come mai l’aria calda arriva dal Nord Africa  e come mai oggi nel N-W ha nevicato in pianura se l’aria in quota era calda? ma poi cos’è successo oggi di reale tutto il giorno sopra le nostre teste mattina,pomeriggio e sera?

Generale:                                                                                               Ore 7:00

generale ore 7,00 ore 14,00 ore 21,00

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Ore 14:00                                                                                               Ore 21:00

 

 Adesso che vi ho mostrato la situazione voglio farvi vedere altre due situazioni più “nostrane”. La prima è la Sardegna circa due ore fa:
Sardegna Sardegna1

 E questo è quello che dicono a Meteoweb:

giovedì 30 gennaio 2014, 19:20 di

 

 

 

E’ allarmante l’evoluzione meteorologica che si prospetta per le prossime ore e i prossimi giorni sull’Italia: di aggiornamento in aggiornamento, i modelli meteorologici alimentano il forte maltempo di cui parliamo già da giorni.  E mentre – come possiamo osservare nella mappa delle fulminazioni a corredo dell’articolo – i primi forti temporali stanno interessando il Tirreno occidentale, a ridosso della Sardegna, muovendosi minacciosamente verso est, le mappe fornite da GFS nelle ultime ore sono davvero allarmanti ed evidenziano, tra domani (venerdì 31 gennaio) e lunedì 3 febbraio, la possibilità di un vero e proprio disastro idrogeologico in molte località italiane.
Innanzitutto nella sera/notte questi forti temporali si sposteranno dal Tirreno verso Tocana e Lazio, dove provocheranno violenti nubifragi nella notte e domani mattina. Intanto il maltempo si intensificherà al nord/est e nelle zone joniche, al sud, dove – alla luce degli ultimi aggiornamenti – il maltempo imperverserà senza alcuna sosta fino a lunedì, a causa di un nuovo minimo secondario che transiterà sul Canale di Sicilia tra domenica e lunedì appunto. Le mappe che pubblichiamo nella gallery in coda all’articolo, evidenziano la tempistica delle precipitazioni e le zone più colpite in modo eloquente.”

Bene adesso la seconda situazione di queste ultime ore in Toscana:

 

 

 

Toscana

 

E questo è quello che dicono sempre a Meteoweb:

toscaLa Regione Toscana ha esteso l’allerta meteo in corso, valida fino alle ore 00:00 di sabato 1 febbraio per le zone dell’Alto Mugello, Ombrone-Bisenzio, Valdarno Inferiore e Val d’Era, anche per le zone del Mugello, Val di Sieve, Valdarno Medio e Val d’Elsa. Previste precipitazioni diffuse su gran parte del territorio provinciale in particolare per l’area dell’Ombrone-Bisenzio di forte intensità. Numerosi allagamenti su tutto il territorio con un generalizzato aumento dei livelli idrometrici in tutto il reticolo. Arno, Ombrone e Bisenzio hanno superato i livelli di guardia e personale del Servizio di Piena e del volontariato sta monitorando le arginature. Al momento risultano chiuse la SP17 (Alto Valdarno) per smottamento al Km 2+200, la SP125 (Lungagnana – Montespertoli) per allagamenti dal Km 6+500 al Km 8+500 ed il ponte sul torrente Sieve in loc. Sagginale (Borgo San Lorenzo). Riunita l’Unità di Crisi all’Olmatello per valutare la situazione.”

 

Meteo del 30 gennaio 2014

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.