Una Fuffa legale dei gestori telefonici, una delle tante

di Jacopo Cioni

vodafoneSono personalmente un utente, quindi un cliente, del gestore vodafone come tale mi aspetterei che venissi trattato da cliente, non dico ossequiato, ma quanto meno rispettato.

Nelle feste quanti di noi avranno mandato SMS agli amici e parenti per fare gli auguri di natale e capodanno… forse tutti esclusa la zia 90enne che non ha proprio il cellulare. Orbene, controllate i vostri crediti perchè con un bel giochetto vi sottraggono soldi dal telefono, come? ecco detto.

Se avete un piano tariffario, come me con la vodafone, sapete che avete a disposizione una certa quantità di messaggi SMS da inviare gratuitamente, quindi chi possiede un telefono smartphone digita il messaggio e poi per non perdere tempo seleziona dalla rubrica i vari destinatari e da’ il via a messaggi multipli. Ecco, se il vostro dispositivo ha selezionato di considerare i messaggi multipli non come SMS ma come MMS li pagate tutti questi messaggi, uno per uno.

In questa maniera mi sono spariti personalmente una 30ina di euro dalla scheda wodafone. E a voi? controllate perchè forse, se avete usato i messaggi multipli con il vostro smartphone il vostro credito non è più lo stesso di prima.

Tutto legale è…. si perchè alla richiesta di spiegazioni ti dicono che è un settaggio del tuo telefono e loro non possono farci nulla, certo che non possono farci nulla, a loro conviene no? Bastava che avvertissero i loro utenti con un SMS anche dopo l’invio dei primi 10 messaggi, un SMS del tipo: “Gentile cliente, attenzione, mandando messaggi multipli lei consuma il suo credito in questi termini”, invece ti rispondono che non è previsto questo servizio, che loro non hanno obbligo di avvertire nessuno, hanno solo il diritto di succhiarti via i soldi.

Anche questo è essere in Italia, dove il Cittadino viene costantemente fregato da Stato e multinazionali, dove i soldi e il potere che questi soldi conferiscono permettono ogni nefandezza e poi passarla liscia.

Sono schifato, non per i 30 euro, anche se a qualcuno fra averli e non averli sono 60euro, ma dalla considerazione che questi signori degli “affari” hanno delle persone. Tutti ormai considerano la gente, le persone, solo dei bancomat con le gambe e invece di aiutarli nella loro vita sfruttano la loro mancanza di conoscenza per fregarli. Si sono schifato.

Qualcuno penserà che sono un ingenuo a credere che la vita dovrebbe svolgersi all’interno di altri parametri, ma che volete farci, io sono uno di quelli che davanti alla gente continua a vedere delle persone e non dei portafogli.

Ovviamente cambierò gestore pur sapendo che la stessa cosa avrebbe fatto chiunque di una qualsiasi società telefonica o di altra genesi, rendendo di fatto il mio gesto di protesta nullo.

Jacopo Cioni

Jacopo

Una Fuffa legale dei gestori telefonici, una delle tante
Tag:                                             

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.