TU CON CHI STAI?

di Francesco Amodeo

Quali sono le cause del declino economico dell’Italia? (ad oggi 25/01/2014 ore 14.05)
Response percentResponse total
I partiti
55.8%33710
La corruzione
59.73%36087
La burocrazia
35.89%21682
L’euro
35.07%21185
La lentezza della macchina della giustizia
26.17%15808
La criminalità organizzata
30.92%18682
L’informazione
30.37%18345
L’assenza di autorità di controllo
29.01%17527
Altro
16.72%10101

Guardavo il sondaggio sul blog di Grillo, un blog a mio parere seguito da persone attente e attive ed anche mediamente più informate rispetto al cittadino medio su determinati temi. Eppure tra le cause della crisi in Italia è imbarazzante vedere la posizione dell’euro: la Corruzione viene messa prima dell’euro (come se la corruzione fosse un fenomeno nato negli ultimi anni); I partiti vengono percepiti come causa della crisi di gran lunga superiore a quella della moneta unica (i partiti esistono da sempre e non dal 2007) e addirittura la burocrazia supera l’euro come responsabile della crisi economica (come se la burocrazia fosse lenta soltanto da pochi anni).
Per non parlare del fatto che l’Unione Europea non è neanche contemplata nel sondaggio come possibile causa della crisi o addirittura si è commesso l’errore di confondere Euro moneta ed Europa intesa come trattati e vincoli europei (Maastricht, Lisbona, Mes, Fiscal Compact ecc ecc)
Questo dimostra come un referendum sull’euro in questo momento finirebbe con il legittimare la più grande truffa di tutti i tempi. Altro non sarebbe che lo strumento in mano dei poteri forti per metterci finalmente a tacere e vanificare le battaglie di chi sta combattendo contro l’eurotruffa.
Da questo momento io mi concentrerò solo a capire chi è a favore e chi invece sta remando contro la nostra battaglia. Quali sono i parlamentari che si nascondono dietro interventi di facciata e quali sono realmente disponibili a sostenere le nostre istanze, quali sono i partiti e i movimenti consapevoli delle reali cause della crisi economica e quali invece sono semplicemente nati come valvola di sfogo congeniale al sistema.
Per farlo esiste uno strumento al servizio di tutti, una petizione il cui scopo principale è quello di aiutarci a contare e a contarci.
Quali sono gli attivisti che la firmeranno e la condivideranno?Quali sono i parlamentari che la metteranno sulla propria pagina pubblica e quali quelli che la appoggeranno nelle istituzioni e quali invece quelli che la ignoreranno.
Quali sono i movimenti, i comitati ed i presidi che la faranno propria.
E’ il momento di far cadere le maschere.
Con decine di bloggers ed attivisti sul web abbiamo deciso di stilare la lista di tutti i firmatari e di coloro che si adoperano per diffonderla.
Tutti gli altri sono contro gli interessi del popolo e da essi prenderemo le distanze.
TU CON CHI STAI ? IL TUO MOVIMENTO CON CHI STA ? LA TUA ASSOCIAZIONE CON CHI STA ? CREDO SIA ARRIVATO ANCHE PER TE IL MOMENTO DI CAPIRLO.

PETIZIONE metti la tua firma!


Francesco Amodeo

Francesco Amodeo

TU CON CHI STAI?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.