Archive for Giurisprudenza

La Corte Costituzionale boccia ancora Mario Monti.

La Corte Costituzionale boccia ancora Mario Monti.

di Marco Mori

studiolegalemarcomori

thasini

Non c’è due senza tre… La Corte Costituzionale boccia ancora Mario Monti.

E speriamo che davvero non sia finita qui. Mario Monti è stato ancora bocciato con durezza dalla Corte Costituzionale, che con sentenza n. 216/2015 ha sancito l’illegittimità costituzionale dell’art. 26 del decreto-legge 6 dicembre 2011, n. 201 (Disposizioni urgenti per la crescita, l’equità e il consolidamento dei conti pubblici), convertito, con modificazioni, dall’art. 1, comma 1, della legge 22 dicembre 2011, n. 214.

Trattasi della legge che disponeva la prescrizione anticipata della Lira ed il passaggio del relativo controvalore nelle tasche dell’erarioLa sentenza segue le altre due sonore bocciature patite dalla banda Read more

SIAMO AD UNA GRANDE SVOLTA EPOCALE.

di Paolo Ferraro
  1. Alzi la mano chi non ha ancora capito, che, il grande capitalismo produttivo, ormai senza profitto nell’anziano mondo occidentale, e il grande capitalismo finanziario, che controlla il primo, scienza , politica e politici, esercito e classi borghesi dominanti, e poteri dello Stato, moneta e profitti finanziari superfetati, sono al punto di arrivo o di svolta di un percorso gestito per oltre 50 anni .
  2. Per un verso abbiamo DEBITO PUBBLICO ”usurario , degli Stati nazionali,generato con emissione della moneta a debito e con l’acquisto dei BOT CCT ed altro come strumento di pagamento , ma la gente ancora crede che lo Stato sia come il vicino di casa che spende e spande i soldi che si fa prestare a buffo. Senza capire che nella storia moderna le ricchezze di nazioni Read more

Delitti contro la personalità dello Stato: non denunciare le cessioni di sovranità è reato

images999

Cosa siano i delitti contro la personalità dello Stato (art. 241 e ss. c.p.) l’ho spiegato più volte. Il codice penale punisce gli atti rivolti a menomare il potere d’imperio, la sovranità.

Nel 2006, due mesi dopo l’approvazione dell’indegno “porcellum”, legge elettorale che ha abrogato la democrazia in Italia, i delitti contro la personalità dello Stato vennero sorprendentemente riformati prevedendo un requisito in più per la commissione del reato: la violenza.

Tuttavia la riforma non ha in alcun modo legittimato le cessioni di sovranità e la menomazione dell’indipendenza nazionale, poiché il concetto di violenza include anche la cooptazione, la coercizione.

La rappresentazione di una falsa Read more

Confessione PD in un Tweet!

Confessione PD in un Tweet!

 di Marco Mori

Tweet di evidente rilevanza penale da parte del PD. Che conferma il lavoro di “sostituzione” dei lavoratori italiani con quelli stranieri.

tweet pd

.

Tale azione è contraria agli interessi nazionali. Leggere il tweet e leggere l’art. 264 c.p.

.

tweet art 264 cp

 

 di Marco Mori
Marco Mori