SCIE CHIMICHE E SPIRITUALITA’/2: LA FUGA DELL’ANIMA

SCIE CHIMICHE E SPIRITUALITA’/2: LA FUGA DELL’ANIMA

di Mario Quaranta

hackthematrix

tempio

Il lato esteriore della faccenda geoingegneria/scie chimiche ci parla della manipolazione climatica e della necessità di ridurre l’effetto delle radiazioni solari creando uno schermo riflettente di nanoparticolato di alluminio ed altri metalli.

In realtà l’uso delle nanoparticelle irrorate quotidianamente in tutto il mondo attraverso le scie degli aerei ha a che fare col piano di CONTROLLO MENTALE dell’elite transumanista sulla popolazione.

Insieme al nanoparticolato viene infatti dispersa in aria la cosiddetta SMART DUST o ‘polvere intelligente’, allo scopo di creare un’interfaccia tecnologica tra il segnale radio e la comunicazione di luce del DNA nel corpo umano.

32805525_la-rivoluzione-delle-0

Gli esseri viventi si ritrovano quindi interconnessi attraverso segnali radio ad una sorta di intelligenza artificiale esterna ed interna al loro corpo. Anche e soprattutto lo stato d’animo può esserne influenzato: sotto forma di emissione di segnale radio, può essere decifrato, registrato, e inviato di nuovo indietro a comando (non solo all’essere vivente che lo ha generato, ma a tutta una specie, o un popolo, o una nazione).

Ciò significa che quello che il singolo esperisce come suo personale sentimento interiore (gioia o disagio o insofferenza che sia) è in realtà un input esterno inviato contemporanea-mente a tutti i suoi simili.

Ovviamente l’ambiente esterno che si è venuto a creare dopo un ventennio di irrorazioni massicce in tutti i Paesi sotto l’influenza Nato-Onu sta favorendo le comunicazioni telepatiche tra gli individui; è vero che il segnale è disturbato o addirittura, come abbiamo visto, ‘telecomandato’; ma le persone centrate, empatiche, che conoscono le tecniche di meditazione sono in grado di sfruttare a proprio vantaggio il ‘nuovo campo di gioco’.

Head Profiles Idea Symbols Neurons

La fisiologia degli esseri viventi sta cambiando: i metalli pesanti inalati danneggiano le estremità dei recettori del sistema nervoso (‘avere i nervi scoperti/a fior di pelle’) rendendoli particolarmente sensibili ai segnali radio continui e discordanti, fino al punto che molti di noi si stanno rendendo conto di non essere più in grado di pensare coerentemente, di avere difficoltà ad articolare un discorso, di ‘perdersi’ le parole o dimenticare facilmente avvenimenti recentissimi. Malattie neurodegenerative come Alzheimer, autismo, demenza precoce sono in costante aumento.

Metalli pesanti ed inquinamento elettromagnetico interagiscono portando le onde radio che sono all’esterno, dentro il corpo umano (che come un’antenna trasmette e riceve impulsi elettrici). Molte persone, compreso chi scrive, accusano problemi di udito o muscolari: ronzii all’interno della testa, acufeni, spasmi o ‘scosse’ elettriche anche a riposo. E un senso di debolezza generale diffusa, con limitate capacità di recuperare le energie.

Che cosa significa tutto questo a livello ‘spirituale’? Che il bombardamento di segnali radio incoerenti – la loro stessa disumana quantità – lentamente spegne l’anima, che semplicemente se ne va… lasciando l’ormai inospitale corpo in uno stato vegetativo che tanto ricorda gli zombie della cinematografia hollywoodiana recente. Come nel bambino autistico, anche nell’adulto demente o depresso l’anima ‘si ritira’ nel suo spazio, non ‘gioca’ più.

scie-non-dai-reattori-680x365_c

E’ evidente (almeno a me) che è in corso una selezione e trasformazione dell’essere umano come mai prima nella storia. La soluzione è implicita nel ‘problema’: centratura, meditazione, cambiamento, dire NO a tutto questo, agire di conseguenza. E sfruttare a nostro vantaggio soprattutto la possibilità di sentire e sentirsi a livello telepatico. Su vasta scala temporale e spaziale questo vuol dire creare una nuova coscienza dell’essere umani e ‘per’ l’essere umani. E un nuovo linguaggio, svincolato dalla parola scritta e parlata. Il linguaggio delle emozioni… una carezza per l’anima.

Come direbbe Nietzsche, finora siamo stati ‘umani, troppo umani’.

Siamo appena all’inizio.

Mario Quaranta

Mario Quaranta

SCIE CHIMICHE E SPIRITUALITA’/1:
https://www.facebook.com/photo.php?fbid=1427128970844112&set=a.1390501304506879.1073741830.100006410670704&type=1

NANOTECH E TRANSUMANESIMO ‘made in NASA’:
https://www.facebook.com/photo.php?fbid=1425046894385653&set=pb.100006410670704.-2207520000.1439978053.&type=3&theater#

 

SCIE CHIMICHE E SPIRITUALITA’/2: LA FUGA DELL’ANIMA ultima modifica: 2015-09-01T10:24:35+00:00 da ilsovranista

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Connect with Facebook